Anguilla, relax con gusto ai Caraibi

Il fascino dei Caraibi in un fazzoletto di terra con 33 spiagge...

Diario letto 28018 volte

  • di picopape
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Finalmente! Dopo un paio d’anni di “pausa forzata” - in seguito alla nascita della nostra adorabile bambina - durante i quali abbiamo fatto qualche vacanza test prima in Sardegna e poi a Formentera, ci siamo fatti coraggio e siamo partiti tutti e 3 (con la nostra pupa di poco più di 2 anni) per un volo lungo raggio per riprendere la buona abitudine di conoscere nuovi posti che offrono un mare da cartolina.

Cogliendo al volo un’offerta imperdibile di Air Caraibes (2 biglietti al prezzo di 1) per la tratta Parigi Orly – St Martin, abbiamo poi acquistato un volo Roma – Parigi con Easy Jet e con un totale di 1.200€ in 3, difficilmente replicabile, abbiamo archiviato gli spostamenti aerei. Noi ci siamo trovati bene con Air Caraibes, compagnia che ha come hub proprio Parigi Orly per diversi voli con destinazione Caraibi: i voli sono stati puntuali con Airbus 330-200 anche se non proprio nuovi (infatti solo le file posteriori avevano il video sul sedile davanti). Altre alternative per raggiungere St Martin via Parigi sono Air France e Corsair.

Dopo 9 ore di volo da Parigi arriviamo puntuali il 18 marzo alle 15.30 a Saint Martin, ma la nostra destinazione finale non è ancora questa: troppo turistica, troppo costruita, troppo traffico per i nostri gusti….puntiamo subito 10 miglia più a nord ad Anguilla - British West Indies - territorio britannico d’oltremare di piccole dimensioni (25Km di lunghezza per circa 5km di larghezza massima), la più a nord delle Isole Sottovento nelle Piccole Antille, di una bellezza disarmante, con spiagge splendide e mare di un inconfondibile colore turchese tipico della fascia caraibica.

Anguilla in poche parole: spiagge perfette e di rara bellezza, mare cristallino e dai mille colori, in più tanti ristorantini dalla cucina raffinata. L’isola vanta a mio avviso un equilibrio perfetto tra servizi per il turista che cerca una vacanza comoda ed esigente senza eccedere nello sfruttamento turistico tipico di tante altre località caraibiche, mantenendo inoltre una chiara identità culturale locale. Certo non è un’isola economica, resort a 5 stelle non mancano come ristoranti menzionati nelle migliori guide per la qualità della cucina, ma il viaggiatore che vuole viverla spendendo poco ed immergendosi nella cultura locale ne ha tutte le possibilità.

Ma andiamo per ordine: una volta arrivati a St Martin, per raggiungere Anguilla ci sono tre alternative via mare. La più economica consiste nel prendere un taxi fino a Marigot e prendere il ferry (20 $) che ogni 30/45 minuti parte per una traversata di circa mezzora. Più comoda e cara (circa 50 $) la soluzione di prendere dei charter che ad orari prefissati partono direttamente da alcuni moli vicino all’aeroporto: prenotandoli dall’Italia ti aspettano all’uscita dell’aeroporto, prendono i bagagli ed i passeggeri, con una navetta in 2 minuti ti portano al molo dove barche da 10/12 posti ti conducono sfrecciando direttamente ad Anguilla. All’andata, sia per l’incognita del viaggio lungo sia per non far fare ancora ulteriori spostamenti a nostra figlia, abbiamo optato per la seconda soluzione affidandoci a Funtime Charter (alternative sono GB Express, Link Ferry). La terza alternativa è riservare una barca tutta per sé, ma qui i prezzi lievitano… per chi vuole c’è anche l’alternativa aerea, ma dopo un volo così lungo credo sia preferibile farsi un giro in barca!

Arriviamo così a Blowing Point, il punto di accesso di Anguilla. Che fantastica sensazione: già come scendo sul molo di Anguilla e cammino verso il minuscolo ufficio doganale dove la classica mamy di colore ti accoglie con un sorriso ed in pochi minuti sbrigherà le formalità doganali, capisco che quest’isola mi piacerà. E’ la stessa sensazione avuta nelle Family Islands delle Bahamas, dove tutto (chissà perchè) è sempre più semplice

  • 28018 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social