Argentina in 17 giorni? troppo pochi!

17 giorni tra nord e sud, un paese fantastico che vi stupirà e vi farà venire voglia di ritornarci presto!

  • di Sara1985
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Partiamo il 20 di novembre da Milano Linate, volo Iberia via Madrid. Abbiamo scelto questa opzione in quanto era l’unica che consentiva di atterrare a Buenos Aires alle 21.00 dello stesso giorno.

Volo impeccabile, l’unico problema è che i posti riservati tramite la funzione check-in online non erano disponibili! Poco male….in fondo stiamo andandando in vacanza! Il costo del volo A/R è di EUR 941.

Dall’aeroporto Ezeiza prendiamo un Remis della Manuel Tienda Leon (banco appena fuori dall’area ritiro bagagli), costo 182 AR totali. Per calcolare il prezzo in EUR è sufficiente dividere per 5. Tenete presente che tutti i prezzi nel paese aumentano costantemente, la mia guida datata febbraio 2009 indicava tariffe più basse anche del 50%. L’opzione Remis è un po’ più cara del taxi normale (130 AR) ma, se come noi arrivate la sera e siete stanchi del viaggio, molto più pratica.

A Buenos Aires sostiamo per due giorni (3 notti) e ci torneremo per altri 2 alla fine del nostro viaggio.

Alloggiamo al Livin’Residence, un complesso di appartamenti molto moderno vicino al Congresso. Ottima scelta, costo 40 USD a notte per persona.

La città è molto bella ma ritengo che 2 giorni sarebbero stati più che sufficienti. Le cose principali da vedere sono la Plaza de Majo, San Telmo, la Boca, Palermo Viejo, la Recoleta e Puerto Madero.

A livello artistico, per chi ha visitato i grandi musei europei, non offre molto.

In ogni caso si tratta di una città piena di vita e di movimento (anche se purtroppo molto sporca e inquinata).

Abbiamo mangiato benissimo a la Cabana Las Lilas di Puerto Madero (caro per gli standard argentini ma merita sul serio, 400 AR in due per una cena completa); a Don Julio Palermo Soho (260 AR in due); a Desnivel nel quartiere di San Telmo (100 AR in due) e a la Dorina, Palermo Hollywood (200AR in due)…tutti ristoranti segnalati su Lonely Planet o Routard, non siamo mai rimasti delusi! Se siete stufi di carne provate la pizzeria La Americana, vicino al Congresso, la pizza e le empanadas sono ottime e costa veramente pochissimo (40 AR in due).

La città dispone di una buona rete di autobus e di metropolitana ma noi abbiamo preferito spostarci in taxi in quanto…costa pochissimo! Per una corsa dal Microcentro al quartiere di Palermo circa 20AR….se siete almeno in due ne vale la pena!

Il 23 novembre inizia il viaggio vero e proprio. Le tappe del nostro tour sono state:

- Iguazu

- Salta

- El Calafate

- Ushuaia

Le dimensioni del paese sono immense, è impensabile immaginare di girarlo tutto in auto. La rete di pullman argentina è ottima ma se come noi disponete di poco tempo la soluzione ideale rimane l’aereo.

Prenotiamo dall’Italia tre voli con Aerolineas e due voli con LAN: tutti perfetti! L’unico ritardo è stato sulla tratta El-Calafate/Ushuaia a causa di un guasto tecnico sul volo che proveniva da Buenos Aires. Servizio impeccabile, puntualità eccellente, bagagli velocissimi.

Chiaramente i voli non sono economici, se posso dare un consiglio muovetevi con un certo anticipo. I grandi tour operator prenotano numerosi posti sui voli migliori quindi o siete dispostia partire ad orari improbabili o vi costerà uno sproposito. Noi abbiamo speso per 5 voli un totale di 1000 EUR a persona.

Ricordatevi inoltre di confermare tutti i voli a partire da 48ore prima.

IGUAZU: atterriamo ad Iguazu alle 10.00 del mattino e prendiamo un taxi per il centro città (100 AR). Alloggiamo all’hotel Saint George (60 USD a persona). L’albergo non è niente di speciale, anzi, ma si trova proprio di fronte alla fermata del Practico, l’autobus che per 15AR andata e ritorno vi porterà al parco delle cascate. L’entrata al parco nazionale costa 80AR. Noi ci fermiamo solo una giornata e quindi visitiamo solo il versante argentino (che dicono sia il più bello). In un giorno riusciamo a fare il Paseo Superior, il Paseo Inferior, il giro in gommone (120AR per neanche 10 minuti!!!! Si esce bagnati fradici…), la Garganta del Diablo….che dire, un’esperienza unica! Le cascate sono meravigliose, preparate la macchina fotografica

  • 21772 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Sara1985
    , 1/3/2011 17:15
    @x il - mondo:
    Ciao!
    Ho fatto tutto via Internet ma prima di paritre:
    - volo su Iberia.com
    - voli interni su siti LAN e Aerolineas (attenzione che su quest'ultimo la prenotazione online é un po' piu complicata)
    - alberghi su bookin a parte il Bloomer's di Salta che ho contattato via e-mail (indirizzo su lonely planet)
    - escursioni: El Calafate me le hanno riservate direttamente dall'albergo (tutte le agenzie hanno gli stessi prezzi), Ushuaia riservate sul posto, per Salta ci siamo appoggiati ad una guida segnalata dal Bloomr's al momento della prenotazione, Iguazu e Buenos Aires fatte in autonomia)
    Non abbiamo avuto nessun problema, é un viaggio fattibile anche se organizzato fai da te!

    Buona vacanaza, anche io sto programmando di tornare in ottobre!!!! :-)
  2. x il - mondo
    , 25/2/2011 17:28
    veramente un diario molto utile.
    Sono 2 anni che ho in programma di fare l'Argentina . Forse in Settembre riesco a farla.
    Vorrei chiederti per favore se vi siete appoggiati a qualche agenzia del posto o avete prenotato tutto da soli e anche se avete prenotato tutto prima di partire .
    Ancora complimenti e grazie eventualmente della risposta.
  3. Sara1985
    , 17/1/2011 17:10
    Certo! a disposizione!
  4. Maria Paltrinieri
    , 17/1/2011 01:19
    grazie veramente utile,quasi quello che voglio fare in marzo ,posso chiederti altre informazioni?saluti maria.p.
  5. ffede
    , 10/1/2011 12:55
    Un diario molto utile, grazie per aver indicato nomi e prezzi di alberghi ristoranti!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social