Breve fuga in Abruzzo

Terra dalle mille sfaccettature, mare, montagna, città d'arte, l'Abruzzo è sempre piacevole da visitare in qualsiasi stagione dell'anno

Diario letto 9338 volte

  • di girovaga54
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Il biglietto di ingresso è di € 4,00 a persona, assolutamente ben spesi.

A cinque chilometri di distanza siamo già a Sulmona dove si parcheggia facilmente in un parcheggio sotterraneo, che sbuca direttamente in Piazza Garibaldi, fulcro della vita cittadina. Siamo nella Valle Peligna, nel cuore del Parco Nazionale della Majella e lo scenario tutto intorno è impagabile. La Piazza Garibaldi è molto particolare, conserva, oltre a palazzetti d’epoca, i resti dell’acquedotto medievale.

Poiché è ora di pranzo, preferiamo rimandare la visita della cittadina a più tardi e mangiamo molto bene al “Vecchio Muro”, in Via Manlio D'Eramo 20/B, che ci era stato consigliato da una nostra amica originaria del posto.

Rifocillati, percorriamo Corso Ovidio, ricco di bei palazzi nobiliari, fino a raggiungere il complesso monumentale dell’Annunziata e il Duomo di San Panfilo che chiude il percorso di un bel giardino molto curato. Dappertutto, le colorate botteghe che propongono i famosi confetti ed altre specialità artigianali. Entro in un negozio Pelino, nome conosciutissimo nel mondo, e anch’io faccio acquisti golosi.

E’ proprio ora di tornare a casa: a malincuore lasciamo questa bella zona, passando per strette vallate e ammirando paesi piccolissimi arroccati sulle cime dei monti, poi imbocchiamo l’autostrada contenti di aver visitato un altro pezzetto di questa splendida regione.

  • 9338 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social