A Barcellona per un tuffo nelle Ramblas

Una città allegra e solare, in cui torni sempre volentieri

Diario letto 2414 volte

  • di oliver333
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: due
    Spesa: Fino a 500 euro

Sabato 25 Maggio

Partenza all’alba poiché alle 8,35 abbiamo il volo per Barcellona. Alle 10 atterriamo al Prat e, dopo aver fatto colazione, andiamo all’ufficio turistico e acquistiamo l’abono turistico 3 dias (19,20 euro a testa). Dall'aeroporto prendiamo il treno della renfe e in poco tempo siamo in centro.

Prima tappa Placa de Espanya, un’adorabile piazza con fontane e con il palau nacional che fa da sfondo. Prendiamo il metrò e andiamo a vedere il Palau de la musica Catalana che si affaccia su un minuscolo vicolo molto caratteristico. Dopo pranzo andiamo all'hotel Acta Antibes che ci ospiterà per questi tre giorni. Situato in una zona strategica, vicino al metrò e a tanti ristorantini. Nel pomeriggio andiamo in placa de Catalunya una bellissima piazza ricca di panchine, aiuole e fontane spesso frequentata da gente che sosta sull’erba e legge i giornali. A lato della piazza si affaccia el Cortes Ingles, tappa obbligatoria per gli amanti dello shopping.

Prossima tappa passeig de gracia una bella passeggiata tra le case di Gaudì tra cui la Batllò e la Pedrera.

Prima di rientrare in hotel ci fermiamo ad ammirare un’altra opera di Gaudì: la Sagrada Familia che con le sue alte guglie è uno dei simboli di Barcellona.

Dopo cena riprendiamo il metrò e ci tuffiamo nella Rambla il grande viale di Barcellona pieno di chioschi e bar all’aperto.

Domenica 26 Maggio

Dopo aver fatto un’abbondante colazione in hotel ci rechiamo sulla Rambla e la percorriamo interamente osservando l’allegria che rende unico questo viale.

Raggiunto il monumento dedicato a Colombo, andiamo a Maremagnum dove pranziamo e facciamo shopping.

Nel pomeriggio ci dedichiamo al Barri Gotic. Passeggiando qua e là, tra l’intrico di vie si apre una piazzetta lastricata, su cui si affacciano bellissimi palazzi gotici, oltre alla grandiosa scultura della cattedrale. Noi ci sediamo sui suoi gradini e osserviamo gli spettacoli che improvvisano i vari artisti di strada. Questa è una zona da non perdere e da girare assolutamente a piedi.

Dopo cena andiamo a placa de Espanya dove assistiamo allo spettacolo bellissimo delle fontane che danzano a suon di musica e colori.

Secondo noi chi va a Barcellona non può perdere questo spettacolo.

Lunedì 27 Maggio

Dopo la solita abbondante colazione lasciamo l’hotel, purtroppo stasera rientriamo a casa. Oggi comunque ci resta ancora del tempo per continuare a visitare la città. Iniziamo dal parc de la ciutadella entrando da un grande Arc de Triomf. L’opera più interessante del parco è la fontana a cascata sormontata da leoni alati e imponenti carri trainati da cavalli, mentre in basso, a far da guardia, ci sono minacciosi draghi alati. Per il resto, il parco è un’oasi di aranci, magnolie e oleandri, frequentata dagli abitanti della zona con cani e da gente che sosta all’ombra degli ippocastani. Ultima tappa di questo bellissimo viaggio sono le spiagge sul lungomare che, complice il bel tempo, percorriamo con piacere. Si è fatto tardi, è giunta l’ora di andare all’aeroporto e a malincuore lasciamo Barcellona ma siamo certe che questo è un arrivederci.

Per qualsiasi informazione: magoni.rossella@tiscalinet.it

Rossella e Nadia.

  • 2414 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social