Un Tour Romantico? Ma Belgio e Olanda ovviamente!!

Cioccolata,Canali romantici,Mulini a vento, Magnifiche chiese,Edifici Eleganti,Buona birra...tutto questo ed altro ancora in Belgio, Olanda e un pizzico di Germania!

Diario letto 34840 volte

  • di antalya
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Come quasi tutte le nostre vacanze, anche questa è iniziata all'aeroporto di Ciampino, il pomeriggio del 2 Agosto con un volo Ryan Air (80Euro a/r) diretto a Charleroi. Arrivati a destinazione, ahimè, sotto una pioggia battente,dopo aver ritirato il bagaglio,ci siamo diretti alla Herz (è molto facile trovarla al contrario di quanto avevamo letto nei forum) per ritirare la nostra auto,una Alfa Romeo Mito nera,nuova di zecca! Alle 19 circa ci siamo messi in macchina per Mons,una cittadina universitaria a 40km da Charleroi,raggiungibile in autostrada in 30minuti. Giunti a destinazione,ci siamo sistemati nel nostro Ibis Hotel (69Euro in doppia) di fronte la stazione con parcheggio gratuito e, subito dopo ci siamo incamminati per esplorare il centro. Mons mi è sembrata molto gotica per i suoi palazzi austeri, le viuzze buie e strette e per la nebbiolina di tardo pomeriggio, ma mi è molto piaciuta soprattutto per la cattedrale tardogotica, la Collegiale di Santa Waudru,e per la Grand Place (una riproduzione ridotta di quella di Bruxelles) con lo splendido Hotel de Ville. La vita notturna è molto vivace, con un gran numero di studenti universitari per le strade e nei numerosi bar e pub aperti sino a tardi!

Il giorno dopo abbiamo lasciato Mons per raggiungere Bruxelles, percorrendo l'autostrada. Apro una parentesi: le autostrade in Belgio e Olanda sono gratuite e illuminate di notte, ma il fondo stradale in Belgio è a pessimo, quindi è necessario stare attenti soprattutto in caso di pioggia.

Giunti nella capitale con qualche difficoltà abbiamo trovato l'albergo, precedentemente prenotato su internet, in pieno centro, anzi all'interno dell'isola pedonale. Poco lontano, abbiamo lasciato l'auto in un parcheggio al coperto (16euro per 24 h) e ci siamo subito incamminati per godere le bellezze della città. Prima di arrivare alla Grand Place, abbiamo percorso la strada dei negozi moderna e commerciale come qualsiasi capitale europea,con numerose cioccolaterie davvero molto invitanti!La Grand Place ci ha stregati!E' un vero salotto con i suoi magnifici palazzi,i suoi caffè,i fiori e il maestoso Hotel de Ville. Dopo aver perlustrato tutta la piazza,siamo andati a zonzo per le strade del centro,ammirando ad esempio il palazzo reale e il parco antistante,la statuina del Manneken Pis (un po’ una delusione per le sue dimensioni) sempre meta di turisti. Ci siamo poi spinti fino al parco del Cinquantenario e al quartiere Europeo sede delle Istituzioni Europee e della NATO e noto per i numerosi palazzi in stile Art Nouveau nei pressi di piazza Marie-Louisa: veramente notevoli!Per terminare la giornata abbiamo preso poi la metropolitana (30mins dal centro fermata Heizel) per raggiungere il quartiere di Heysel noto per l'Atomium, l'ardita costruzione eretta in occasione dell'Expo del 1958,composta da 9 sfere d'acciaio e alta 100m, sede di esposizioni permanenti o meno. A pochi metri di distanza vi è invece il Bruparck e la mini Europa,consigliato alle famiglie con bambini. A sera passeggiando per il centro abbiamo assistito allo spettacolo di luci e musica nella Grand Place:davvero magnifico!Il giorno dopo,prima di lasciare la città,abbiamo fatto colazione in una nota caffetteria nella galleria Saint Hubert,sorseggiando un buon caffè accompagnato da una squisita"gauffre" e poi, ahimè sotto la pioggia battente,abbiamo visitato la splendida cattedrale in stile Brabantino.

Ripresa l'auto ci siamo incamminati verso la bellissima Gent,città universitaria,meno turistica della vicina Brugge e quindi ancora più affascinante!La città che nel XVI sec. Era la città europea più importante dopo Parigi,è il capoluogo delle Fiandre,adagiata su canali romantici con i suoi magnifici palazzi,costruiti tra il Duecento e il Settecento,i beghinaggi,le abbazie,musei e chiese. Al momento la città è un work in progress, senza però arrecare danno alle bellezze della città. La parte più romantica è senza dubbio il Graslei, il tratto di fiume dove si allineano i palazzi sedi delle antiche corporazioni;se sarete fortunati come noi a trovarvi in una giornata tersa allora lo spettacolo sarà ancora più bello,soprattutto al tramonto!Il centro di Gent non è molto grande ed è visitabile in una giornata:consiglio una gita in barca in notturna,più suggestiva e romantica per i palazzi illuminati che si riflettono sui canali. Inoltre non potrete andare via da Gent senza aver sorseggiato un'ottima birra frappista,preferibilmente in un locale frequentato dagli abitanti del luogo e quindi non turistico,per assaporare la vera vita!

Gent ci ha davvero stregati,infatti saremmo rimasti un giorno in più,ma la tabella di marcia ci richiedeva di ripartire,così la mattina dopo,lasciato l'albergo e aver fatto una ricca colazione in una caffetteria tipica,ci siamo diretti alla volta di Brugge. Prima però, approfittando della bella giornata abbiamo fatto una deviazione ad Oostenda una località sul Mare del Nord molto frequentata dai belgi, ma anche da inglesi. Non ci ha colpito molto, infatti dopo aver raggiunto la promenade lunga molti km e costeggiata da palazzoni ci siamo diretti verso Brugge. Appena giunti in hotel (l’Etap Hotel della catena di alberghi Accor: 39Euro in doppia,colazione a parte 7euro)nuovissimo pulitissimo,abbiamo lasciato l’auto in un parcheggio cittadino pagando solo 2.50Euro per 24h(non riuscivamo a crederci!)e ci siamo diretti al centro(5minuti)in autobus(che è gratuita presentando il biglietto del parcheggio). Dopo essere arrivati nel Grote Markt,ossia la piazza principale con il famoso Beffrol, la torre pendente patrimonio dell’Unesco, abbiamo vagabondato per le strade del centro. Vi segnalo la Basilica del SS Santo e il Beghinaggio(movimenti di donne del XIII sec che dedicavano la loro vita a Dio),il più pittoresco del Belgio con le sue casette nel verde e sui canali,oggi occupato dalle monache benedettine. Ovviamente i canali sono il piatto forte di Brugge, più stretti rispetto a quelli di Gent e attraversati da ponti bassi di pietra. Vi consiglio di allontanarvi dal centro e dai percorsi più battuti e di passeggiare senza meta sui canali, per ammirare scorci magnifici! Brugge attira migliaia di turisti da tutto il mondo,quindi negozi e locali sono trappole per turisti!Se volete fare acquisti o mangiare qualcosa di tipico sarà difficile rimanere soddisfatti senza sborsare una fortuna!Per bere qualcosa consiglio il ‘tBrugs Beertje,un locale che offre più di 300 birre!C’è solo l’imbarazzo della scelta!

Il giorno successivo prima di avviarci alla volta di Anversa, ci siamo diretti verso il piccolo villaggio di Damme, raggiungibile anche via fiume lungo un viale alberato a soli 7km da Brugge. Lungo la strada 8 mulini non più in funzione hanno attirato la nostra attenzione per scattare qualche foto. Damme incantevole villaggio ma troppo turistico per i nostri gusti, abbiamo approfittato per fare una breve sosta e rilassarci all’ombra di un albero. Lasciata Damme abbiamo percorso una strada di campagna (la N374)poi l’autostrada E34 in direzione Anversa. Dopo un paio d’ore siamo giunti a destinazione. L’albergo (l’Etap Hotel a pochi metri dalla stazione ferroviaria) era vicino ad un parcheggio (16Euro per 24h)e alla metropolitana. Nel quartiere intorno alla stazione ci sono decine di gioiellerie con diamanti scintillanti, il paradiso per noi donne,un incubo per i rispettivi compagni!Anversa non ci ha entusiasmato molto, anche perché è molto simile alle altre città. Il centro storico si visita in un paio d’ore: la famosa Cattedrale, riprodotta numerose volte nelle tele dei pittori impressionisti, il Grote Markt, il Rathaus e la passeggiata sulla Schelda. A sera, stanchi per i km accumulati, ci siamo rifocillati (35Euro in due per un pasto completo)in un ristorante greco in un cortile a Vlasmarkt

  • 34840 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social