Alla scoperta della Baviera

Monaco di Baviera e i castelli di Ludwig

Diario letto 10898 volte

  • di BStefania
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Percorrendo la via pedonale abbiamo visitato la Frauenkirche, la cattedrale di Monaco dai due campanili gemelli alti 99 metri con la punta a forma di cipolla. L'interno è a tre navate e oltre alle splendide vetrate, colpisce il mausoleo in marmo e bronzo dell'imperatore Ludwig IV il Bavaro, primo membro della famiglia Wittelsbach a diventare Kaiser del Sacro Romano Impero. Intorno all'altare maggiore è riportato l'elenco, con i rispettivi stemmi, di tutti gli arcivescovi di Monaco, tra cui quello di Joseph Ratzinger, Papa Benedetto XVI.

Proseguendo verso la St. MichaelsKirche siamo stati attratti da un carro di barili di birra trainati da cavalli. L'interno è a navata unica e colpisce la Crocifissione del Giambologna davanti all'altare maggiore.

A passeggiata termina alla Karlstor, l’altra porta di accesso alla città vecchia. Essendo ora di pranzo ci siamo diretti all’Hofbrauhaus. Al pianterreno si trova la Schwemme, il salone più frequentato e centro vitale dell'Hofbräuhaus dalle volte affrescate e dalle lunghe tavolate di legno massiccio. Abbiamo scelto di salire al primo piano dove si trovano le sale più tranquille. I prezzi non sono proprio modici, € 65,00 per un piatto di affettati, stinco di maiale, wurst e l’immancabile birra.

A pancia piena abbiamo raggiunto la Maximilianstrasse, la strada più modaiola di Monaco, dove al numero 17 c’è l’Hotel Vier Jahreszeiten Kempinski la cui sala da te era la preferita dell’Imperatrice Sissi. Da qui si raggiunge la Max-Joseph Platz dove si trova il Bayerisches Nationaltheater e il Palazzo reale (Munich Residenz). La Residenz si presenta come uno dei palazzi reali più grandi d'Europa, abitato dai Wittelsbach fino al 1918, anno della caduta della monarchia. Solo alcune stanze si possono visitare, pagato il biglietto e preso le audioguide abbiamo iniziato il giro. Si inizia con il Grottenhof con la fontana del Perseo e la riproduzione di un ninfeo ricoperto di conchiglie; si prosegue con l'Antiquarium, la più grande sala abbellita da una serie di busti di imperatori romani e da grandi affreschi. Al piano superiore si trova la Kurfurstenzimmer (stanze del Principe Elettore); le Reiche Zimmer; l’Ahnengalerie, la galleria degli antenati con i ritratti dei più importanti membri della famiglia Wittelsbach; la Hofkapelle.

Terminata la visita abbiamo raggiunto Odeonsplatz per fotografare la loggia Feldherrnhalle e la Theatinerkirche. Sulla piazza c’è anche l’accesso principale dell'Hofgarten, il giardino reale. Attraverso il giardino abbiamo raggiunto il ring esterno e da lì il parcheggio per riprendere la macchina e ritornare in hotel.

Per cena: zuppa di manzo e humburger con bacon, cheese e patatine fritte.

3° Giorno 12 Settembre 2017: Herrsching am Ammersee – Hohenschwangau Schloss –Neuschwanstein Schloss – Fussen – Herrsching am Ammersee

Dopo colazione alle ore 8.00 siamo partiti in direzione dei Castelli di Ludwig II, il re delle fiabe. Purtroppo oggi il tempo non ci assiste ma ci siamo organizzati con ombrelli e giacche antipioggia. Siamo arrivati a Hohenschwngau alle ore 9.15, lasciata l’auto al P4 (€ 6,00 a macchina) siamo andati al Ticket Center per il ritiro dei biglietti che avevo prenotato on-line (€ 57,20 biglietto combinato con audioguide per 2 persone per i castelli di Hohenschwanstein e Neuschwanstein).

Pausa con caffè discreto al bar accanto al ticket (€ 2,00 per un espresso) e di fronte al Ticket Center abbiamo atteso la carrozza (€ 4,50 a persona in andata) che ci ha portato a pochi mt dal castello di Hohenschwangau. La visita inizia da questo castello che fu dei genitori di Ludwig e la cui origine risale al XII secolo quando venne edificato dai cavalieri di Schwangau. Nell’attesa abbiamo passeggiato nel giardino e poi quando sul tabellone è apparso il nostro numero alle ore 10.45 siamo entrati

  • 10898 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social