Long weekend a Belfast

In giro per la capitale tra mercati, castelli, pub e murales

Diario letto 2852 volte

  • di mork69
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Primo giorno (venerdì 6 lug 2018)

Il viaggio inizia col volo easy jet da VCE alle 11 di venerdì 6 luglio (A/R 100€). Atterraggio a Belfast in perfetto orario alle 13 locali (-1 ora rispetto all’Italia). Quando esco il clima è decisamente più fresco rispetto a quello che mi aspettavo, ma alla fine risulterà caldo anche a Belfast, soprattutto il sabato.

Come sempre attenzione ai prelievi di valuta fatti in aeroporto! Sono delle vere e proprie truffe. Io mi sono salvato per caso, altrimenti avrei pagato su 100 £, 11 € di commissione! Meglio fare il prelievo in città ai distributori delle banche. Lì, guarda caso, non ho mai avuto problemi. Arrivo col bus airport express 300 alla stazione principale in circa 30 min. (prenotato dall’Italia A/R 11£). Sempre dall’Italia avevo prenotato il city tour in bus scoperto 11,5£ (validità 2 gg) e la camera con Airbnb (108€). Per l’acquisto dei tickets e gli spostamenti con i mezzi pubblici (bus rosa, metro) consiglio vivamente le 2 app di translink, anche se poi per spostarsi e sapere quale linea prendere vanno benissimo anche google maps (o mappe di apple). L’europa bus centre non è piccolo, ma orientarsi non risulta difficile (niente di paragonabile alla Victoria Station di Londra!). Ci si trova praticamente sulla Great Victoria Street. Una delle vie più belle con tre pub “notevoli” (Brennans, Robinson e soprattutto il Crown!) e l’opera house.

Piccolo consiglio: se volete mangiare (bene) evitate i pub. Già a Belfast non si mangia certo come in Italia e le mie due esperienze al brennan (pranzo) e al The morning star (cena) non sono state certo entusiasmanti, soprattutto la seconda! Dovendo fare il percorso inverso il lunedì successivo alle 4 del mattino, preferisco farmi la strada fino all’alloggio (circa 2,5 KM) a piedi. Per strada mi fermo a mangiare un panino veloce al SubWay (no comment…). Arrivo alla camera alle 16. Mi sistemo e riposo per un paio d’ore e poi inizio con google maps la ricerca di un ristorante per la cena e di cosa fare/vedere nel dopo cena.

È la mia prima esperienza all’estero con le nuove norme sul roaming: una liberazione! Il problema nei 2 gg futuri sarà invece la batteria del cell, una vergogna per un device pagato ben 1.000€, vero Apple?!? Alla fine visto che con i mezzi pubblici (bus rosa Metro) posso essere di nuovo in città in pochi minuti opto per tornare in centro. I due posti prescelti però risultano ambedue full per cui mi dirigo su St Anne Square e vado da Coppi. Anche lì pieno, ma mi trovano un mini posticino (da schifo) vicino alla finestra e lì ceno con un secondo di pollo (niente di eccezionale) e acqua a 16£. Dopo giro un po' per le vie del centro, lungofiume, Albert clock (un mini big ban) e big fish (una pacchianata unica!). I pub sono molto frequentati e c’è una discreta vita. Alle dieci e mezza sono proprio stanco per cui rientro a casa. I bus sono quasi sempre puntuali e non essendoci molto traffico si arriva in qualsiasi punto in poco tempo. Non capisco però le fermate ogni 100/200 mt! Si può acquistare il ticket anche dal conducente ma costa di più. Consiglio vivamente il daily ticket off peak (dalle 9.30) acquistato dall’app con 3£.

Secondo giorno (sabato 7 lug 2018)

Sveglia alle 7.30 colazione e partenza per il castello. L’ultimo tratto, circa 800 mt, è a piedi. La visita è gratuita, è gradita una donazione come in tutti i luoghi di cultura britannici

  • 2852 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social