Viaggio di nozze nell'australia classica

26-03-01 ore 23.00 volo Qantas Roma - Melbourne (con scalo tecnico di circa 2 ore a Bangkok) durata del viaggio 22 ore, arrivo alle 5 del mattino (ora australiana, 9 di sera per noi) del 28/03/01. All' aeroporto di Melbourne ...

Diario letto 854 volte

  • di Monica D.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia

26-03-01 ore 23.00 volo Qantas Roma - Melbourne (con scalo tecnico di circa 2 ore a Bangkok) durata del viaggio 22 ore, arrivo alle 5 del mattino (ora australiana, 9 di sera per noi) del 28/03/01.

All' aeroporto di Melbourne abbiamo risposto alle classiche domande che si fanno alla frontiera del tipo: motivo del viaggio, durata, recapito ecc…più altre meno canoniche del tipo sei stata in campagna ultimamente, le tue scarpe sono sporche di terra, hai portato cibo, hai portato droghe ecc…poi al momento di uscire a quanto pare tutti devono passare per la fila dei beni da dichiarare per sottoporsi ad un controllo, noi non l'avevamo capito e siamo passati per la fila niente da dichiarare e nessuno ci ha fermato. Dopo abbiamo saputo, da ragazzi incontrati in giro, che a loro alla dogana hanno fatto aprire le valigie e lavato (si, lavato) le scarpe che poi sono state riconsegnate in un sacchetto di plastica. Una volta fuori, ci rechiamo al banco della Hertz dove avevamo prenotato la macchina (importante: da quest'anno è obbligatoria la patente internazionale in Australia) e abbiamo il primo impatto con l'inglese degli australiani…tragico!!!!! Siamo comunque riusciti a capire che l'assicurazione che avevamo prevedeva un pagamento da parte nostra di eventuali danni fino a 1.500 dollari se volevamo potevamo abbassare la franchigia pagando 25 aud al giorno (un po' inconsciamente l'abbiamo rifiutata) e che per entrare a Melbourne dovevamo fare la Tullamarine Freeway una strada a pagamento dove però non c'è un casello dove pagare ma è obbligatorio acquistare un pass prima di entrare sulla strada o subito dopo. Il pass può essere acquistato presso la Hertz (o altra compagnia di autonoleggio), presso i distributori Shell (tramite macchinetta che accetta solo carte di credito e non contanti) o per telefono (sempre con carta di credito). Presa la macchina (una ford laser blu), con cartina alla mano entriamo finalmente in città stanchi morti e affamati, parcheggiamo la macchina in un garage (costo: 4 dollari per mezz'ora di parcheggio ma, essendo noi entrati prima delle 9.30 del mattino, abbiamo diritto alla tariffa degli early-birds 10 dollari tutto il giorno), ci rechiamo in un bar per un breakfast australiano e via, in giro per la città…..

Già lo sapevo, mi avevano avvertito… a Melbourne non c'è molto da vedere, una giornata per visitarla è pure troppa. Queste sono le cose che ho trovato interessanti: _Vista di Melbourne dall'alto delle Rialto Towers (costo 10 aud) _passeggiata lungo il southgate (banchina sud del fiume Yarra) dove ci sono bar e ristoranti _incursione nel city campus dell'università RMIT Royal Melbourne Institute of Technology per spiare la vita degli studenti universitari australiani Abbiamo dormito all'Ibis Hotel (3 stelle).

29-03-01 Philip Island Si tratta di un'isoletta situata a 137 km sud-est di Melbourne, collegata alla terraferma da un ponte. Essendo ormai in bassa stagione (da loro è autunno) non fatichiamo a trovare una sistemazione presso uno dei tanti motel presenti sull'isola, ad un prezzo decisamente ragionevole. 1° tappa: parco dei koala. Qui per la prima volta vedo un koala da vicino. E' tenero come immaginavo e non fa altro che dormire. A quanto pare un koala ha bisogno di dormire molto (circa 20 ore al giorno) per non disperdere le energie (l'apporto calorico che gli danno le foglie di eucalipto è molto basso).

2° tappa: passeggiata al laghetto dei cigni. Il laghetto non l'abbiamo visto (è tutto recintato e si può vedere solo attraverso 2 finestrelle) in compenso però abbiamo un incontro ravvicinato con un wallaby (una specie di canguro) che, sorpreso quanto noi dell'incontro, non appena ci vede scappa via saltellando. Beh niente male…al nostro secondo giorno di Australia già un avvistamento. Felici ma un po' dispiaciuti per non averlo fotografato ci dirigiamo alla nostra tappa successiva

  • 854 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social