Destinazione Paradiso

Marsa Alam un angolo di paradiso

Diario letto 3588 volte

  • di Elisabeth Bianchi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro

Il nostro viaggio inizia molto presto con destinazione aereoporto di Bologna, dove ci attende un volo che ci portera' a Marsa Alam. Con noi viaggia anche una bimba di 5 anni, e tutta entusiasta si porta la sua valigia proprio come un vera viaggiatrice. Il nostro aereo e' in orario e in appena 4 ore atterriamo a Marsa Alam. E' quasi mezzogiorno, e dopo aver sbrigato le pratiche aereoportuali, ci avviamo verso l'uscita dove prenderemo il pullman che ci portera' al nostro albergo. Nonostante la stanchezza del viaggio, non riesco a staccare gli occhi dal finestrino per ammirare quei paesaggi dai mille colori. Dopo circa un'ora e mezza arriviamo al nostro albergo che si trova a El Quseir. L'albergo e' molto bello circondato da piscine e giardini. Ci assegnano la nostra camera e ci dicono che con una spesa irrisoria possiamo avere una camera vista mare. Subito ne approfittiamo dato che siamo con una bimba. Il resort e' diviso da una strada: dalla parte dove c'e' il deserto oltre alle camere c'e' il ristorante dove la sera si cenava, e dalla parte del mare, dove si svolgevano le attivita' diurne. La nostra piccolina trova subito il suo ambiente ideale e insieme ad altri bambini e alle animatrici passa una settimana di risate,giochi,e tuffi in piscina. E questo concede a noi qualche attimo di relax! Decidiamo poi di fare un'escursione con i ragazzi del diving che si trova sulla spiaggia, un'escursione ad una delle piu' belle e famose spiagge di Marsa Alam: abu dabab, o come la chiamo io "la spiaggia del dugongo". Si' perche' in questa bellissima baia, circondata da una spiaggia bianchissima e da una barriera che lascia senza fiato, si puo' avvistare il dugongo, un animale dolcissimo che mangia le alghe sul fondo, ed e' sempre accompagnato da un paio di tartarughe. Peccato solo che la nostra escursione finisce presto e gia' nel primo pomeriggio rientriamo in albergo.

Il giorno seguente decido di andare a fare un giro nel paese vicino: El Quseir che dista solo 5 minuti di auto dal resort. Assieme a me viene anche la cugina di mio marito che abbiamo trovato in albergo senza sapere. Il nostro piu' che un giro di shopping e' una visita nei luoghi meno turistici dove si puo' toccare con mano la realta' di tutti i giorni. Realta' ben diversa dalla nostra, ma questo ci fa' capire quanto siamo fortunati!!!

L'ultimo giorno lo dedichiamo allo snorkeling che possiamo fare in albergo. E abbiamo la fortuna di vedere una meravigliosa tartaruga che risale a prendere aria e che nel giro di qualche secondo scompare nel blu piu' profondo. Un'emozione unica.

E' ora di rifare le valigie....la vacanza e' finita!!!! E nel mentre andiamo all'aereoporto scende una lacrima. Colori meravigliosi e volti sorridenti rimarrano nel nostro cuore.

A PRESTO EGITTO!

  • 3588 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social