Bruxelles e Bruges, che meraviglie!

Primo Giorno in Belgio: BRUXELLES Arriviamo con Ryan Air in perfetto orario, prendiamo il comodo bus navetta e arriviamo in centro alla gare du midi. Di lì prendiamo la metro (dopo aver preso il carnet da dieci corse utilizzabile da ...

Diario letto 3204 volte

  • di Valya
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Primo Giorno in Belgio: BRUXELLES Arriviamo con Ryan Air in perfetto orario, prendiamo il comodo bus navetta e arriviamo in centro alla gare du midi. Di lì prendiamo la metro (dopo aver preso il carnet da dieci corse utilizzabile da due persone) e raggiungiamo il nostro (primo) hotel: l'NH Hotel Arenberg, consigliatissimo! Appoggiamo le valige in camera e poi appena girato l'angolo ci fermiamo a pranzo all'Arcadi Cafè mangiando ottime torte salate e patatine.

Finito di leccarci i baffi percorriamo le Gallerie coperte (st. Hubert, de la reine, du roi) e raggiungiamo la Grand Place che è lì accanto. Davanti alla Maison du Roi c'è un palco, sì perchè è in corso la Maratona del Jazz! La piazza è meravigliosa! e poi piena di gente, e con un tempo favoloso! Noi entriamo nel Museé de la citè che è dentro alla Maison du Roi, perchè spero che gli interni siano ancora conservati, ma resto delusa, ci sono parecchie cose interessanti ma gli interni originali (vetrate a parte ) non si riescono a vedere. Però vediamo i vestiti del Menneken Pis! (dopo svelo che cosa è per chi non lo sapesse).

Usciti da lì andiamo verso la Bourse e prendiamo la Gauffre, dolce tipico del belgio, conosciuto anche come waffle... troppo stucchevole per i nostri gusti! da lì prendiamo la metro e andiamo alla casa museo Horta... Horta è il maggiore esponente dell'Art Nouveau belga, la sua casa-museo è veramente splendida! Spesso viene tralasciata perchè un pochino fuori mano e perchè Horta qui da noi è poco conosciuto, ma vale veramente la pena! occhio che il lunedì è ovviamente chiuso, e normalmente è aperto solo il pomeriggio dalle 14 alle 17.

Usciti dal museo Horta decidiamo di andare a piedi verso il palazzo di giustizia... La camminata è lunga ma piacevole, abbiamo pure l'esperienza di entrare da exkì e prendere un te freddo che ...Si rivelerà gassato! teriBBBile il tè gassato! arriviamo al palazzo di giustizia che però è in ristrutturazione. L'edificio è imponente e essendo nella città alta si vede da molte parti della città. C'è anche un bel panorama dallo spiazzo lì accanto... Riusciamo anche a vedere in lontananza l'Atomium! da lì scendiamo al Gran Sablon, bella piazza in cui c'è un mercato dell'antiquariato, entriamo nella bella chiesa.

E poi andiamo nei giardini del Petit Sablon, in cui assistiamo alle riprese di un video in cui i personaggi sono tutti mascherati ... Molto surreale ! dopo esserci riposati un po' su una panchina ci dirigiamo alla Place Royale dove ci aspetta una sorpresa...

... Raggiungiamo così Place Royale, ed ecco la sorpresa: sono in corso i festeggiamenti per l'apertura del Museo Magritte! tutta la piazza è invasa da artisti che fanno "vivere i quadri" di Magritte! ci perdiamo letteralmente tra la folla di curiosi , di attori e di ...Mele verdi! Dopo esser stati lì a goderci lo spettacolo e aver visitato la chiesa che è nella piazza, giriamo l'angolo per guardare il Palazzo Reale ... Peccato non sia visitabile in questo periodo come testimonia la bandiera che sventola in cima, i reali sono a casa ! decidiamo di tornare in città bassa, passando davanti al meraviglioso edificio Old England, prima sede di grandi magazzini, oggi sede del museo degli strumenti musicali.

Scendiamo verso place de l'albertine e ci dirigiamo verso il simbolo della città di Bruxelles: il Menneken Pis = il bambino che fa la pipì! che altro non è che una piccola statuetta ... Ma che ha un guardaroba da vera star! Nella Maison du Roi vista qualche ora prima infatti sono accolti in due sale tutti i vestiti con cui viene vestita ... C'è proprio un calendario coi giorni in cui è vestito in un certo modo a seconda dell'evento o della festività! Torniamo nella Grand Place e facciamo ciò che tradizione richiede, cioè accarezzare il braccio della statua dell'eroe Everard’t Serclaes perchè dicono porti fortuna! qui il nostro video della grand place di giorno http://www.Flickr.Com/photos/mkvale/3616908881/ stanchi dalla lunga camminata e dal caldo torniamo a riposarci un po' in hotel prima di cena (è il bello di avere l’hotel nel pieno centro!!), d'altronde siamo in piedi dalle 5 ! ...Dopo esserci riposati un po' in hotel (è il bello di avere l'albergo in centrissimo, riesci a tornarci agilmente quando vuoi!) usciamo e, ripercorse le gallerie coperte, ci buttiamo nella "Pancia di Bruxelles" cioè in Rue des Bouchers ! stradina tutta di ristoranti ... Uno dietro l'altro! Noi sappiamo già cosa vogliamo mangiare... Il piatto tipico del Belgio ... Moules frites! Cioè cozze e patatine fritte! Le fanno ovunque in tantissimi modi diversi

  • 3204 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. catiacolli
    , 28/5/2010 09:08
    Volevo comunicare che ho utilizzato questo racconto x programmare la mia vacanza in Belgio xchè l'avevo trovato dettagliatissimo. Complimenti! (settembre2009)

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social