Durazzo porta dell'Albania, una terra sempre più desiderosa di farsi scoprire

Vicina allo stivale e per troppo tempo sottovalutata, l'Albania sta da qualche anno iniziando la sua scalata turistica, offrendo il meglio di sè.

Diario letto 945 volte

  • di travelale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

L'Albania è una terra molto vicino allo stivale che per anni è stata associata a carestia e povertà e che invece pian piano sta diventando sempre più apprezzata anche dal punto di vista turistico. Sia ben chiaro non parliamo di uno stato ricco, anzi, ha ancora tanto da fare in termini di infrastrutture, ma ogni giorno sembra proiettarsi verso un futuro più florido in cui proprio il turismo rappresenta un punto di svolta importante.

Durazzo è la città portuale più importante dell'Albania, nella quale ogni giorno arrivano numerosi traghetti anche dall'Italia dove può essere assolutamente gradevole passarci qualche giorno o fare base per esplorare il territorio limitrofo. Durazzo è distante meno di un'ora di macchina dall'aeroporto di Tirana, un comodo servizio di navette privato collega lo scalo con la stazione dei bus di Durazzo dalla quale si può poi proseguire per diverse località albanesi, inclusa la capitale, gli orari di questo servizio di bus privato sono generalmente in concomitanza con gli orari di arrivo e partenza degli aerei, ed il biglietto può essere acquistato sia on line che direttamente in loco, presso le agenzie autorizzate. La stazione dei bus di Durazzo si trova in una zona considerata commerciale dove molte strade sono un cantiere a cielo aperto proprio per dare vita a nuovi negozi e attività varie quello che di certo non mancano da queste parti sono le agenzie turistiche dove acquistare biglietti per i traghetti con la Grecia o l'Italia, terra, quest'ultima con la quale conserva un legame di profonda stima e amicizia e non è un caso che infatti tantissimi albanesi parlino correttamente la lingua italiana. Spostandosi da questa zona così frenetica in direzione del mare si arriva in quello che tutti considerano il centro cittadino vero e proprio, la zona che comprende non solo buona parte delle attrazioni più antiche della città ma anche il quartiere più turistico di Durazzo, molto vicino anche all'area portuale. La strada sicuramente più famosa di Durazzo è Rruga Tefta Tasko Koço, un viale che si estende perpendicolarmente al porto adornato di alte palme.Questa strada è la vera anima turistica della città dove trovare hotel di recente costruzione e negozi delle marche internazionali. Generalmente chi si ferma in città lo fa magari solo per una notte e quasi sempre sceglie di alloggiare negli hotel adiacenti su questo viale, molti dei quali nuovi e dotati ogni confort. Poco distante da questo viale si dipana il lungomare che a fine giornata diventa il punto d'incontro anche per gli abitanti di Durazzo che passeggiano e si concedono quattro chiacchiere e un buon gelato. Il mare che lambisce le coste di Durazzo non è di certo eccezionale ma basta spostarsi di pochi chilometri per trovare acque cristalline come quelle che si possono ammirare ad esempio nella vicina Grecia. La cosa più accattivante di una passeggiata sul Lungomare di Durazzo sopratutto fuori stagione,è osservare la popolazione e sopratutto gli anziani che si radunano proprio qui per giocare a carte, pescare o semplicemente sedersi ad ammirare il tramonto che qui è davvero suggestivo e che lascia intravedere le colline vicine infuocate di luce rossa. Ma Durazzo non è solo una città portuale e molte sono le bellezze storiche da ammirare come ad esempio l'Anfiteatro,situato a pochi metri da Rruga Tefta. Il restauro di questa struttura ad opera del Ministero degli Esteri italiano ha nuovamente reso accessibile questa struttura. La sua forma architettonica è rimasta pressoché invariata ed al suo interno sono visibili antichi mosaici che mostrano scene di vita quotidiana, Il costo per accedervi è davvero irrisorio, pari a 200 Lek, la moneta locale, l'equivalente di circa 2 euro. La visita all'Anfiteatro non richiede più di un paio d'ore forse anche meno se non siete particolarmente appassionati di mosaiciTra gli edifici religiosi più importanti di Durazzo c'è la moschea di Fatih, il cui minareto domina la scena, peccato che l'accesso sia consentito solo ai mussulmani ma si capisce bene l'imponenza della moschea passeggiando sulla piazza adiacente dove una grande fontana fa da ornamento e ci si può sedere a bere qualcosa nei piccoli bar presenti. La gastronomia di tutta l'Albania è fatta di prodotti genuini frutta e verdura locale compongono piatti semplici a base di carne e di pesce sopratutto a Durazzo, dove peraltro i prezzi per una cena dalle porzioni super abbondanti sono assolutamente ragionevoli, da non dimenticare assolutamente i Burek, fagottini di pasta sfoglia ripieni con verdura, carne o formaggio di capra che in Albania è uno dei prodotti più tipici, un'idea sfiziosa per il pranzo o la cena da acquistare praticamente in tutti i fornai di Durazzo per pochi centesimi e da consumare magari in riva al mare.

  • 945 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social