Dieci giorni in Brasile

Viaggio alla scoperta di Rio de Janeiro e della sua costa. visita alle Cascate Iguazu.

Diario letto 2061 volte

  • di ielenia77
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Sabato 10 Agosto 2019

Volo Pisa - Roma Fiumicino - San Paolo

Domenica 11 Agosto 2019

Arriviamo a San Paolo intorno alle 05:00 ora locale. Dopo il disbrigo delle formalità di ingresso, ritiriamo i bagagli ed effettuiamo il check-in per il volo interno (compagnia GOL) che ci condurrà ad Iguazu. I bagagli in stiva non sono compresi nelle tariffe interne perciò paghiamo circa € 27,50 a bagaglio direttamente al banco durante il check-in. Arrivati ad Iguazu troviamo ad accoglierci la nostra guida che ci accompagna in hotel per la sistemazione dei bagagli. Pochi minuti per rinfrescarci e partiamo subito alla volta delle cascate. Oggi le ammiriamo dal versante brasiliano che ci regala una prospettiva frontale. Appena arrivati, troviamo ad accoglierci un simpatico animale, il coati, che ci terrà compagnia per tutta la visita. Ce ne sono moltissimi, non hanno paura di noi, anzi si avvicinano e si lasciano fotografare. Attenzione: non si possono accarezzare e non si può dar loro da mangiare perché sono animali selvatici; possono mordere. Le cascate nascono dal fiume Iguazu, molti km prima di confluire nel Rio Paraná, e sono un sistema di numerose altre cascate (275) di varia portata e altezza che si estende per circa 2,7 Km. Sono condivise da due stati, il Brasile e l’Argentina, e sono patrimonio Unesco. in entrambi i paesi sono stati istituiti dei parchi, il Parque Nacional di Iguaçu in Brasile e il Parque Nacional Iguazu in Argentina. Percorriamo le passerelle (1,3 Km) e, dai numerosi punti panoramici, ammiriamo la maestosità della natura. Al termine dei camminamenti giungiamo fin sotto una delle grandi cascate. Al termine della visita ci viene proposto di effettuare un volo in elicottero per ammirare la cascate dell’alto (€ 110 ca). Il volo dura 15 min ma ne vale veramente la pena: la vista delle cascate è inimmaginabile. Stupende. Rientriamo in hotel per la cena servita a buffet.

Lunedì 12 Agosto 2019

Colazione in hotel. La giornata è interamente dedicata alla visita delle cascate dal versante argentino. Partiamo presto dall’hotel, alle 07:30, per non trovare troppo traffico e procedere velocemente con le formalità doganali per l’ingresso in Argentina. Il versante argentino è molto più lungo ma non faticoso. Per prima cosa saliamo su un trenino e scendiamo alla terza fermata. Qui iniziano le passerelle che attraversano il parco nazionale permettendo di ammirare la flora e la fauna locali. Il punto più bello della visita e la Garganta del Diablo (Gola del Diavolo), una gola a ferro di cavallo profonda 150 m e lunga 700 m. È la cascata più imponente di tutto il sistema e si trova sul confine tra Argentina e Brasile. Qui si trovano dei fotografi che scattano foto ai turisti (€ 10). Torniamo alla stazione del trenino, saliamo a bordo e scendiamo alla seconda stazione dove troviamo le nostre foto (€ 10 a foto) pronte e iniziamo una passeggiata nella giungla. Dal lato argentino è possibile salire a bordo di un gommone e arrivare fino ai piedi di una delle cascate (€ 75). Il tour ha la durata di 2 h. Una parte del gruppo resta a terra e si concede una piacevole passeggiata nella foresta alla scoperta di punti panoramici e angoli nascosti fino ad arrivare ai piedi della Cascata Salto Bossetti. Pranziamo al ristorante El Fortin Cataratas dove troviamo un ricco buffet e un angolo del ristorante è dedicato alla brace dove è possibile assaggiare dell’ottima carne argentina. Nei pressi del ristorante troviamo delle simpatiche scimmiette che si fanno fotografare senza scappare e, naturalmente, non possono mancare i coati. Dopo pranzo, raggiungiamo la cima della cascata denominata Salto San Martin ed ammiriamo la potenza dell’acqua. Rientriamo in Brasile ed andiamo in hotel dove ci attende la cena

  • 2061 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social