Partenza il 15/10/2017 · Ritorno il 27/10/2017
Viaggiatori: 2 · Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Il nostro meraviglioso viaggio a Bali

di deborapratesi94 - pubblicato il

Il nostro viaggio è incominciato visitando la splendida zona incontaminata di Munduk tra fantastici templi e cascate. Questa è proprio la vera Bali. Ci siamo poi spostati a Ubud che con la sua bellezza e i tantissimi luoghi da visitare ci ha proprio conquistati. Il viaggio continua in totale relax alle Gili dove potrete fare esperienze meravigliose nuotando con le tartarughe! Ultima tappa Seminyak che appare molto diversa dal resto dell'isola, più lussuosa... ma comunque da visitare!

Dopo ben 15 ore di aereo da Bologna con scalo a Dubai ecco che mettiamo piede in questa isola che tanto abbiamo sognato. Abbiamo il nostro driver che ci accoglie con un sorriso che ci trasmette subito tranquillità e tanto tanto calore. La nostra prima tappa prevede ben 2 ore di macchina poiché abbastanza lontana da Denpasar, preparatevi... il traffico è un problema ricorrente ma mettetevi al finestrino ad osservare e rimarrete sorpresi da tutto ciò che vedrete! Arrivati nella zona di Munduk (a nord) dove rimarremo per 2 notti capiamo subito perché è definita la 'vera Bali'... siamo completamente immersi nella foresta! Il nostro bungalow del 'Bali Rahayu Homestay' ci permette di avere un panorama mozzafiato.

GIORNO 1

Il giorno dopo inizia il nostro vero viaggio alla scoperta di questa isola: in mattinata visita al meraviglioso e suggestivo Pura Ulun Danu Bratan dove abbiamo anche la fortuna di osservare una cerimonia, sicuramente uno dei templi più belli di tutta Bali! Affacciato sul lago e circondato da prati con fiori gialli e rossi che creano un'atmosfera perfetta! Successivamente il nostro driver ci porta in un Cafè dove ci mostrano le varie tipologie di caffè balinese e possiamo sorseggiare osservando le meravigliose risaie come panorama. Ma osservarle non è abbastanza sono talmente belle e immense che merita assolutamente percorrerle e fare una delle passeggiate più belle della vostra vita. Così ci perdiamo completamente tra le risaie Jatiluwih rimanendo letteralmente a bocca aperta e camminando tra le varie stradine con attorno un verde splendido. Andateci assolutamente, non a caso sono patrimonio dell'UNESCO. Nel pomeriggio visitiamo i due laghi Tamblingan e Bujan... tutta la nebbia rende l'atmosfera magica! Purtroppo a causa della pioggia non possiamo visitare le famose cascate di Munduk ma ci aspetta la prossima tappa: Ubud dove rimarremo per 4 notti al Beji Ubud Resort che offre una piscina con vista sulla foresta che non scorderò mai, consigliatissimo!

GIORNO 2

Anche il giorno seguente la pioggia ci perseguita e per questo visitiamo solamente un tempio aperto trovato casualmente sulla via del nostro hotel che si rivela maestoso e pieno di dettagli chiamato Pura Dalem e il Neka Art Museum dove sono esposti tantissimi quadri di artisti balinesi.

GIORNO 3

Il giorno successivo siamo pronti a recuperare tutto il tempo perso e ci dirigiamo subito alla Foresta delle Scimmie, un posto enorme dove sembra di essere in un mondo parallelo con scimmie, fiumi, ponti sospesi e una natura incontaminata che vi farà sognare per alcune ore! Attenti alle scimmiette... aprono gli zaini e rubano! Tappa successiva Ubud Palace e Pura Saraswati, tempio bellissimo con attorno un laghetto con tantissimi fiori di loto molto suggestivo! Infilatevi nei vari musei che ci sono ad Ubud perché rimarrete assolutamente sorpresi nel vedere come questi luoghi siano enormi e immersi nella natura con giardini con fiori colorati e fontane di ogni tipo, non solo arte! Per questo dovete assolutamente visitare il Museum Puri Lukisan ma soprattutto Agung Rai Museum. Come ultima tappa della giornata visitiamo le cascate Tenungan (preparatevi a percorrere un sacco di scalini) dove potete ammirare la maestosità di queste cascate che durante il periodo delle piogge diventano ancor più abbondanti!

GIORNO 4

Il giorno successivo inizia con uno spettacolo delle famose danze balinesi in particolare abbiamo visto la danza Barong. È possibile vedere gli spettacoli la mattina presto oppure il tardo pomeriggio ed esistono diverse compagnie. I colori magnifici dei costumi e la bravura delle ballerine e attori lo rendono molto intenso! Successivamente ci siamo diretti a Goa Gajah e ci siamo ritrovati in questo splendido luogo immenso dove la cava dell'elefante non è l'unica attrazione ma siamo circondati da una natura predominante...perché alla fine questa è Bali, un insieme di colori meravigliosi

Prossima tappa Pura Samuan Tiga un tempio enorme a Bedulu e non tanto conosciuto ma proprio questo ve lo farà apprezzare ancor di più... noi lo abbiamo visitato completamente da soli! Ti ritrovi circondato da statue, altari e queste porte immense... Tappa successiva il famoso ed enorme Gunung Kawi dove dovrete esser pronti a camminare tantissimo per scoprire questo altro posto patrimonio dell'UNESCO dove ci si ritrova immersi nelle risaie, scavi e percorsi senza fine in una natura selvaggia. Altro posto molto suggestivo è il Tirta Empull dove si trovano le acque sacre e vedrete sia tanti balinesi che tanti turisti immergersi in queste acque... proprio un posto magico! Posto per pranzare molto suggestivo in zona è il Kampung Cafè e Cottage dove si può gustare i tradizionali piatti balinese ( i migliori sono Mie goreng e Nasi goreng) con vista sulla foresta. Ultima tappa della giornata Elephant Safari dove decidiamo di fare un giro sopra l'elefante, una cosa che non capita spesso nella vita ma troppo troppo caro.

GIORNO 5

Il giorno successivo visitiamo la cittadina di Bangli sempre nei dintorni di Ubud e in particolare il tempio Pura Kehen, bellissimo e maestoso, e la Bamboo Forest dove si cammina per tantissime stradine circondati da migliaia di bamboo! Dopo ci spostiamo per un'altra tappa obbligatoria ovvero le risaie Tegallalang dove anche in questo caso è possibile camminare letteralmente sulle risaie nei piccoli percorsi che hanno creato per sentirsi completamente immersi in questo tappeto verde. Questi difficili percorsi porteranno poi ad una vista mozzafiato e non vorrete più venir via. Personalmente mi sono piaciute di più le Jatiluwih ma entrambe sono una tappa obbligatoria.

Per salutare Ubud decidiamo di percorrere la famosa Camphuan ridge walk ovvero un percorso di 2 Km (inizia vicino al tempio Pura Gunung Lebah) dove tra salite e discese si può arrivare al Karca Cafè dove si può sorseggiare con vista su risaie un'ottima spremuta, la migliore di Ubud! Posti che sento di consigliare per pranzo/cena ad Ubud sono: 'Bridge' (per serate eleganti) dove il piatto forte è il salmone grigliato, 'Room 4 dessert' dove potrete mangiare dei dolci particolarissimi e buonissimi e 'Warung Nuri's' per mangiare una carne fantastica (consigliate le costine di maiale!).

GIORNI 6-7-8

Purtroppo dobbiamo salutare Ubud ma ci aspetta un paradiso terrestre... le Gili! Nota dolente: viaggio in barca. Rivolgetevi al driver per comprare i biglietti ma purtroppo le varie compagnie non sono molto efficienti. Noi siamo stati particolarmente fortunati poiché su Internet abbiamo letto delle recensioni terribili ma abbiamo viaggiato con Eka Jaka e non ci sono stati ritardi però il viaggio non è sicuramente dei più comodi e tranquilli, mettevi l'anima in pace! Però poi si arriva in questo meraviglioso mondo incontaminato e si capisce subito che la parola d'ordine è RELAX! Arriviamo al nostro resort Vila Ombak dove l'infinita piscina con bar ci conferma quello che avevamo già intuito. Siamo rimasti per 3 notti ma tornassi indietro... assolutamente farei un pernottamento più lungo! Abbiamo soggiornato inoltre solo a Gili Trawangan che è quella più turistica e movimentata rispetto a Gili Air e Gili Meno. Se vi è possibile spostatevi...

Prendete le biciclette e girerete l'isola in meno di due ore vedendo tutte queste spiagge con sabbia finissima e bianca con un clima sempre perfetto! Rilassatevi e non scordatevi di fare almeno un giro in barca per lo snorkeling. In particolare noi ci siamo rivolti alla scuola di sub 'Scallywags' per fare circa 1 ora/1 ora e mezzo di snorkeling (potete anche fare sub facendo prima una lezione nella loro piscina per imparare) nelle vicinanze di Gili Air dove abbiamo nuotato con le tartarughe... piccole e di grandi dimensioni. Un'esperienza meravigliosa! Passerete così dei giorni splendidi scoprendo acque limpide con pesci coloratissimi. Ci sono inoltre tantissimi ristoranti, da provare assolutamente: Ko Ko Mo e Pearl Beach Lounge. Per un dopo cena movimentato andate al Sama Sama Reggae Club dove c'è musica dal vivo!

GIORNO 9

Ed ecco che lasciamo questa isola con molta malinconia per l'ultima tappa del nostro viaggio dove rimarremo una sola notte... Seminyak! Questa città oltre a mostrare un lato diverso di Bali è comoda per raggiungere i famosissimi templi sul mare. Per questo dopo esser arrivati al porto ci siamo diretti a Tanah Lot, uno dei più importanti templi di tutta Bali e molto suggestivo ma troppo troppo affollato... forse perché siamo andati al tramonto! Per l'ultima sera abbiamo deciso di andare in un locale perfetto per l'occasione, vicino al nostro hotel (L Hotel Seminyak), ovvero Potato Head Beach dove siamo rimasti incantati dal meraviglioso locale e mangiato benissimo (ottima la tartare di pesce spada!).

GIORNO 10

Il nostro ultimo giorno è iniziato con la visita ad un altro importante tempio che si trova a picco sulla scogliera dove è possibile fare lunghe passeggiate e ammirare tutto l'immenso panorama ovvero Pura Uluwatu. Successivamente abbiamo visitato alcune spiagge famose per il surf, se avete modo e tempo fermatevi per un tuffo soprattutto a Padang Padang Beach.

Purtroppo il nostro viaggio si conclude qui con gli occhi pieni di immagini, la mente più leggera e il cuore pieno. Ci siamo goduti ogni minuto e ogni luogo magico che abbiamo visto. Perdetevi tra le risaie, guardate ogni minimo dettaglio dei tantissimi templi e soprattutto lasciatevi pervadere dall'atmosfera che si respira in ogni luogo, assistete alle tipiche cerimonie balinesi e scoprirete l'anima di questa isola. E allora fate le valigie, partite subito per Bali e non ve ne pentirete!

CONSIGLI FLASH

- Considerate settembre/ottobre come un buon periodo dove andare poiché è ancora caldo ma sopportabile inoltre in questo periodo l'isola non è affollata come in Agosto e ho già detto che il traffico è un grosso problema... Poi la stagione delle piogge vera e propria inizia più tardi, noi abbiamo trovato brutto tempo solo un giorno.

- Prendete un driver (il costo dipende da cosa volete visitare ma è sicuramente basso) così da risparmiare tempo nel visitare i vari luoghi e così da aver una mano in caso di necessità. I balinesi sono persone stupende!

- Prendete in considerazione che alle 18 circa cala immediatamente il sole, partite abbastanza presto la mattina per vedere tutto quello che volete!

- Il clima è sempre mite, soprattutto alle Gili, per questo potete mettere in valigia capi leggeri anche se in montagna fa più freddo, se andate verso Munduk le felpe fanno comodo!

- Soggiornate più notti ad Ubud perché è comoda per visitare le zone nei dintorni oltre che essere bellissima.

Buon viaggio e innamoratevi di Bali!

di deborapratesi94 - pubblicato il