Alla scoperta della Baviera

Monaco di Baviera e i castelli di Ludwig

Diario letto 10443 volte

  • di BStefania
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

1° Giorno, 10 Settembre 2017: Montefiascone – FCO – MUC – Herrsching am Ammersee

Finalmente in ferie! Alle ore 6.30 siamo partiti da Montefiascone per FCO e da Tarquinia fino a Cerveteri sull’A12 si procedeva a passo d’uomo dalla gran pioggia e vento. Siamo arrivati alle ore 8.30 al ParkinGO su Via Portuense dove abbiamo lasciato la macchina poi la navetta ci ha portati fino al Terminal2 (tra accettazione e navetta avremmo impiegato 30min).

Qui è iniziata l’odissea… il check in è stato veloce mentre l’attesa dell’imbarco è stato lunghissimo… vi ricordate la pioggia e vento che accennavo prima? A causa del forte maltempo tutti i voli hanno ritardato e il nostro volo LH1843 delle ore 11.45 Gate D4 ha subito i seguenti spostamenti: 12.00 – 13.00 – 14.05 – 14.40 Gate D5… e alle ore 15.00 finalmente la partenza. Alle ore 17.00 eravamo alla postazione Europcar per il ritiro dell’auto, una Seat Leon grigio metallizzata nuovissima targata HH-XX7717 e al P6 al posto 1623 abbiamo trovato l’auto con le chiavi inserite (non c’era nessuno del personale) e siamo partiti. Dopo ca. 1 ora siamo arrivati al Gasthof Hotel Zur Post a Herrsching am Ammersee, erano le 19.00 ora di cena e il locale era pieno e abbiamo dovuto attendere per farci dare la camera. Finalmente un ragazzo ci ha fatto il check in e siamo saliti in camera (su booking.com avevo prenotato una camera suite in BB ma avevo contattato l’hotel per avere la mezza pensione). Essendo la prima sera le pietanze l’ha scelte l’oste (ha fatto così anche le altre sere ed è stato super), zuppa di zucca, stinco di maiale con crauti, gelato alla crema con olio di zucca, il tutto innaffiato con one liter and an half of bier). La serata si è conclusa subito per la stanchezza che incominciava a farsi sentire, ma domani… Monaco arriviamo!

2° Giorno 11 Settembre 2017: Herrsching am Ammersee – Monaco di Baviera – Herrsching am Ammersee

Dopo una buona e abbondante colazione con un cappuccono very big, alle ore 9.30 siamo partiti in direzione Monaco di Baviera dedicandoci all’Aldstadt, la città vecchia. Monaco è chiamata anche la città del cuore, perché antico e moderno, tradizione e novità si fondono armoniosamente.

Abbiamo lasciato l’auto all’Isartor Park (€ 18,00 dalle 10.31 alle 17.00) e oltrepassata la Isartor, percorsa la via Im Tal abbiamo raggiunto la Marienplatz giusto in tempo per ascoltare la melodia del magico carillon (Glockenspiel) sulla facciata del Municipio neogotico (Neues Rathaus) che si aziona tre volte al giorno, alle 11.00, alle 12.00 e alle 17.00. Il carillon si compone di due piani, nel piano superiore sono rappresentati i festeggiamenti per il matrimonio del duca Guglielmo V con la principessa Renate von Lothringen mentre in quello inferiore viene rievocata l'antica danza dei bottai che simboleggia il ritorno della città alla consueta normalità e alle feste dopo la fine della peste.

In mezzo alla piazza si erge la Mariensäule, una colonna di marmo che sorregge la statua in bronzo dorato della Madonna, patrona della Baviera, eretta dal principe elettore Maximillian I come ringraziamento per la liberazione della città dagli Svedesi durante la guerra dei Trent'anni.

Attorno alla piazza si trovano l’Altes Rathaus (Vecchio Municipio) il cui edificio originale fu distrutto prima dai fulmini poi raso al suolo dalle bombe durante la seconda guerra mondiale.

La Peterskirche, la Chiesa più antica di Monaco dove all’interno è custodito un altare maggiore e una statua di San Pietro con una corona mobile che viene tolta ogni volta che decede un papa e ricollocata subito dopo l’elezione del nuovo pontefice

  • 10443 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social