Carica Video

Un editoriale di Syusy e Patrizio dopo gli ultimi aggiornamenti sulla situazione in Italia

Nonostante tutto, noi continuiamo a uscire in edicola con una rivista di viaggi perché vogliamo continuare a pensare al mondo come a un posto che ci riguarda e proviamo a sostenere gli operatori turistici locali italiani per quel che si può. Anche se oggi non è possibile viaggiare, è importante continuare a informarsi su quello che succede nel modo, pensare e organizzare i viaggi che saranno, dal momento che ripartiremo, come siamo sempre ripartiti.
Parafrasando Maurizio Ferrini, Patrizio dice: "Non capisco, ma mi adeguo"! Syusy invece più che adeguarsi, consiglia di rimanere attenti e attivi, continuando a informarsi.
Detto questo, il numero che trovate ancora in edicola di Turisti per caso Slow Tour ci parla anche di viaggi molto slow in Italia, a km (quasi) zero, in bicicletta e a piedi. Mentre nel prossimo numero che sarà in edicola dal 4 novembre troverete sia suggerimenti altrettanto praticabili (ad esempio uno slow tour accessibile a Comacchio, un giro fra le isole di Venezia, la Transiberiana d'Abruzzo, il cammino del "Passaggio a Nord-Est", la Sardegna su due ruote, ecc...), ma anche letture avvincenti per viaggiare con la mente lontanissimo… fino in Polinesia Francese!
Turisti per caso Slow Tour è disponibile in edicola oppure in formato digitale a questo link.


In Primo Piano

I video più votati