Are you a bathroom?

Viaggio tra le fiandre del belgio e una tappa veloce ad amsterdam spostandoci in treno!!!

  • di battistelli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

ARE YOU A BATHROOM ?

Visto che in questo sito ho letto centinaia e centinaio di viaggi per la prima volta ho deciso di raccontare anche io il mio viaggio.

Da premettere che da un paio di anni sono un grande amante delle birre artigianali e la mia ragazza Francesca per il mio compleanno ha deciso di regalarmi un viaggio di 5 giorni in Belgio, solo il volo perché lei sa benissimo che i viaggi mi piace organizzarmeli da solo e non con un pizzico di avventura.

Subito ho pensato di fare un viaggio tra le abbazie trappiste ma poi informandomi ho visto che per visitarle bisogna avere un mezzo proprio, quindi affittare una macchina, e che molte di loro non sono aperte al pubblico, quindi alla fine ho deciso di andare a risparmio e di farmi un bel giro del nord e di una breve tappa ad Amsterdam. Ora vi racconto…

1° GIORNO

Partiamo da Ancona con Ryanair direzione Charleroi; appena atterrati, alle 15e30, saliamo su un pullman che si prende appena fuori l’aeroporto e che con 13euro solo andata ci porta a Bruxelles, davanti alla stazione Midi in circa 45 minuti. Ci dirigiamo subito verso il nostro hotel, il Van Belle, situato in una zona un po’ brutta e visto da fuori sembra un po’ trasandato, ma una volta dentro l’hotel è molto carino e ben curato ed in più hanno una navetta gratuita che ogni ora parte dall’hotel e porta in centro i clienti in soli 5 minuti e viceversa. Io e Francesca decidiamo subito di andare in centro e ci dirigiamo verso la Grand Place, che è veramente fantastica; poi abbiamo visto il Mannequin Pis, la famosa statua del bambino che fa la pipì (la leggenda narra che un bambino avrebbe spento con la pipì la miccia di una bomba con la quale i nemici volevano dar fuoco alla città), e dopo aver mangiato dei biscotti fantastici (pagati 8 euro!!!) ed il primo waffel coperto di nutella, andiamo in un bar nel quartier Ilot Sacrè a farci finalmente la nostra prima birra belga: io opto per una Orval e la mia ragazza per una Chimay; poi facciamo il bis ma con una Kwak ed infine andiamo nel bar di fronte a farci un mezzo metro di birra, che comprende 6 tipi di birre diverse in bicchieri da 12,5cl. Dopo tutte queste birre, ed il livello dell’alcool che sale vertiginosamente, decidiamo di mangiare un po’ di carne in un ristorante greco e di tornare in hotel a riposarci.

2° GIORNO

Dopo una buonissima colazione in hotel, prendiamo la metro e scendiamo alla fermata Heysel per andare a vedere il famoso stadio dove nel 1985 morirono 32 tifosi italiani nella finale di Champions League tra Juventus e Liverpool. A pochi passi dallo stadio c’è l’Atomium, una singolare struttura in acciaio che rappresentano un cristallo di ferro ingrandito 165 volte. Per salire sopra le 5 sfere aperte al pubblico (in totale sono 9) ci voglio circa 11euro, ma noi decidiamo di non salire e di guardare il monumento solo da sotto, dove si vedono anche attivisti di Greenpeace che scendono con le corde dalle alte sfere e dove mettono striscioni contro il nucleare tutt’intorno alla struttura. Dopo aver messo qualcosa sotto i denti, torniamo in centro ed andiamo a visitare la brasserie di Cantillon, il più famoso birrificio di birra lambic al mondo; per fare il giro della fabbrica si pagano 6 euro a persona ma alla fine del tour è compreso anche l’assaggio di 3 birre differenti. Ne è valsa la pena venire qui sia per il tour particolare, perché si passa in mezzo ad operai che stanno lavorando per fare la birra, sia perché la birra è molto particolare e vale la pena provarla una volta nella vita, anche se io già la conoscevo

  • 5449 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social