S.Paulo-Iguaçu-Salvador-Rio-Lençois-S.Luis

BRASILE giugno 2009) di Derek Biglietti aerei (comprese le tasse aeroportuali): Roma - Lisboa – São Paulo e Fortaleza - Lisboa - Roma con TAP a 602,13 Euro; São Paulo - Salvador, Salvador - Rio de Janeiro, Rio de Janeiro ...

Diario letto 11997 volte

  • di Derek
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

BRASILE giugno 2009) di Derek Biglietti aerei (comprese le tasse aeroportuali): Roma - Lisboa – São Paulo e Fortaleza - Lisboa - Roma con TAP a 602,13 Euro; São Paulo - Salvador, Salvador - Rio de Janeiro, Rio de Janeiro – São Luis e São Luis - Fortaleza con TAM tutti e 4 insieme nel Brazil Pass a 497,88 Euro. Voli TAP prenotati a marzo e TAM Pass ad aprile e tutti pagati a fine maggio in un’agenzia viaggi di fiducia.

Documenti: passaporto in corso di validità, per gli italiani e diverse altre nazionalità non occorre visto (controllare l’elenco sul sito http://www.Consuladobrasilroma.It/it/vistos/turismo.Html, non dare niente per scontato perché il Brasile applica il principio diplomatico della reciprocità quindi il mio compagno filippino non aveva bisogno di visto mentre se statunitense sì e a 130 Euro!).

Valuta: ho portato solo Euro e carta di credito prepagata Mastercard, cambiando ovunque in Brasile in Real (plurale Reais, sigla R$); negli uffici di cambio 1 Euro tra 2,62 e 2,68, nelle agenzie di viaggio tra 2,70 e 2,80 e ritirando con la carta di credito tra 2,68 e 2,70. Per calcolare i costi in euro considerare una media arrotondata di 1 Euro = 2,70 R$. Ovviamente suggerisco di cambiare sempre nelle agenzie di viaggio. Nella parte argentina delle cascate di Iguaçu ho usato il Real.

Itinerario (posti dove ho pernottato, per le escursioni vedi testo): 2 giugno Roma, dal 2 al 4 São Paulo, dal 5 al 6 Foz do Iguaçu, dal 7 al 9 Salvador da Bahia, dal 9 all’11 Morro de São Paulo, dall’11 al 12 Salvador da Bahia, dal 12 al 13 Rio de Janeiro, il 14 São Paulo, dal 15 al 16 Ouro Preto, dal 17 al 19 Rio de Janeiro, dal 19 al 22 Barreirinhas, dal 22 al 23 São Luis, il 24 Lisboa, 24 Roma.

Avendo il primo volo TAP alle 6:20 del 2 giugno, andiamo a dormire la sera del 1° in aeroporto sulle file di poltroncine del primo piano al terminal B di Fiumicino. Arrivati a Lisbona alle 8:20 (3 ore di volo meno una di fuso orario), ci precipitiamo al controllo di uscita dell’area Schengen accanto al terminal dei voli extra-europei dove alle 9:25 parte il lungo volo per SÃO PAULO. Atterriamo all’aeroporto Guarulhos alle 15:40, veloce recupero del nostro unico bagaglio imbarcato (insieme a due zainetti come bagaglio a mano) mentre io vado a cambiare 50euro per le prime spese (solito cambio schifoso all’aeroporto, 1 Euro = 2,58R$ e altri 10R$ di commissione, insomma mi danno 119,00R$ e vogliono pure registrare il passaporto) e a chiedere conferma al tourist information delle indicazioni in mio possesso per arrivare in città: amici a Roma, essendo la prima volta in Brasile e a San Paolo, mi hanno consigliato, invece di bus di linea + 2 metropolitane, di utilizzare l’Airport Bus Shuttle che ha tra le sue fermate in città anche Praça da Republica, in pieno centro, vicinissimo all’hotel prenotato. Secondo me la tratta si può tranquillamente fare con i mezzi pubblici ordinari, oltretutto ben funzionanti, li illustrerò più avanti. Fuori il terminal d’arrivo poco sulla sinistra trovo la fermata dello Shuttle e accanto l’ufficio della Passaro Marron che vende i biglietti (30,00R$, partenze ogni 40 minuti circa) e dove devo mostrare i 2 passaporti (un documento diverso per ogni biglietto acquistato). Arriva il pullman, mettiamo sotto il bagaglio (ci danno lo scontrino di ricevuta) e in poco meno di un’ora arriviamo alla nostra fermata. Recuperiamo il bagaglio e attraversiamo la piazza e troviamo facilmente l’Hotel Rivoli (web www.Hotelrivoli.Com.Br, e-mail hotelrivoli@uol.Com.Br, tel. E fax 11-32315633), Rua Dom José de Barros 28 (fermata Metro “Republica”), indicato sulla LonelyPlanet, 59,00R$ la doppia con bagno + buona e abbondante colazione (café da manha), prenotato via mail scrivendo un po’ in portoghese aiutato da google perché niente inglese. Sistemati i bagagli usciamo nel pericoloso (così ci avevano detto, suggerendo di evitare di girare a piedi oltre il tramonto, ma a noi non è mai successo niente) centro città per andare a cena, facciamo una passeggiata sulla piazza e nei dintorni per poi fermarci in un ristorante che in vetrina reclamizza il suo “rodìzio” con carne a 13,00R$ a persona: un rodìzio è un grande buffet dove ci si serve a volontà e che in questo caso include anche la carne e oltre a quella già presente nel buffet prevede camerieri che ogni tanto girano tra i tavoli con spiedi pieni di carne di vari tagli appena tolti dalla griglia dai quali ne offre e ne taglia un po’ ad ogni cliente seduto al tavolo. La carne brasiliana ci accorgiamo subito ha un sapore praticamente nuovissimo per noi oltre che buonissimo. Molto diffusi anche i rodìzi di pizza e di “massa” (pasta). A letto ci copriamo bene con i piumoni del letto

  • 11997 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social