Amsterdam, un po' freddina ma bellissima

Sei amiche alla scoperta di una città del nord Europa, che si prepara alle feste di Natale con addobbi, luci, decorazioni e ghirlande. Poesia per gli occhi e per il cuore

Diario letto 13089 volte

  • di pippolina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La meta del nostro weekend questa volta è Amsterdam. Abbiamo prenotato con largo anticipo il volo Alitalia da Torino Caselle per venerdi 7 dicembre alle 6.45, ma il viaggio inizia con un paio d’ore di ritardo causa nevicata su Amsterdam. Inganniamo l’attesa sonnecchiando e chiaccherando.

Viste le previsioni meteo, siamo imbacuccate come se dovessimo partire per il Polo Nord: calzamaglia termica, stivali imbottiti, maglioni spessi, guanti, scaldacollo, sciarpe e berretti di lana. La “vestizione” in questi tre giorni è stata sempre piuttosto laboriosa…

Giunte all’aeroporto Schiphol, recuperiamo i bagagli e ci dirigiamo verso l’ adiacente stazione ferroviaria per prendere il treno che collega Schiphol con la Stazione Centrale di Amsterdam. Prima acquistiamo i biglietti ai distributori automatici (3,80 euro).

Dopo 20 minuti di viaggio arriviamo in centro città: l’abbigliamento si rivela provvidenziale. Nevica, una patina di neve e ghiaccio a terra mette a dura prova la nostra abilità di viaggiatrici col trolley.

Di fronte alla stazione troviamo l’Ufficio del Turismo, dove acquistiamo l’abbonamento per i mezzi pubblici (72 ore – 16,00 euro).

Con il tram n. 13 raggiungiamo in pochi minuti il nostro Albergo, prenotato come sempre tramite Booking.com: l’Hotel Larende è un piccolo e carinissimo hotel in una tipica casa di Amsterdam, con la facciata alta e stretta ed il caratteristico gancio (usato per issare i mobili, perché le scale erano e sono tuttora ripidissime e strette).

Il personale è molto cordiale, gli ambienti nuovi e pulitissimi: ci hanno riservato l’intero 4 piano, composto di tre stanze. Ci sentiamo a casa!

Posiamo i bagagli e partiamo subito alla scoperta della città.

Nevica e fa molto freddo, ma nulla ferma gli indomiti ciclisti olandesi, che sfrecciano sulle corsie loro riservate, come se nulla fosse, e nemmeno troppo vestiti…

Siamo in piazza Dam, cuore pulsante della città. Un lato della piazza è occupato dal Palazzo Reale, un palazzo piuttosto insignificante e che necessiterebbe di un bel maquillage… Passeggiamo con il naso all’insù ammirando i palazzi e le decorazioni natalizie. Ci dirigiamo verso la Spui e da qui, aprendo una porta, ci troviamo nel Cortile delle Beghine, oasi di pace nel pieno centro di Amsterdam. Giungiamo poi al Mercato dei Fiori, dove, oltre ai caratteristici bulbi (che ovviamente comperiamo) ed ai fiori, sono esposti in vendita tantissimi alberi di natale (rigorosamente veri) e composizioni di ogni tipo, e vediamo che molte persone stanno proprio facendo gli acquisti per addobbare le case.

In giro vi sono parecchi turisti, notiamo che la maggioranza è composta da italiani e spagnoli, scambiamo anche qualche parola con due coppie di ragazzi greci (che strana coincidenza… la crisi non ci ferma).

Percorriamo una bella via pedonale, la Kalverstraat, entriamo da Cheese and More, un negozio di formaggi (e non solo, anche cioccolato, torroni, marmellate, liquirizie ecc. ecc.) dove si possono assaggiare liberamente tutte le specialità in vendita.

Gironzoliamo senza meta (tanto è tutto bello), facciamo foto, arriviamo all’Hard Rock Cafè, piccolo e deludente, camminiamo nella zona intorno alla piazza Leidseplein, piena di locali e ristoranti.

Viene buio presto, il freddo è pungente, la stanchezza per la levataccia si fa sentire: decidiamo di rientrare in albergo e cenare nell’annesso ristorante: ordiniamo una pizza (dimenticando che all’estero non bisognerebbe mai mangiare italiano…) ma ci consoliamo bevendo birra Heineken e pensando che il meteo per l’indomani prevede sole!

Sabato 8 dicembre

Le previsioni si rivelano azzeccate: il cielo è blu, ma la temperatura è di molto sotto lo zero; non importa, tanto noi procediamo nuovamente alla “vestizione” in stile Polo Nord

  • 13089 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social