Sorrisi da Bali

La magica atmosfera di Bali, dopo un breve stop-over a Singapore

Diario letto 12216 volte

  • di monicaluigi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

B) www.partobalidriver.blogspot.com Con il precisissimo e calmissimo Gede Parto abbiamo organizzato da casa via email il trasferimento da Jimbaran a Ubud, con sosta a Tanah Lot e (su consiglio di Parto) anche a Mengwi. Parto è stato puntualissimo, gentilissimo e ricco di informazioni. Parla in Inglese. Il suo suggerimento di fermarsi anche al tempio reale di Mengwi è stato azzeccatissimo, in quanto quel giorno si stava svolgendo una cerimonia religiosa ricca di fascino. Ci siamo trovati così bene che, quando ci ha proposto di organizzarci il trasferimento da Ubud a Nusa Dua, abbiamo accettato e in più gli abbiamo chiesto di organizzarci anche il trasferimento da Nusa Dua all’aeroporto, facendo anche una sosta a Uluwatu. Purtroppo per la gita ad Uluwatu non era disponibile, ma ci ha inviato il suo collaboratore Koman, il quale è stato altrettanto puntuale e preciso, facendoci fare una bella gita e facendoci arrivare per tempo all’aeroporto. Automobili comode, nuove e climatizzate. Guida tranquilla e sicura.

C) www.guidabalifaidate.com Con Pande Wirta abbiamo fatto una piacevolissima con partenza da Ubud e visita del tempio sul lago, laghi gemelli e risaie. Pande parla benissimo in italiano ed è stato ricco di aneddoti e informazioni durante tutta la giornata. Eravamo in 8 persone con a disposizione un pulmino da 10 posti, un autista e Pande come nostra guida. Tutto si è svolto in modo puntuale e rilassato. Per chi volesse organizzare gite in italiano a Bali, Pande è sicuramente la mia prima scelta.

HOTEL

HOTEL PARK REGIS SINGAPORE. Posizione dell’hotel fantastica: siete all’inizio di Clark Quay e di Chinatown. Il Merlion si raggiunge a piedi in 15 minuti con una bella passeggiata lungo il Singapore River. La fermata dell’autobus hop on hop off è a 50 mt dall’hotel. Fermate della metro Chinatown e Clark Quay vicinissime. Le camere sono piccoline, ma nuove e dotate di tutto il necessario. Le uniche due pecche sono la moquette (che io non amo) e la finestra non apribile (io odio le finestre sigillate!), ma purtroppo nelle grandi città, spesso è così. Non abbiamo preso la colazione, perché troppo cara, ma in camera c’era tutto il necessario per il tea e caffè e anche il frigo. Non abbiamo usato la piscina, ma era molto carina. Visto anche il rapporto qualità/prezzo, mi sento di consigliarlo per uno stop-over.

KERATON JIMBARAN BEACH RESORT. L’hotel è carino, in perfetto stile balinese, il giardino è curatissimo, il ristorante proprio sulla spiaggia e la clientela è principalmente tedesca e svizzera (e questo contribuisce enormemente alla tranquillità del posto). La posizione è perfetta, a metà strada tra i due agglomerati di ristorantini di pesce, raggiungibili a piedi nudi dalla spiaggia, e a circa un quarto d’ora a piedi dal mercato del pesce, sempre via spiaggia. La camera non è moderna, ma è pulita e ampia e vicinissima alla spiaggia. L’unica vera pecca sono i rubinetti incrostati, che dovrebbero essere assolutamente cambiati! La spiaggia è bella e tranquilla e offre la possibilità di fare delle stupende e rilassanti passeggiate. I lettini sono comodi ma decisamente vecchi e pesantissimi da spostare e avrebbero bisogno di una riammodernata. Al pomeriggio verso le 15.00 arriva sempre un gruppo di cinesi, che passano qualche ora in spiaggia e che “movimentano” un po’ la situazione. Una sera l’hotel ha organizzato un bellissimo aperitivo in spiaggia.

Alla mattina ci si sveglia presto col canto dei numerosissimi galli del vicinato. La colazione sulla spiaggia è veramente rilassante e piacevole, con una discreta scelta di cibi dolci e salati. A pranzo abbiamo mangiato un hamburger molto buono e anche i gelati non erano male. Purtroppo non abbiamo provato la spa, perché l’orario d’apertura era un po’ troppo limitato

  • 12216 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social