Bellissima Bilbao

volo easyjet roma-bilbao e soggiorno in appartamento

Diario letto 11461 volte

  • di i pì
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Siamo una famiglia con tre bimbi piccoli di 5 e 3 anni, ma già esperti viaggiatori. Siamo partiti il 24 maggio 2011 con volo Easyjet da Roma Fiumicino diretti a Bilbao. Volo acquistato in una delle campagne sconti della compagnia a gennaio e pagato complessivamente 156 € a/r con una valigia (circa 31 € a testa!!!), in più con i bambini abbiamo avuto il vantaggio di poterci imbarcare per primi. Volo puntualissimo, abbiamo impiegato circa due ore. L'aeroporto di Bilbao, progettato dall'architetto Calatrava, è piuttosto piccolo ma molto particolare dal punto di vista architettonico. Appena fuori il Terminal c'è la fermata del Bus per il centro città : il Bizkaibus A3247, che parte ogni 20 minuti dall'aeroporto e che in circa 25 minuti porta in centro città e al terminal degli autobus. Il biglietto si acquista direttamente sul bus e il prezzo è qualcosa di sconcertante rispetto alle tariffe esose delle nostre città: 1,30€ ed i più piccoli naturalmente non hanno pagato. Dal terminal bus, con un moderno tram si arriva al centro città e in prossimità del casco viejo (siamo scesi alla fermata Ribera). Il biglietto si acquista e si timbra da distributori ubicati direttamente sotto le pensiline del tram e costa anch'esso 1,30€,altrimenti c'è la possibilità di fare abbonamenti giornalieri o per 10 corse a prezzo ridotto. L'appartamento è ubicato nel casco viejo, ossia il centro storico della città, e anch'esso è stato prenotato (per un costo di 80 € a notte) a gennaio mediante il sito www.niumba.com, che permette di entrare in contatto con gli stessi proprietari e di accordarsi sul prezzo (naturalmente scrivendo in spagnolo o al massimo in inglese). L'alloggio è stata una vera sorpresa. Il proprietario ci ha aspettato in casa, ci ha mostrato le stanze e spiegato il funzionamento degli elettrodomestici. La casa, di circa 70 mq ha due camere da letto, due bagni, una cucina super accessoriata e un salotto accogliente,pavimento in parquet e ristrutturata di recente, arredata con mobili e stoviglie Ikea, internet wifi,ma soprattutto il proprietario ci ha fatti trovare in frigo lattine fresche di bibite varie.I pensili contenevano tutto il necessario per cucinare (olio, sale, spezie, zucchero, pasta, caffè, miele, ecc) ed il bagno era pieno di prodotti (perfino gel per capelli e schiuma da barba). Infine (questi spagnoli oltre ad essere gentili hanno una fiducia infinita nel prossimo!!!)oltre a lasciarci due copie delle chiavi di casa e a dirci che per il ceck-out bastava semplicemente andar via chiudendo la porta, il proprietario ci ha dato la possibilità di occupare l'appartamento fino alle 16.00 (invece delle 12.00) senza pagare alcuna differenza (ma ci siamo sdebitati acquistando una serie di bibite e saponi, tanta gentilezza andava necessariamente ripagata!!!). Che dire di Bilbao, è una città bellissima e sinceramente non ce l'aspettavamo perchè i Paesi Baschi sono al di fuori delle solite rotte del turismo di massa. Il Gugghenheim caratterizza e ha dato l'impronta moderna a tutta la città. La cosa che ci ha colpiti molto è stata la mancanza di traffico e confusione. Infatti una perfetta rete di metropolitana, bus e tram assicura i collegamenti all'interno e all'esterno città (la rete ferroviaria è poco usata e i collegamenti sono lentissimi). Il lungofiume è ordinato, con passeggiate larghe e il centro città, anche nella parte vecchia, presenta numerose piazze con giardini e giostre per i bambini.Bilbao è molto pulita, anche grazie ad una costante pulizia e lavaggio strade (non esistono scritte murali che, abbiamo constatato, vengono cancellate all'istante) e gli abitanti (che parlano lo spagnolo e raramente il basco) sono gentilissimi. Il centro storico è caratterizzato da vicoletti ordinati, pedonali e i palazzi presentano caratteristici bovindo in legno colorato.C'è da visitare la cattedrale e ci sono diversi musei etnografici. Naturalmente mezza giornata va dedicata alla visita del Gugghenheim, sia per ammirare le curiose installazioni artistiche, sia per godere della splendide forme architettoniche di questo complesso. Al di fuori giochi d'acqua, la scultura di fiori a forma di gigantesco cagnolino e anche qui giostrine a volontà dalle forme tecnologiche, perfettamente in linea con il museo.Altra giornata di questa vacanza è stata dedicata alla visita di San Sebastian. Siamo partiti dal Terminal dei bus con una delle diverse compagnie che effettua collegamenti con le principali città spagnole e abbiamo pagato 10€ a biglietto a tratta. Un'ora e 10 minuti con percorso autostradale. Anche Donostia (è l'altro nome della città) ci ha stupiti per il suo ordine, per il suo bellissimo lungomare e le belle strade del centro e della parte vecchia. Qui la lingua basca è maggiormente parlata. In conclusione questo viaggio ci è piaciuto tantissimo, siamo rimasti piacevolmente sopresi dalla gentilezza, ordine ed elevato senso civico di questo territorio, che pur avendo una cultura specifica (lingua, canali tv in basco, scritte sui prodotti in 4 lingue-catalano, galiziano, basco e castigliano) fa parte integrante di questo grande e bellissimo stato che è la Spagna

Ciao, spero di avervi dato qualche piccolo consiglio utile per il vostro prossimo viaggio!!!

  • 11461 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social