Belgio tra mare e terra

Una vacanza di una settimana tra il Mare del Nord e le città fiamminghe, tra i colori della natura e le architetture del Belgio, con generose concessioni alla gastronomia

Diario letto 12370 volte

  • di enrico61
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro
 

16 giugno 2012

Partenza alle tre di notte da Lecco. Durante il viaggio siamo accompagnati dalla pioggia, ma al nostro arrivo a Ostenda (alle 15 e trenta circa) ci accolgono un bel sole e tantissimo vento. Il camping in cui abbiamo prenotato un bungalow si trova a pochi chilometri ad est, a Bredene, proprio vicino al mare. Il camping è lo Jagershof-Kerlinga. In effetti più che un camping sembra piuttosto un deposito di case-mobili e bungalow, ma è comunque molto ordinato e pulito e a noi serve soprattutto come base per dormire. Non resistiamo alla tentazione di andare a vedere il Mare del Nord, per cui, appena sistemate le nostre cose, prendiamo il ponte che supera la strada a scorrimento veloce che porta ad Ostenda e siamo sulla duna. La duna è abbastanza alta, ricoperta da una vegetazione molto diversa dalla macchia mediterranea e ad un certo punto si apre sulla spiaggia e sul mare. L'emozione, devo dire, è molto forte: la spiaggia è enorme, deserta, il mare ha un colore tra il verde ed il marrone e tira un vento incredibile. Sullo sfondo Ostenda. I figli corrono sulla spiaggia e mettono i piedi nel mare (gelido!) e i gabbiani si alzano in volo e gridano. Per finire la giornata facciamo un giro per il centro di Bredene. Niente di particolare. Scopriamo inoltre che i negozi sono aperti solo nei week end! Prendiamo da mangiare ad una friggitoria (che qui chiamano frituur): patatine, scampi, merluzzo, wurstel e chi più ne ha più ne metta. Attenzione alle porzioni: le patatine per due possono bastare tranquillamente per cinque! Il conto è abbastanza basso.

17 giugno 2012

Bellissima giornata di sole. Devo dire che con il tempo siamo stati piuttosto fortunati. Da casa, guardando le previsioni meteo, mi era sembrato che in Belgio ci fosse un clima pessimo,mentre invece abbiamo avuto un solo temporale di notte. Le nuvole passano velocissime, per cui si passa in un attimo dal sole al cielo nuvoloso. Il cielo ha sempre un colore molto vivido. La temperatura diurna si aggira sui 18-19°C,ideale per visitare città. Nel complesso un clima simile a quello di Londra.

Andiamo a visitare Ostenda. Si può parcheggiare al Parco Maria-Hendrika (Maria-Hendrika Park) gratuitamente e, lasciando un documento, si può prendere in affitto sempre gratuitamente una bicicletta per sette ore. Il parco è molto bello e ci passiamo quasi tutta la mattina: laghetti, percorsi nel bosco, giochi. Sembra di essere ad Hyde Park a Londra. Ci dirigiamo poi verso il centro della città. Anche qui c'è la piacevole sorpresa (per noi, che siamo Italiani) di trovare bellissime piste ciclabili che ti portano fino al mare, senza pericoli per i bambini. Si può visitare il porto, dove si trova il Mercator, nave scuola della marina belga, o un peschereccio che ha solcato i mari d'Islanda,l'Amandine, entrambi visitabili. Noi ci dirigiamo invece alla cattedrale dei santi Pietro e Paolo, che visitiamo (le biciclette hanno un utilissimo antifurto in dotazione) e poi passeggiamo bici a mano per l'animatissima via del centro, piena di negozietti. Compriamo panini e ci dirigiamo al mare. Ci sediamo a mangiare guardando il mare, osservati dai “locali”. Dopo poco capiamo il perché: appena tirati fuori i nostri panini veniamo letteralmente assaliti dai gabbiani ed io vengo derubato del mio! Tento inutilmente di riprendermelo. Dopo mangiato pedaliamo un po' per il lungomare, che ha l'aspetto un po' di una Cesenatico del nord, con tanto di negozietti di articoli per la spiaggia, anche se pochissimi coraggiosi fanno il bagno. I palazzi sul lungomare sono un po' anonimi, ma il tutto ha comunque una sua bellezza, dovuta forse al fascino del Mare del Nord, così diverso dal Mediterraneo

  • 12370 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social