Beautiful British Columbia e Alaska... The last frontier!!

Straordinario viaggio nelle terre di orsi, alci, popoli nativi e ceratori d'oro

Diario letto 38724 volte

  • di tinapina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Quello che sto per raccontare è un sogno..un sogno che io e mio marito abbiamo condiviso per lunghi anni e che finalmente siamo riusciti a realizzare insieme al nostro matrimonio!

Una fantastica avventura on the road che ci ha catapultati nelle meravigliose terre dell'America del nord!

Dopo la nostra decisione di sposarci non ci sono stati dubbi su quella che sarebbe stata la nostra Luna di Miele e subito, guide alla mano e pc sempre acceso, abbiamo iniziato ad organizzare il viaggio. Le idee sono state da subito molto chiare sull'itinerario perché da tempo leggevamo e ci informavamo sulle zone, restava l'organizzazione pratica di tutto il resto, decidemmo in primo luogo di rivolgerci ad una compagnia di turismo italiana locata a Vancouver e specializzata proprio nel tipo di viaggi che intendevamo intraprendere, l'avevamo trovata spulciando internet tempi addietro quando sognavamo insieme davanti al computer. Devo dire che le loro proposte sono davvero belle, ma, nonostante la cordialità che hanno dimostrato e il bellissimo itinerario proposto, il prezzo non rispondeva esattamente a quello che avevamo in mente, cosi decidemmo di rimboccarci le maniche e, prendendo spunto dal loro suggerimento, provare a fare tutto da soli, il risultato??? Un viaggio MERAVIGLIOSO e decisamente più economico!

VANCOUVER ISLAND

Arriviamo a Vancouver nel tardo pomeriggio dopo ben 20 ore di viaggio tra aerei e scalo e immaginando di essere stravolti dalle 9 ore di fuso orario, avevamo stabilito di fermarsi in loco la prima notte cosi, dopo aver ritirato l'auto prenotata alla Hertz, ci dirigiamo verso il centro dove, tramite Booking.com, avevamo prenotato il pernottamento, cosi come quasi tutti gli altri della vacanza perchè, essendo un periodo molto turistico, ci avevano consigliato di prenotare tutto in anticipo. Così facendo ci siamo trovati molto bene e non abbiamo mai speso più di 70 euro a camera per notte.

Al mattino direzione Vancuover Island. Prima tappa: Victoria che raggiungiamo con traghetto BC Ferries da Tswwassen. Un ora e mezzo di puro divertimento incantati da panorami mozzafiato e scortati da una curiosa e graziosissima foca! Victoria è la capitale della BC, è una città molto bella, con un delizioso lungomare e un coloratissimo centro con palazzi in stile vittoriano e bellissimi giardini all'inglese, una giornata piacevole e rilassante. Nota importante, da non perdere il più bel museo della BC, il “Royal BC Museum” situato in pieno centro. Non potevamo iniziare la vacanza senza un pranzetto gustoso a base di salmone alla griglia come viene servito al “Red Fish Blu Fish” un chioschetto sul lungomare che cucina dell’ottimo pesce fresco sfilettato all’istante, questo di solito richiede tempo e si forma un po’ di fila, ma l’attesa è decisamente ricompensata.

Nel tardo pomeriggio ci accingiamo a raggiungere la rurale Cowichan Valley che occupa larga parte del sud dell’isola. Deliziose fattorie e paesi che si susseguono e che mantengono ancora intatte le loro origini native conservando i numerosi e coloratissimi totem, principale arte dei popoli d’origine, il più interessante in questo caso è sicuramente Duncan, i cui totem svettano altissimi per tutto il centro abitato!! Altra nota di merito va a Chimainus, delizioso paese caratterizzato da numerosi murales che narrano la storia della cittadina stessa. Ci fermiamo infine a dormire in un graziosissimo B&B , il “Roothie’s Roost” gestito da una dolcissima anziana signora che si chiama appunto Roothie. Non vi elencherò tutti i punti di alloggio, ma alcuni di essi meritano davvero una buona recensione e questo in assoluto deve essere menzionato. Sistemazione confortevole e soprattutto ottima colazione preparata e servita da lei stessa e consumata insieme a tutti gli altri ospiti allo stesso tavolo scambiandoci esperienze di viaggio e aneddoti divertenti, un soggiorno così ti fa davvero sentire bene!!

Il viaggio prosegue in direzione di una delle maggiori attrattive dell’isola, il Pacific Rim National Park and Reserve, situato sulla costa occidentale. Lungo la strada meritano una sosta il famoso mercato di Combs sul cui tetto interamente ricoperto di erba brulicano giulive un gruppetto di simpatiche caprette e Cathedral Groove, casa dei più antichi e grandi alberi di tutta la BC, una serie di passerelle in legno guidano i visitatori a scoprire gli esemplari più importanti!!

Raggiungiamo Ucluelet, una delle cittadine del parco, in tarda serata e dopo una passeggiata al tramonto sulle spiagge del posto, prendiamo alloggio al “Namaste B&B”, dove la proprietaria Linda ci accoglie e mostra la stanza tutta in legno e vetro che ha persino la vasca idromassaggio vista mare

  • 38724 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social