Anversa, Bruges, Gent e Bruxelles on the road!!

4 fantastici giorni itineranti in Belgio

Diario letto 68012 volte

  • di crilaman
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sono appena tornata da 4 fantastici giorni itineranti in Belgio e sono lieta di condividere questa esperienza che ci ha portato a visitare Anversa-Brugges-Gand-Bruxelles. Una cosa fondamentale che non avevo letto in alcuna recensione: portate l’adattore perché altrimenti non sarete in grado di ricaricare il vostro iphone in nessun hotel!

28 aprile

Voli Ryanair acquistati su Expedia a 140€ a testa. Partenza prevista ore 7.00. Ho scritto prevista perché alla fine siamo partiti alle 8.00. Dopo essere saliti sull’aereo infatti, ci hanno fatto attendere un’ora per “controlli di routine” o almeno così ci hanno detto. Arriviamo a Charleroi alle 10.00. Vi premetto che anche al ritorno hanno gatto più di un ora di ritardo trattandoci in maniera pessima. Non viaggerò più con loro (lo dico sempre ma poi ci ricasco..). Abbiamo noleggiato un’auto con Europcar che con nostra sorpresa ci ha riservato una Audi a1 diesel con cambio automatico quando noi avevamo prenotato un modello auto molto più piccolo. Costo per 4 giorni € 125,00 con kilometraggio illimitato! (Prenotazione da www.rentalcars.com). Al banco sono stati velocissimi e abbiamo trovato un’impiegata disponibile che parlava benissimo italiano. Partenza con destinazione Anversa!

La distanza dall’aeroporto a Anversa è di circa 100km, ma le strade in Belgio sono lineari e ben segnalate quindi il viaggio è stato rilassante e in più non si paga mai l’autostrada. Abbiamo parcheggiato nei pressi della stazione (essendo festivo il parcheggio non si pagava), e da lì abbiamo iniziato il nostro giro della città. Camminando nel quartiere dei diamanti (per chi è appassionato c’è anche un museo dei diamanti proprio dentro la stazione visitabile a circa 5€), siamo passati per la via dello shopping del Mier. Sulla sinistra nel bel viale chiamato Wapper c’è la casa di Rubens (costo visita circa 5€) e Saint Jacobskerk, luogo di sepoltura di Rubens. Abbiamo deciso di visitare la cattedrale Onze Lieve Vrouwe Kathedral, la più grande cattedrale gotica del Belgio. L’ingresso costa 5€ e consente di ammirare 4 bei capolavori di Rubens.

Da lì finalmente arriviamo alla piazza centrale: Grote Markt, dove si affacciano lo Stadhuis (il municipio) e dove al centro si trova la fontana di Brabo. Volendo fare uno spuntino veloce decidiamo di mangiare un kebab e ci rimettiamo in cammino alla volta della Groen plats. Si tratta di una piazza alle spalle di Grote Markt che a me è piaciuta molto, forse per il simpatico artista di strada che ci ha intrattenuto o forse per gli ampi spazi che la caratterizzano. Un po’ provati dalla lunga camminata, prendiamo la metro, costo biglietto € 1,20 (incredibile che Anversa che conta 1/10 degli abitanti di Roma ha più di 4 linee di metro!) e torniamo alla macchina in direzione Brugges.

Già da Anversa ho potuto rendermi conto di quanta importanza viene dato alle piste ciclabili, presenti praticamente ovunque. Bisogna fare molta attenzione a non sostare o passeggiare su questi spazi, qualche ciclista potrebbe mettere sotto qualcuno pur di non fermarsi.

Bruges dista da Anversa circa 90km. Arriviamo quindi di fronte al nostro albergo verso le 17.10. Hotel Montovani € 77,00 colazione inclusa in Schouwvegersstraat 11. (Prenotato da venere.com) Hotel che rispecchia le 2 stelle offerte: La reception la domenica chiude alle 17.00 e quindi ci avevano dato un codice da inserire all’ingresso per poter accedere alla struttura in cui avremmo trovato una busta con le nostre chiavi. Peccato che il codice non funzionava. Abbiamo provato per più di mezzora ma niente, ho provato a telefonare ma c’era la segreteria, ho mandato un e-mail ma nessuna risposta ho bussato a porte e finestre ma nulla. Stavamo per andare in un altro albergo se non fosse stato per 2 ragazzi che sono rientrati e ci hanno fatto entrare. Dal momento che la reception è chiusa credo sia fondamentale la reperibilità! A parte questo inconveniente di cui la ragazza alla reception si è scusata e che abbiamo poi saputo essere successo anche a un'altra coppia, la struttura va bene se volete semplicemente un posto dove dormire vicino al centro. Per il resto infatti non mi ha trasmesso sensazione di pulizia, la moquette, la mobilia e le rifiniture lasciavano un po' a desiderare. Bagno senza finestra, no fono, no scale, wi-fi a pagamento. La colazione al contrario è stata piacevole. Così come la posizione, a 10 minuti da centro e con possibilità gratuita di parcheggio per chi viene con la macchina. In generale però non ci tornerei

  • 68012 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social