La Grecia lontana dal turismo di massa: Alonissos - Magnesia - Eubea (Evia)

Di ritorno da una bellissima vacanza in Grecia (15-29 agosto 2010), eccoci a raccontare per sommi capi il nostro itinerario che ci ha visto per una settimana ad Alonissos, nelle Sporadi, e poi a spasso fra la Magnesia e l’isola ...

Diario letto 34672 volte

  • di valdam
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Di ritorno da una bellissima vacanza in Grecia (15-29 agosto 2010), eccoci a raccontare per sommi capi il nostro itinerario che ci ha visto per una settimana ad Alonissos, nelle Sporadi, e poi a spasso fra la Magnesia e l’isola Eubea o Evia o Evvoia… Abbiamo fatto campeggio per la maggior parte della vacanza permettendoci di scegliere l’albergo (domatia) solo per le tappe di spostamento. Questo ha chiaramente comportato un bagaglio molto minimalista: tenda, materassini autogonfiabili, fornelletto (per il caffè al mattino ;-), sacchi a pelo e sacco letto, tendina da spiaggia, asciugamani in tessuto leggero e pochissimi vestiti. Da non dimenticare le scarpette da scoglio (abbiamo visto moltissimi ricci!), dei sandali da trekking, un paio di torce e un buon repellente per insetti (tafani assassini e vespe in quantità).

In Grecia il campeggio libero è una specie di istituzione, largamente praticato, al punto che quasi tutte le spiagge che abbiamo visitato avevano un facile accesso all’acqua dolce(docce, fontane, pozzetti) almeno per sciacquarsi dal sale (non crediamo che sia acqua potabile, e comunque non ci siamo dati alla sperimentazione).

Dall’Italia abbiamo prenotato i traghetti dal sito http://paleologos.forth-crs.gr/italian/ usato panche per prenotare l’auto per la seconda settimana. In internet abbiamo trovato pochissime informazioni, per lo più in greco malamente tradotte da google translate. Giunti sul posto ci siamo accorti che alcuni luoghi sono in qualche modo destinati al “turismo internazionale” (per esempio Alonissos), altri hanno buone infrastrutture turistiche ma sono destinati ad un turismo “greco” (Eubea). La lonely planet non è la solita fonte di dettagliate informazioni, in un solo volume sono descritte tutte le isole della Grecia, quindi l’approccio è necessariamente superficiale e poco pratico. Ci è sembrato inutile comprare tutto il volume e abbiamo scaricato (a pagamento) solo i .pdf relativi alla nostra zona di interesse, le Sporadi dal sito http://www.lonelyplanetitalia.it/shop/pick_mix/presentazione2.php

Partiamo il 15 agosto dall’aeroporto di Orio al Serio destinazione Volos con la solita Rayanair (215 € a/r bagagli e tasse incluse). Atterriamo in perfetto orario alle 10.00 (c’è un’ora di fuso rispetto all’Italia) e aspettiamo il bus che porta al molo dei traghetti di Volos. Attenzione, l’autobus fa la spola fra l’aeroporto e la città con 3 €, in 20 minuti. Gli orari sono affissi in bacheca all’aeroporto… i famelici tassisti chiedono dai 40 ai 50 €.

L’aliscafo veloce impiega circa 3 ore per arrivare ad Alonissos. Arrivati a Patitiri scopriamo che il piccolo bus dell’isola ha degli orari singolari che non hanno nessuna coincidenza con l’arrivo dei traghetti. Abbiamo quindi due ore di tempo per gustarci il primo yogurt e prenotare un motorino da ritirare il giorno successivo (120 € per una settimana).

Ad Alonissos ci sono due camping il primo a circa un Km da Patitiri (Camping Rock), i secondo, su cui è caduta la nostra scelta, a Steni Vala (Camping Ikaros) molto spartano ma pulito e semivuoto (il 15 agosto contiamo 8 tende!). Il camping è collocato in un uliveto terrazzato che degrada sul mare, la gentilissima signora che ci accoglie ci racconta un sacco di cose fregandosene della nostra completa ignoranza del greco, ci fornisce di seggioline e tavolino da campeggio e ci spiega che gli ospiti possono usare due grandi frigoriferi in comune e allacciarsi artigianalmente alla corrente… rinunciamo a questi optional e ci dedichiamo alla scoperta del porticciolo (piccolissimo) e alle sue ottime taverne di pesce

  • 34672 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social