Weekend romantico nella meravigliosa Ravello

Cosa c'è di più bello in 2 di un weekend romantico sulle coste Campane a metà fra il ricordo di vacanze e viaggi vissuti con la famiglia da bambini ed il matrimonio degli amici del cuore su una terrazza a ...

Diario letto 3807 volte

  • di sacha&timida
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Partiti da Milano all'alba, con un paio di soste in autostrada, siamo arrivati ad Ercolano verso le 16, appena in tempo per visitare gli scavi. Da qui rotta verso Sorrento, dove avevamo prenotato l’hotel. L’albergo e’ veramente carino (Palazzo Abbagnale corso Italia 164), centralissimo, semplice e moderno, la colazione e’ soddisfacente e il personale, molto disponibile e cortese. Passeggiata ed aperitivo a Sorrento (molti negozi sono aperti sino alle 21.00) e poi a cena a Ristorante La favorita O’ Parrucchiano, dove avevamo appuntamento con i nostri amici, gli sposi! Il posto è particolare e un po’ kitch, un giardino al chiuso a tre piani con ficus grandi fino al soffitto, ma la cucina e’ ottima e il prezzo giusto. Pesce per tutti, consigliamo vivamente gli scialatelli ai frutti di mare.

La mattina dopo, approfittando di una mattinata ancora estiva, siamo andati con tutto il gruppo degli amici invitati al matrimonio in nave veloce a Capri. Per il porto ci sono bus navetta, ma partendo da piazza Tasso a piedi sono veramente dieci minuti. Il viaggio dura all’incirca mezz’ora e Capri e’ bella e suggestiva. Per arrivare alla famosa piazzetta è possibile prendere il bus o la funicolare. Girovagando per le viuzze e dopo una seconda abbondante abbiamo raggiunto il belvedere con vista sui faraglioni e pomeriggio con gita in barca. Il giorno dopo decidiamo di fare un pezzo di costa amalfitana: Atrani, Amalfi, furore, deviazione in altura ad Agerola per comprare il provolone del monaco dop, Conca dei Marini, Praiano, Positano. Il fiordo di Furore, che e’ ben segnalato sul ponte che lo attraversa, merita una sosta. Amalfi e’ molto bella, visitiamo il duomo, passeggiamo per le viuzze, visitiamo l’interessante museo della carta in cima alla cittadina e pranziamo divinamente alla Taverna del duca. Pomeriggio visita in barca alla fantastica Grotta dello Smeraldo. La sera ritorno a Sorrento e cena al Leone Rosso, non male. Il giorno successivo l’altra parte della costiera: Vietri, Cetara, Maiori, Minori, e finalmente a Ravello dove ci fermiamo a dormire (il matrimonio dei nostri amici sarà qui, domani). Posti molto belli e paesaggi mozzafiato. A Minori un salto nella famosa pasticceria di cui avevamo tanto sentito parlare De Riso. A Cetara abbiamo comprato un vero prodotto di nicchia, la colatura di alici.

Il giorno dopo finalmente il matrimonio dei nostri carissimi amici, su una terrazza meravigliosa a strapiombo sul mare e con un’orchestra che dal vivo ci ha fatto ballare e festeggiare in allegria fino a tarda notte. Un viaggio che ci è entrato nel cuore e che certo non potremo dimenticare! Lo consigliamo ma Tutti!

  • 3807 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social