Belgio, info a caso

Io (Andrea) e Letizia abbiamo visitato il Belgio dall'11 al 16 luglio 09, dedicando due giorni a Bruxelles, uno a Gand, Bruges, Anversa, mezza giornata a Tournai e Leuven. Qui di seguito cercherò di fornirvi alcune indicazioni per INFORMAZIONI VARIE ...

Diario letto 2795 volte

  • di preco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Io (Andrea) e Letizia abbiamo visitato il Belgio dall'11 al 16 luglio 09, dedicando due giorni a Bruxelles, uno a Gand, Bruges, Anversa, mezza giornata a Tournai e Leuven.

Qui di seguito cercherò di fornirvi alcune indicazioni per INFORMAZIONI VARIE Abbiamo alloggiato all'Hotel François prenotato tramite il sito www.Hostelworld.Com. Premetto che non è un ostello per palati sopraffini, ma a noi è piaciuto. Abbiamo speso 27,5 € a notte (a testa) per una matrimoniale con doccia e lavandino in camera, ma bagno in comune. La pulizia è l'aspetto più positivo della sistemazione, un po' meno l'assenza di ascensore che per sistemazioni al 4° piano con scale strette diventa scomodo raggiungere: la colazione è esclusa (5 €) la posizione dell'ostello è fantastica per comodità (supermarket a 100 mt come la grand place) ma rumorosa per la presenza di numerosi locali in zona. Per raggiungerlo fermata Bourse della metro. Nei locali la birra costa poco, mentre l'acqua costa cara per cui compratela al supermercato: in generale la vita costa come nelle nostre grandi città. I biglietti dei bus e tram è possibile acquistarli a bordo (o tramite biglietteria automatica a terra) e vanno sempre obliterati, come quelli della metro, che si acquistano nelle biglietterie automatiche o in quelle classiche (solo in alcune stazioni), mentre quelli del treno non vanno obliterati.

Abbiamo raggiunto tutte le nostre mete via treno partendo sempre dalla gare du midi: la frequenza dei treni per le principali città è altissima, solo per Tournai la frequenza si abbassa ad un treno all'ora. Viaggiare in treno di sabato o domenica conviene in quanto le tariffe sono scontate del 50% !! Fino ai 19 anni la gran parte dei musei è gratis, metre dai 19 ai 25 l'entrata costa un euro: questa è indicazione, chiedete ad ogni museo potrebbero esserci differenze o eccezioni.

Le toilettes sono tutte a pagamento, dagli 0,30 € ai 0,50 € a volte persino nei locali dove state mangiando! Confermo la bontà del consiglio di altri turisti per caso riguardo al Delirium pub che si trova in un vicolo a sinistra salendo lungo la rue des bouchers: gran bel locale con una scelta di birre infinita e poi nello stesso vicolo trovete altri locali specializzati in assenzi, rhum e tequila. Per mangiare come ogni grande città europea non c'è che l'imbarazzo della scelta ma a Bruxelles segnalo Rue des Bouchers che parte a metà della galleria Saint Hubert: la via è piena di locali di tutti i tipi e per tutti i gusti.

Per quanto riguarda la lingua con il francese a Bruxelles non avrete problemi, le iscrizioni sono tutte bilingue, nelle Fiandre sono in neerlandese, ma capiscono e parlano il francese: in ogni caso con l'inglese risolvete ogni problema, lo parlano tutti.

Orari: tutto chiude presto, le chiese alle 17 come i musei, in estate i negozi un po' dopo, a Bruxelles i supermercati alle 20 (alcuni alle 22), la metro a mezzanotte. Tempo: bello per 5 gg su 6 con temperature intorno ai 25 gradi nelle ore più calde, mentre nell'unica giornata nuvolosa / piovosa a tratti d'obbligo una felpa leggera ed un ombrello. Il tempo è in generale variabile per cui nel corso della stessa giornata può piovere, rasserenarsi e piovere nuovamente, inoltre nelle Fiandre spesso è ventoso; in ogni caso non scordare k-way e felpa.

Bruxelles (un po' meno le altre città) è ben più sporca di quanto mi aspettassi, c'è moltissima immigrazione soprattutto nella capitale, mentre nelle Fiandre, forse per via della lingua tale fenomeno è minore. BRUXELLES: avendo l'ostello in centro l'abbiamo visitata principalmente a piedi anche perchè i monumenti sono tutti abbastanza vicini esclusi l'Atomium (metro fermata Heysel) la Commissione Europea e il Palais du Cinquantenaire (metro fermata Schuman). Esclusi i musei un paio di giorni sono più che sufficienti per visitarla. GAND: dista da Bruxelles una mezz'oretta di treno (intercity - € 13 circa a/r) la stazione ferroviaria è lontana dal centro per cui conviene prendere il tram n°1 che parte dal tunnel posto a sinistra della stazione: troverete le macchinette erogatrici di biglietti alla fermata. Il centro non è grande, è tutto concentrato, ma in questo periodo è tutto un cantiere: l'interno della cattedrale di S.Bavone è in restauro, come l'esterno del castello dei Conti di Fiandra, inoltre intorno a domenica 19 luglio si terrà un festival che durerà 5 giorni e che vedrà l'esibizione di ogni sorta di artisti, per cui fervono i preparativi, ci sono palchi in tutte le piazze principali, lungo il Graslei e la Korenlei che non ci permettono di godere appieno della bellezza della città

  • 2795 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social