Isola di Andros e Atene

Un'isola tutta da scoprire!

Diario letto 19520 volte

  • di irene26
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Incuriositi dalla descrizione dell'isola di Andros (di cui ignoravamo l'esistenza) letta sulla rivista “In Viaggio” del 2011 abbiamo deciso di trascorrere lì le nostre vacanze. Partiamo da Monteu da Po (provincia di Torino) Bruno ed io con la nostra auto, autostrada A4 Torino-Milano, usciamo a Marcallo-Mesero e ci dirigiamo verso i parcheggi dell'aeroporto Malpensa; abbiamo prenotato il giorno precedente al “Mister Parking”, dove lasciamo l'auto per 10 giorni al costo di 30 euro (parcheggio scoperto), compreso servizio di navetta per e da aeroporto (efficiente e puntuale).

Il nostro volo EasyJet per Atene è in perfetto orario e dopo circa 2 ore e 30' di volo, alle 14,25 locali (fuso orario + 1 ora), atterriamo all'aeroporto di Atene (volo prenotato circa 1 mese prima, costo € 150 a testa, andata e ritorno, assicurazione compresa).

Dall'aeroporto di Atene prendiamo il bus per il porto di Rafina. Ci sono diverse linee di autobus che partono dall'aeroporto, per diverse destinazioni, quello per Rafina parte proprio davanti all'Hotel Sofitel-Mitsis Hotels, il bus è di colore beige con strisce arancioni, la frequenza delle corse è di circa 50', il tragitto dura circa 30' ed il costo della corsa è di € 3 a testa.

Arriviamo al porto di Rafina alle 15,50 dove acquistiamo i biglietti per Andros al costo di € 17 a testa (sola andata). Ci imbarchiamo sulla bella nave bianca e rossa Cyclades Fast Ferries, molto confortevole, pulita e puntuale.

Sbarchiamo a Gavrio alle 19,30. Di fronte al porto ci sono un paio di autonoleggi. All'autonoleggio Nassos noleggiamo una Kia Picanto per 6 giorni al costo complessivo di € 180. Qui troviamo la gentilissima signora Alexia che parla un po' l'italiano e ci dà i primi consigli per muoverci sull'isola, la mappa dell'isola e le chiavi dell'auto.

In auto ci dirigiamo verso Batsi, al “Maistrali Studios”, dove alloggeremo per 8 giorni al costo di € 35 al giorno, camera doppia con servizi e piccolo angolo cottura, frigorifero e stoviglie essenziali, terrazzino esterno e giardino attrezzato di tavoli a disposizione degli ospiti. Gli studios sono molto belli (vedi www.maistrali-studio.com) e sono ubicati a circa 200 metri dalla grande spiaggia sabbiosa di Batsi, comodissimi anche per chi non dispone di auto. Segnaliamo in particolare la grande disponibilità e cortesia dei proprietari.

E' il primo giorno, dedicato al viaggio, e siamo soddisfatti.

Siamo partiti da casa alle 8 del mattino e alle 20,30 dello stesso giorno, dopo aver utilizzato auto + navetta + aereo + bus + nave + auto, siamo già sistemati nel nostro studio e pronti per visitare quest'isola dell'Egeo tutta da scoprire.

L'isola di Andros è la più settentrionale dell'arcipelago delle Cicladi e a frequentarla sono per lo più greci, in particolare ateniesi, ha oltre 100 km di coste e tante belle spiagge. Percorrendola, il paesaggio alla vista si presenta variegato. Il panorama spazia tra verdi colline e vallate che scendono verso il mare con profonde insenature. Anche l'entroterra merita una visita: nei dintorni di Chora (il capoluogo dell'isola) si scorgono bellissimi borghi e nel verde della collina, a Stenies, Menites e Apikia, fra ulivi e cipressi spiccano le ville degli armatori. A Menites c'è una fonte di acqua naturale dove è possibile dissetarsi.

SPIAGGE

Nel corso della nostra vacanza abbiamo apprezzato, in ordine cronologico:

Kypri e Agios Petros: di sabbia, attrezzate, molto frequentate, situate lungo la strada nel tratto Batsi-Gavrio

  • 19520 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social