Lione, la Borgogna e Grenoble in pratica

Informazioni utili per trascorrere una vacanza in luoghi considerati poco turistici nel periodo estivo, ma ricchi di storia e particolarmente interessanti

Diario letto 2635 volte

  • di nivesa
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Percorsi: utilizzo navigatore gps dello smartphone con mappe offline scaricate in precedenza da Google. Uso di accesso ad autostrade quando consigliato. Il viaggio è stato fatto nella seconda settimana di agosto 2018, i luoghi visti sono tutti considerati poco turistici in questo periodo dell’anno, pertanto si sono incontrate pochissime code e/o affollamenti nei luoghi di accesso, e pochi negozi di souvenir sono aperti.

Per quanto riguarda “il cibo da portare a casa” è possibile trovare nelle gastronomie, enoteche e supermercati le mostarde e i vini tipici.

Elenco Hotel

· Lyon: Campanile Lyon Bergers du Rhone, consigliato per buona posizione, buona struttura e possibilità di parcheggio interno a pagamento (consigliate auto medio-piccole)

· Chalons sur Saone: Hotel del La Colombiere, consigliato solo per posizione e parcheggio interno non a pagamento, edificio da ristrutturare

· Grenoble: Ibis Style Grenoble Centre Gare, ottima posizione, buona struttura, possibilità di parcheggio interno a pagamento (consigliate auto medio-piccole)

Giorno 1

· Destinazione: Torino => Lione

· Itinerario: automobile, autostrada per Bardonecchia e Traforo del Frejus

· Cosa si è visitato: Lione, data la posizione dell’hotel, attraversando il Pont Guillotiere è possibile andare a piedi in Piazza BelleCour considerata come il centro della città. Proseguendo sempre a piedi si possono vedere la Piazza dei Celestini con il teatro, la Piazza dei Giacobini con la bella fontana, la Piazza dei Corderliers fino a giungere alla Piazza del Municipio. In tutta la zona sono presenti molti locali e ristoranti a tutti i prezzi e per tutti i gusti

· Dove mangiare nel centro di Lione: consigliato “La Cabane” in 51 Rue Mercière

Giorno 2

· Destinazione: Lione

· Itinerario: uso di metro e mezzi pubblici

· Cosa si è visitato:

O Notre Dame de la Fourviere: raggiungibile con metro e funicolare

O Chiesa di Saint Jean

O Lione vecchia: a piedi girovagando per le stradine

O Museo del cinema e della miniatura: costo 9 euro a persona, si trova nella parte di ‘Lyon vecchia’ in uno degli edifici storici ristrutturati. Consigliato solo per amanti di cimeli del cinema e di ricostruzioni di scenografie

O Museo della Confluenza: costo 6 euro a persona, si trova nella parte sud della città in cui Rodano e Saona confluiscono, raggiungibile con metro e bus. Merita vedere l’edifico anche solo esternamente per il tipo di architettura. Consigliato per amanti di scienze naturali, storia, geografia, etnie e popoli. Alcune installazioni sono poco illuminate e le didascalie sono solo in francese. In Agosto 2018 è presente una mostra dedicata a Hugo Pratt e al personaggio Corto Maltese.

· Dove mangiare a ‘Lione vecchia’: consigliato “Restourant Le vieux Lyon” in 44 Rue Saint-Jean

Giorno 3

· Destinazione Parte 1: Lione

· Itinerario: metro

· Cosa si è visitato:

O Museo Lumiere: costo 7 euro a persona, si trova nella parte est della città raggiungibile in metro con fermata a pochi metri

  • 2635 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social