Romantica Baviera

Alla scoperta dei paesaggi bavaresi e dei villaggi lungo la Romantische strasse

  • di marviu
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Prima di questo viaggio se mi dicevano Baviera il mio pensiero andava istintivamente a Monaco e all'Oktoberfest (a cui ero stato un paio di volte). E’ da diverso tempo che mi ripetevo di voler conoscere la Baviera dei castelli e borghi medievali, dei verdi pascoli sterminati e dei biergarten immersi in piena campagna. Decido allora di approfittare di una settimana di ferie a inizio ottobre (tra l’altro proprio in coincidenza dello svolgimento dell'Oktoberfest) per vedere le Alpi bavaresi e percorrere un tratto della Romantische Strasse, la strada romantica celebre in tutto il mondo. Il periodo è ideale per ammirare al meglio i paesaggi bucolici immersi in colori autunnali che spaziano dal giallo intenso all'arancione al rosso fuoco.

Partiamo venerdì 2 ottobre con calma decidendo di fermarci lungo la strada a Rovereto per pranzare e per cogliere l’occasione di visitare il Museo d’Arte Moderna della città con i quadri dei futuristi e la casa-museo di Depero. Quest’ultima è stata una vera e propria sorpresa, l’unico museo in Italia fondato da un futurista in cui poter ammirare tante opere di questo artista come i dipinti e le colorate tarsie di panno, i manifesti e locandine originali dell’epoca e i diversi mobili e arredi. Ripartiamo destinazione Bressanone, dove passiamo la nottata nell'accogliente Hotel Putzerhof di Naz-Sciaves a pochi chilometri dall'uscita dell’autostrada lungo la statale della Val Pusteria.

La mattina seguente ripartiamo presto, ci aspettano numerose cose da vedere. Attraversiamo l’Austria e subito dopo aver valicato il confine ed essere entrati in terra tedesca ci fermiamo a pranzare in uno dei paesi che ci rimarrà più impresso nella vacanza: la graziosa Mittenwald dove assistiamo a un matrimonio in costumi tradizionali con tanto di carrozza con cavalli al posto dell’auto e ci lasciamo conquistare dalle graziose case affrescate in Obermarkt e dalle numerose botteghe che fabbricano violini (il villaggio è rinomato in tutto il mondo per i suoi abili liutai). Qui il tempo sembra essersi fermato, l’aria è pura e la quiete predomina in ogni angolo del paese. Scaldati dal sole consumiamo spatzle con formaggio alla Gasthof Gries e ci rimettiamo in cammino con destinazione Schloss Linderhof, il più piccolo dei palazzi di Ludwig II, il famoso ed enigmatico sovrano bavarese. Il palazzo è un gioiellino immerso in un grande parco nello scenario delle Alpi bavaresi: i colori autunnali rendono la visita davvero suggestiva, ci perdiamo per diverso tempo nel parco a fotografare questi paesaggi. Il sole scende lentamente dietro le montagne e decidiamo quindi di raggiungere il paese che ci ospiterà per due notti, Oberammergau, celebre per le sue case affrescate con la tecnica di pittura a trompe l'oeil e per i Passionspiele, una epica rappresentazione che coinvolge tutti gli abitanti e viene messa in scena una volta ogni dieci anni come ringraziamento collettivo da parte della comunità per essere stata risparmiata dalla peste. Per saperne di più vi consiglio una visita al Passionteather. Ceniamo nell'accogliente e caratteristica birreria Maxbrau sorseggiando birra artigianale prodotta da loro e gustando un ottimo stinco in crosta al pepe.

Il giorno dopo decidiamo di visitare il sontuoso castello di Neuschwanstein in cui Ludwig II trascorse solo 170 giorni. Il castello si trova in prossimità della cittadina di Fussen nella località di Schwangau. La visita si può combinare con l’altro castello più a valle di Hohenschwangau. Il consiglio è di arrivare presto alle biglietterie perché sin dalle prime ore del mattino si forma una lunga coda e i biglietti vanno esauriti in poco tempo dal momento che si può accedere solo con visite guidate (in tedesco, inglese o con audioguida in tutte le altre lingue); l’alternativa è comprarli da internet qualche giorno prima

  • 27300 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social