Baviera da amare: Città, Castelli e piccoli borghi

Luoghi famosi e non: tutti i luoghi da non perdere

  • di Davidoof
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Stessa squadra ma diversa destinazione: In questo 2011 il sottoscritto (Davide), mia moglie Chiara e nostro figlio Gianluca abbiamo trascorso, insieme ai miei genitori, 18 giorni in giro per la Baviera. Come lo scorso anno per agevolare il piccolo (che ha festeggiato il primo anno di vita proprio il giorno della partenza) abbiamo optato per la soluzione casa.

La prima settimana l'abbiamo trascorsa nell'Oberbayern a circa 30 km a sud di Monaco, la seconda nel Niederbayern a nord di Landshut ed, infine, gli ultimi 3 giorni sul Bodensee (Lago di Costanza).

Nella prima settimana abbiamo visitato sia le mete più classiche della regione, come Monaco ed i Castelli di Ludwig, sia luoghi meno conosciuti ma, a nostro modesto parere, meritevoli di essere visitati.

Paesi caratteristici come Bad Tolz, Oberammergau e Mittenwald o luoghi di fede come le abbazie di Ettal e Benediktbeuren sono mete imperdibili per chi decide di trascorrere almeno una settimana da queste parti.

Una citazione la merita anche Füssen, graziosa località situata a pochi km dal più famoso dei Castelli, quello di Neuschwanstein.

Se, come noi, avete intenzione di visitare più località, vi consigliamo la Baviera Card che con soli 40 euro (a coppia) dà la possibilità di accedere a moltissime attrazioni: tra queste alcuni dei Castelli di Ludwig e le Residenz di Monaco e Landshut.

Di Monaco ricorderemo in particolare la centralissima Marienplatz, fulcro della vita cittadina, il caratteristico Viktualienmarkt, la ricca Residenz, l'imponente Palazzo di Nymphenburg nonché l'emozionante salita sulla torre della televisione nazionale tedesca nell'Olympiapark dove si trova anche l'interessante Museo della Bmw.

Peccato non avere avuto sufficiente tempo per trascorrere qualche ora al Deutsches Museum o per visitare l'Alte Pinakothek (al cui interno si possono ammirare capolavori che hanno fatto la storia della pittura mondiale). Vorrà dire che programmeremo al più presto un altro giretto in Baviera, magari in occasione del celebre Oktoberfest di cui tutti parlano e che purtroppo manca nel nostro Curriculum di viaggio.

Se volete assaggiare alcune tra le tante specialità della cucina bavarese è altamente consigliata una sosta al Wiener's Kaffeebar in Marienplatz, piatti tipici ed un buon rapporto qualità-prezzo.

Capitolo Castelli: Se non volete trascorrere ore ed ore in attesa del vostro turno vi consigliamo vivamente di arrivare prestino, dalla tarda mattinata si scatena un vero proprio delirio (sarà forse per via del pazzo proprietario che li ha fatti edificare?).

Deliri a parte, personalmente abbiamo apprezzato molto di più il Castello di Linderhof rispetto a quello “delle fiabe” di Neuschwanstein, anche se bisogna ammettere che l'aspetto di quest'ultimo è sicuramente molto scenografico e meritevole di visita.

Meno bello internamente ma comunque da vedere è il Castello che si trova sul lato opposto della valle, quello di Hohenswangau (attenzione però: la visita non è compresa nella Baviera Card!).

Tra i paesi ci ha colpito particolarmente Bad Tölz, la cui Marktstrasse potrebbe essere benissimo l'immagine simbolo di una cartolina della Baviera.

Molto caratteristico è anche Mittenwald, le cui case dipinte sono, giustamente, una notevole attrazione turistica

  • 43639 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social