Argentina e Cile fai da te in sei settimane tutto in macchina

Un circuito ad anello iniziato da Santiago verso Sud fino alla Terra del Fuoco passando per il Perito Moreno, Torres del Paine e la Carretera Austral, ritorno a Nord per Puetro Madryn e Buenos Aires fino alle Cascate di Iguazù, ...

Diario letto 1373 volte

  • di Sergio&Marta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Sergio, 58 anni, e Marta, 53 anni, sono i protagonisti di questo viaggio. Marta ha organizzato il tour, Sergio ha scritto il diario di viaggio. Prima di iniziare la descrizione del viaggio è opportuno dare alcune indicazioni di carattere generale:

Il Cile ha un’estensione di 756.626 kmq, due volte e mezzo più grande dell’Italia (310.338 kmq). Ha una popolazione di 18.005.536 abitanti, 1/3 dei quali vive nella capitale Santiago. La densità abitativa è pari a 22 abitanti per kmq. È suddivisa in 15 regioni che comprendono in tutto 53 province. L’Argentina ha un’estensione di 2.780.400 kmq, oltre nove volte più grande dell’Italia, è suddivisa in 23 province e una Capitale federale autonoma con una popolazione di 44.677.348 abitanti, 1/3 dei quali vive nell'area metropolitana di Buenos Aires. La densità abitativa è pari a 15 abitanti per kmq, una delle più basse al mondo! Per fare un paragone l’Italia ha una densità abitativa di 206 abitanti per kmq. Il PIL pro capite del Cile è passato, dal 2000 ad oggi, da 5.000 a 15.000 $, quello argentino ha avuto circa lo steso andamento, oggi è intorno ai 14.500 $, l’Italia nel 2000 era intorno ai 20.000 $, oggi è intorno ai 32.000 $. Quindi il tenore medio di vita di questi due popoli è circa la metà del nostro, anche se loro negli ultimi 20 anni hanno triplicato il loro reddito pro capite, mentre noi lo abbiamo aumentato di solo il 60%.

Volo: dopo attenta analisi, il 01/08/2018 abbiamo prenotato, sul sito della Klm, due biglietti A/R Firenze – Santiago al prezzo di € 664,86 a persona (1 valigia in stiva e 2 bagagli a mano complessivi), con scalo a Parigi e con la compagnia Air France.

Mezzo di trasporto: abbiamo valutato diverse opzioni. La prima è stata quella di fare tutto in aereo, visitando di fatto tutte le località turistiche principali di entrambi i Paesi. La seconda quella di utilizzare mezzi pubblici (autobus, treni) ed aerei. La terza quella di noleggiare un camper e soggiornare nei luoghi più interessanti modulando l’itinerario a nostro piacimento. La quarta quella di utilizzare un auto per tutto il tragitto. Abbiamo scartato la prima ipotesi, solo voli, perché non ci piace vedere solo i luoghi di interesse, ma per noi è importante farsi un’idea del territorio intero e del modo in cui vivono le popolazioni locali. Abbiamo scartato la seconda ipotesi perché sarebbe stata troppo faticosa e poco soddisfacente. Abbiamo scartato la terza ipotesi perché i costi sono veramente proibitivi. Abbiamo optato per la quarta ipotesi perché, pur essendo sicuramente faticosa, ci avrebbe consentito di poter vedere tutto il territorio con costi decisamente sostenibili. Il 05/08/2018 abbiamo quindi prenotato una macchina attraverso il sito arguscarhire.com. Il sito ci ha indirizzato all’autonoleggio O Clock, con sede nei pressi dell’aeroporto di Santiago, con il quale abbiamo concordato anche il prezzo per attraversare più volte la frontiera tra Cile ed Argentina. Il prezzo del veicolo è pari a € 682,38, anticipando solo € 25,00 con saldo al 06/01/2019, mentre il prezzo per attraversare la frontiera è pari a US$ 200,00, costo finale circa € 190,00. Quindi, con circa € 872,00 abbiamo avuto a disposizione un buon automezzo per il periodo dal 13/01/2019 al 20/02/2019, per un totale di 39 giorni, poco più di € 22,00 al giorno e chilometraggio illimitato.

Assicurazione sanitaria: abbiamo sottoscritto un’assicurazione sanitaria con Europassistance, al prezzo di € 176,90 (sconto 20% clienti Altroconsumo)

  • 1373 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social