Salar de uyuni e Bailamos un tango

Un'esperienza fantastica in un posto magico, questa è la nostra esperienza al salar de Uyuni.

Diario letto 145 volte

  • di Travel Planner Family
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 10
    Spesa: Fino a 500 euro

Un'esperienza fantastica in un posto magico, questa è la nostra esperienza al salar de Uyuni. Da segnalare anche un evento: mentre stavamo ammirando la bellezza del paesaggio la mia futura moglie Romina mi disse: perché non facciamo una foto mentre sembra che balliamo? Bailamos un tango... tutto il resto è storia!

Il Salar de Uyuni è posto a circa 3600 metri d’altitudine sull'altopiano andino meridionale della Bolivia. Le leggende Inca raccontato che nel Salar de Uyuni ci sarebbero gli Ojos del Salar, ovvero gli occhi del deserto salato. Sarebbero pozze invisibili a occhio nudo per il forte riflesso capaci di inghiottire carovane intere. In ogni caso il mito non vi farà passare la voglia di visitare questo enorme deserto… di sale.

Abbiamo fatto il tour in jeep e la visione del deserto al momento dell’arrivo è stata pazzesca. C’era una distesa bianca infinita davanti a noi, dove le distanze sembravano annullarsi. L’azzurro del cielo in netto contrasto col bianco del suolo, chilometri e chilometri nel nulla, la sensazione di essere in un luogo che non appartenesse a questo mondo. E ora passiamo alla nostra fortuna. Il deserto di sale più grande del pianeta è secco nei mesi invernali e piovoso nei mesi estivi. Il consiglio è di visitarlo durante i mesi di settembre, ottobre e novembre. È in questo periodo, infatti, che dà il meglio di sé: un vero e proprio specchio che azzera i confini tra cielo e terra.

Noi invece ci siamo stati a Gennaio e il nostro desiderio era un po' di pioggia ma purtroppo all'arrivo alla città di Uyuni ci hanno confermato che non piovesse da decine di giorni. Abbiamo chiamato la pioggia, la pioggia è arrivata. La poca pioggia notturna ha creato quei pochi centimetri di acqua al deserto perfetti per creare l’effetto riflesso. Ecco il risultato. Il Salar de Uyuni è entrato nel nostro cuore e non è più uscito. Non stiamo parlando di un deserto qualunque, ma della più grande distesa di sale esistente sul pianeta, e poi l’effetto riflesso, è tutto! Ma non solo, è stato l'inizio della nostra RUBRICA Bailamos un tango

Seguiteci su www.travelplannerfamily.com

  • 145 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. davovad
    , 14/6/2020 03:06
    Non capisco, avete pubblicato il diario a giugno 2020 e siete partiti a luglio 2020... Comunque nella parte occidentale del Salar (dalla parte opposta a dove si entra) c'é sempre un pelo d'acqua e anche di piú.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social