Berlino in tre giorni

Alla scoperta della città durante il ponte di Ognissanti

  • di FEAL_70
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Partenza domenica 30 ottobre 2011 con volo EasyJet da Roma FCO per Berlino Schonefeld. Il volo aereo è costato € 313 per due persone con assicurazione e 1 bagaglio da stiva. La partenza è alle ore 7.55 in perfetto orario e con altrettanto puntualità atterriamo a Berlino Schonefeld. I bagagli arrivano sul nastro nel giro di pochi minuti (siamo in Germania, no?), dopo averli ritirati, ci dirigiamo nell’area negozi dell’ aereoporto dove acquistiamo la Berlin Welcom Card (zone A+B+C) valida per 72 ore al costo di € 24,90 a persona. La Berlin Welcom Card (d’ora in avanti la chiamerò Bwc) è assolutamente utile e consigliata non solo perché ti permette di andare dall’ aereoporto alla città (Schonefeld appartiene alla zona C), ma anche per muoversi liberamente utilizzando i mezzi pubblici ed usufruire di sconti per le maggiori attrazioni della città. Ricordatevi di validarla prima di salire sul treno. Per maggiori informazioni visitate il sito www.visitberlin.de/it/welcomecard/la-berlin-welcomecard. In meno di 25 minuti di treno (prendendo la linea RE7 che sta per Regional) arriviamo ad Alexander Platz, importante snodo ferroviario della città dove abbiamo prenotato con Booking.com un appartamento. Perché l’appartamento vi chiederete? La scelta è stata assolutamente casuale; l’offerta degli appartamenti rispetto ai classici hotel si è rilevata ampia e maggiore, i giudizi dei clienti buoni e le tariffe migliori rispetto ai classici pernottamenti in Hotel con 1° colazione. La nostra location si chiama Alexanderplatz Apartments a pochi metri dall’omonima stazione ferroviaria e a pochi metri dalla torre della televisione a cui si accede per vedere Berlino dall’alto.

L’appartamento è ampio e pulito, con cucina, bagno e stanza guardaroba. I titolari non ci consegnano la chiave ma una sorta di Pin che dobbiamo digitare per aprire sia il portone principale che la porta del nostro appartamento. Il costo è stato di € 157+30€ costo di servizio, per un totale di € 187 per 3 notti (62€ a notte); la colazione e la pulizia della stanza non sono previste se scegliete questo tipo di location. Accettano solo contanti e non C/C.

Quello che segue sono dei brevi cenni alla città e alle principali attrazioni da noi visitate; un sincero grazie anche ai Turisti per caso che mi hanno preceduto.

Trasporto pubblico: la rete di trasporto pubblico è molto efficiente e ramificata. La U-bahn è la nostra metropolitana mentre la S-Bahn è la rete di superficie; all’inizio abbiamo avuto qualche difficoltà, ma poi abbiamo capito che bastava seguire i cartelli con le indicazioni o della S o della U, fare attenzione ai binari e gli orari di arrivo e muoversi è stato veramente facile. La cosa che più mi ha colpito è che non esistono varchi o tornelli per accedere sia alla U che alla S Bahn, gli ingressi sono aperti a tutti e senza controllo sul biglietto. Per un popolo civile come quello tedesco non si mette neanche in discussione che si entri senza biglietto.

Porta di Brandeburgo: beh... è come dire il Colosseo a Roma o la torre Eiffel a Parigi; è il monumento più conosciuto della città , simbolo dell´unità tedesca, se pensiamo che durante gli anni del muro apparteneva a Berlino Est

Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa: a poche centinaia di metri dalla porta di Brandeburgo sorge questo strano monumento voluto dal Bundestag nel 1999 e realizzato nel 2005 per commemorare le vittime dell’ Olocausto. Visitate il Museo antistante, l’ingresso è gratuito, eccetto l’audioguida che costa 2 € a persona (scontato per i possessori di Bwc).

Reichstag (Parlamento Imperiale): si trova di fianco al percorso del Muro che per 29 anni ha diviso l’est dall’ovest, bombardato ma non distrutto durante la II guerra mondiale; per visitare la cupola di vetro è necessario prenotare l’ingresso via web al sito www.bundestag.de/anfrageformulare; l’ingresso è gratuito ma si accede solo con prenotazione (fatelo assolutamente prima di partire)

Check Point Charlie (fermata Kochstrasse): per anni gli stranieri che in giornata si recavano a Berlino Est attraversavano il checkpoint Charlie dell’esercito statunitense. Abbiamo visitato il vicino museo (biglietto € 9,00 a persona scontato con la Bwc). Sono raccontati gli anni bui del muro, le modalità di fuga a volte riuscite a volte dei no dei tedeschi della Germania est, vedrete cose incredibili dettate solo dalla disperazione. Molto interessante da non perdere

  • 44404 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social