Brasile indimenticabile in famiglia

Viaggio fai da te tra Rio de Janeiro e Salvador de Bahia

Diario letto 2534 volte

  • di squalo78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

10 anni di matrimonio vanno festeggiati...o no? Ed ecco il regalo perfetto per questa occasione, un viaggio dall'altra parte del mondo. Dopo un primo tentativo, fallito, in agenzia viaggi decido di organizzare tutto da sola nonostante le perplessità sulla questione sicurezza e la presenza di mia figlia di due anni. Optiamo innanzitutto per due sole città, Rio e Salvador de Bahia, evitiamo quindi troppi spostamenti interni e zone non proprio adatte ai bambini come l'Amazzonia.

La scelta del volo intercontinentale cade su Alitalia, il prezzo nonostante il periodo festivo è decisamente conveniente (prenotando circa 3 mesi prima) e poi il volo è diretto, Roma- Rio.Traversata assolutamente confortevole e primo così lungo per la mia bimba ma è passato in tranquillità.

Atterriamo a Rio all'alba, per stare tranquilli avevo prenotato il transfer per l'albergo. Puntuale troviamo il nostro autista che ci fa scoprire una città ancora addormentata e silenziosa. Lungo il percorso scorgiamo già qualche luogo simbolo, il Cristo, il Pan di zucchero...ed è subito emozione.

Arriviamo nel nostro hotel prenotato su booking.com ( così come il transfer), l'Atlantis

Copacabana Hotel, posizionato perfettamente tra le spiagge di Copacabana e Ipanema.

Comodo, pulito, personale gentile e disponibile (check in notevolmente anticipato visto la presenza della bambina ahimé febbricitante).

Sistemati in camera decidiamo di cambiarci e uscire subito, la bimba con un antipiretico si riprende abbastanza bene.

Primo approccio con la città non può che essere una sosta sulle sue mitiche spiagge...optiamo per Ipanema...che sogno! Mai mi sarei aspettata uno scenario simile, un mare cristallino, un paesaggio mozzafiato e poi la simpatia dei brasiliani nei loro costumi e abiti semplici ( e spesso a piedi nudi ) tutti in relax in questo sabato prima di Pasqua.

Ci fermiamo un po' sulla spiaggia, rapiti dal panorama che ci circonda ma il sole picchia e noi siamo dei latticini ambulanti. Quindi torniamo in hotel, pranzo veloce e riposino per riprenderci dal viaggio. Nel pomeriggio lunga passeggiata a Copacabana, affollatissima e festosa. Musica, balli, gente a fare sport, odore di cibo...che dire...vitalità allo stato puro. In serata scegliamo di passeggiare ancora lungo la spiaggia di Ipanema che devo dire ci ha davvero conquistati e ci fermiamo a cenare in un ristorante che ci propone una ottima paella. Si torna in hotel è l'ora di dormire. La stanchezza non manca e il fuso si fa sentire.

La domenica di Pasqua la dedichiamo ancora una volta alla spiaggia e scegliamo ancora Ipanema. Ci fermiamo un po' di più questa volta, la bimba si scatena in spiaggia a rincorrere cani, uccellini e a giocare con la sabbia. Si addormenta stremata e ci permette una bella passeggiata e una sosta in uno dei tanti chioschi sulla spiaggia di Copacabana per due fritture davvero gustose, una di calamari e una di gamberi conditi con una salsina e una granella di anacardi... mondiale! Tutto innaffiato da una birra gelata che ci rigenera. Nel pomeriggio decidiamo di visitare l'acquario di Rio per soddisfare le esigenze della nostra piccola viaggiatrice. Lo raggiungiamo in una ventina di minuti grazie a Uber che a Rio e a Salvador è molto presente ed efficiente. Io e mio marito siamo rimasti un po' delusi a dir la verità ne abbiamo visti di migliori, Valencia e Genova in primis ma la bimba ha gradito e questo è l'importante. La sera giretto per il quartiere di Ipanema pieno di negozi e ristoranti e ci fermiamo per cena

In uno dei tanti ristoranti buffet presenti in città, il Frontera. Comodo il buffet soprattutto per la bambina, scegliere alla cieca da un menù può essere rischioso invece in questo modo ci si rende conto facilmente di cosa si prende

  • 2534 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social