Sogno australiano

Fly & drive in un continente meraviglioso

  • di gabriel
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Sabato 25 Gennaio

Partiti da Roma Fiumicino alle 14.40 con Emirates. L'aereo è molto confortevole ma non funzionano i nostri display. Alla fine per farsi perdonare ci hanno offerto da bere nella lounge bar di prima classe: dai... meglio che niente! Scalo a Dubai e partenza per Adelaide due ore e mezza dopo.

Domenica 26 Gennaio

Arrivati ad Adelaide nei tempi previsti dopo un lungo ma confortevole volo, sbrigate le formalità di rito, usciamo finalmente all'aria aperta! Vediamo subito in lontananza una fila di persone... eh sì, sono proprio i nostri compagni di viaggio che aspettano il taxi! Il problema e' che arriva un taxi piu' o meno ogni 5 minuti e noi abbiamo davanti almeno 60 persone! Piano piano arriva il nostro turno e dopo poco più di 5 minuti arriviamo al breakfree hotel. La stanza e' molto carina, spaziosa, pulita, con cucina e frigobar molto fornito: non mancava pasta Barilla e pomodoro! Siamo scesi a fare un giretto al mc donald's vicino all'hotel dove c'e' il collegamento wifi gratuito. Tornati in camera ci siamo fatti una doccia e abbiamo preparato le valigie per il giorno seguente. Domani partiamo per kangaroo island e volando con un aereo molto piccolo, il peso max di ogni valigia e' di 15kg quindi dobbiamo riequilibrare i pesi e lasciare una delle 3 valigie in hotel.

Lunedi 27 Gennaio: Kangaroo Island

Sveglia alle 6.30, colazione veloce al Mc Donald's della sera precedente e con un taxi arriviamo in aeroporto. Nell'attesa ci prendiamo un caffè da Hudson coffee e facciamo un giretto per negozi. Dopo poco piu' di mezzora di volo siamo a kangaroo island. Prendiamo la macchina prenotata alla hertz (in realtà ce ne consegnano una di categoria superiore e compresa di navigatore) e partiamo alla scoperta dell'isola. In un attimo ci abituamo alla guida a sinistra, forse perché non c'e' traffico e ci buttiamo sulla strada asfaltata che da Kingscote porta al Flinders Chase N.P. La prima tappa e' a Seal Bay per vedere la colonia di leoni marini in una della spiagge più belle dell'isola. La seconda sosta l'abbiamo fatta a Little Sahara una zona di dune molto alte che arrivano fino al mare: noi abbiamo camminato sulle dune solo una mezz'oretta visto che era quasi l'una e la temperatura sfiorava i 40 gradi. Sosta pranzo a Vivonette Bay dove c'è un famoso spaccio che cucina degli hamburger buonissimi (il nostro di agnello per 15 AUS era supremo). Ripresa la strada principale ci siamo diretti nell'incantevole spiaggia di Hanson Bay, una baia naturale a mezzalunana bellissima con un mare azzurro da favola. Altra tappa al Hanson Bay Sancutary per avvistare i Koala. Noi ne abbiamo visti diversi arrampicati sugli alberi di eucalipto (si cibano esclusivamente dello loro foglie) in perenne letargo ma molto buffi e teneri. Alla fine siamo arrivati al Flinders Chase N.P.: al visit center abbiamo fatto il biglietto giornaliero e ci siamo diretti a Cape du Couedic per ammirare l'Admirals Arch e la colonia di ontarie della Nuva Zelanda, prima pero' abbiamo fatto una deviazione per ammirare Remarkable Rocks, una formazione granitica modellata dal mare e dai venti spettacolare. Il paesaggio del parco e' mozzafiato e ricorda molto la costa sarda. Intorno alle 18.30 siamo arrivati al nostro Resort il Kangaroo Island Wilderness Retreat, carino e pulito, con le camere che si affacciano sul giardino interno. Abbiamo cenato al ristorante del Resort (non ci sono alternative) come al solito prezzi cari e qualità media. Dopo cena nel giardino del Resort e' arrivata una famiglia di Wallaby

  • 12594 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social