La maestosità di Singapore, la meraviglia di Bali, il relax di Gili Air

Tra la città-stato e il mare delle isole indonesiane

Diario letto 47626 volte

  • di Eli021188
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

23/08: Oggi è il primo giorno di tour di Bali. Dall’Italia abbiamo contattato Coco della compagnia “Gli amici di Coco”, simpatiche guide locali che parlano italiano. Abbiamo cosi concordato 3gg di tour al costo di € 50 a coppia al giorno. La nostra guida si chiama Sadya e alle ore 9.00, come da accordi, ci viene a prendere direttamente in albergo. Conosciamo i nostri compagni di viaggio (una coppia di ragazzi toscani in viaggio di nozze) e partiamo per la visita della parte Nord di Bali: per arrivare alla prima meta il viaggio dura 1 oretta, oretta che però passa velocemente perché la nostra guida ci introduce particolarità, tradizioni e usanze di Bali; arrivati, la prima sosta è al TEMPIO BATUKARU, un tempio un po’ sperduto ma bello perché poco turistico. Prima di entrare in qualsiasi tempio Indù, uomini e donne devono sempre indossare il Sarong (un drappeggio di cotone o seta da indossare come gonna) che viene fornito, quasi sempre gratuitamente, all’ingresso del tempio. Una volta finita la visita a questo tempio, ci dirigiamo verso una delle zone più belle di Bali le RISAIE DI JATILUWIH, patrimonio dell’Unesco: grandi terrazzamenti di riso di un verde stupendo che fanno contrasto all’azzurro del cielo; da qui ci spostiamo verso il TEMPIO PURA ULUN DANU BERATAN (che rappresenta anche l’immagine di copertina della guida Lonely Planet di Bali): un tempio pazzesco, affacciato sul mare, pieno di colori, odori e profumi. Proprio qui ci fermiamo a pranzo dove con un buon buffet possiamo provare varie specialità di questo paese. Dopo pranzo proseguiamo alla volta dei LAGHI GEMELLI TAMBLINGAN E BUYAN (dove facciamo anche foto con pipistrelli, iguane e serpenti allevati da gente locale) per poi proseguire alla volta della PIANTAGIONE DI CAFFÈ E CACAO dove, oltre a farci provare i loro caffè e thè tipici, ci fanno provare anche il costoso Luwak Coffe fatto con le feci delle manguste!!. Alle ore 17.30 circa ritorniamo a Ubud, ci rilassiamo un’oretta nella piscina della nostra Guest House per poi, una volta lavati e profumati, uscire in cerca di un ristorantino dove cenare.

24/08: Oggi la partenza è alle 8.30, dopo un’abbondante colazione (che ci viene fornita direttamente nella veranda della camera) partiamo alla volta della parte Centrale di Bali: come prima tappa assistiamo a uno spettacolo di DANZA BARONG, uno spettacolo di un’ora in cui ballerini locali si esibiscono con le loro tipiche maschere e l’insieme delle loro movenze simboleggiano la lotta tra il bene (Barong) e il male (la Rangda). Si prosegue con la scoperta di una CASA BALINESE e di uno dei tre tempi del VILLAGGIO DI BATUAN. La giornata prosegue con la visita alla GROTTA DELL’ELEFANTE, per salire poi al VULCANO BATUR e godere della vista del vulcano con il lago intorno (quest’ultima tappa ci ha un po’ deluso perché il vulcano lo si vede da lontano quindi in realtà non è nulla di emozionante!); a pranzo, la nostra guida, ci fa mangiare in un altro splendido ristorante a buffet dove mangiamo un po’ di tutto. Il pomeriggio prosegue con il TEMPIO DELLA PURIFICAZIONE DI TIRTA EMPUL: questa è un esperienza magica che ci rimarrà nel cuore per tutta la vita in quanto siamo entrati all’interno di quest’acqua freddissima e anche noi, come i locali, abbiamo fatto il loro rito di purificazione bagnandoci faccia, bocca, capelli e pregando. Magico! La giornata poi si è conclusa con la visita delle TOMBE REALI DI UDAYANA. Verso le ore 18.00 siamo rientrati a Ubud, prima di passare in albergo, abbiamo deciso di fare un giretto con ancora un po’ di luce per la città e fare un po’ di shopping (da tenere in considerazione che in Indonesia il sole tramonta alle ore 18.30, e la vita in generale a Ubud finisce abbastanza presto, quindi se come noi volete dedicare del tempo allo shopping vi conviene farlo entro le 19.30/20.00 perché poi tutto chiude). A cena troviamo questo bellissimo WAROUNG LABA-LABA (dove poi ceneremo per due sere) che al costo di € 10 in due mangiamo tanto (3 portate + dolce + acqua + birra + thè) e benissimo, consigliatissimo!

25/08: Oggi ultimo giorno di tour: Bali Sud. La coppia di ragazzi che ha viaggiato con noi in questi due giorni è già partita, quindi insieme alla guida optiamo per un tour un po’ alternativo: purtroppo la parte sud rispetto alla parte nord e centrale è molto più trafficata. Dopo più di 2 ore di pulmino arriviamo al TEMPIO ULUWATU: situato in posizione spettacolare sulla scogliera di BUKIT PECATU. Proseguiamo la mattinata in un mercato (KRISHNA) dove facciamo un po’ di shopping e concludiamo la giornata alle cascate. Purtroppo, a causa del molto tempo trascorso in macchina per gli spostamenti oggi la giornata è stata meno intensa, ma comunque lo stesso molto bella. Ci godiamo così l’ultima sera a Ubud, girando per le due vie principali che compongono questa città.

26/08: Oggi è giornata di trasferimento: dalle 7.00 siamo pronti ad attendere la navetta che ci porterà al PORTO DI PADANGBAY dove con la fast boat ci trasferiremo nell’isola di GILI AIR. Attendere la navetta significa avere pazienza perché deve caricare anche altre persone e quindi non si sa se sei il primo a essere caricato o l’ultimo. Noi ovviamente siamo gli ultimi, quindi il driver ci passa a prendere alle ore 8.00. Un’oretta di strada e alle 9.00 siamo al porto, check-in veloce e poi pronti per attraversare in barca il mare balinese per raggiungere l’isola. Arriviamo verso le 11.15 sull’isola, scegliamo un cidomo per farci portare all’albergo (un carretto trainato da cavallo, unico mezzo di trasporto dell’isola) e alle ore 11.30 siamo al BIBA BEACH, tipico albergo con camere all’interno di bungalows, gestito da una coppia di italiani trasferitasi sull’isola ormai diversi anni fa, ubicato nella posizione migliore (sud-est) dell’isola sia per il giorno che per la sera. Facciamo il check-in, svuotiamo le valigie, indossiamo il costume, noleggiamo le maschere x fare snorkeling e andiamo alla scoperta dell’isola. Diciamo che il primo impatto non è positivissimo, non perché l’isola o il mare non sia bello (anzi!) ma perché ben presto ci rendiamo conto che è un’isola molto sporca, e non parlo di sporcizia causata dall’alta e la bassa marea del mare (tipica di quest’isola) ma parlo di sporcizia umana (sigarette, bottiglie, taniche, scarpe) che i locali non puliscono mai o al massimo sotterrano. In ogni caso la giornata prosegue in spiaggia, sotto un sole cocente, un mare pieno di pesce e un’acqua azzurra e caldissima. Alla sera scegliamo un ristorante che ci ispira dove (tipico di quest’isola) si sceglie il pesce da mangiare al BBQ (alla griglia) e si contratta il prezzo.

27-28-29-30-31/08: questi 5giorni sono giorni di pura vita da mare e relax. Poco da raccontare se non che a parte un mare mosso e un forte vento per un paio di giorni, la temperatura è sempre stata calda, non abbiamo mai visto una nuvola e ci siamo dedicati semplicemente alla tintarella; all’orario del tramonto ci siamo spostati nell’altra parte dell’isola dove il sole tramonta sul mare e alla sera abbiamo optato per ristoranti consigliati anche da TripAdvisor. L’isola in generale è visitabile a piedi in circa 1 oretta o in alternativa in bicicletta

  • 47626 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social