Ultimissime per i Turisti per Caso: due appuntamenti con il viaggio

<em>Altre due date da segnare nell'agenda dei Turisti per Caso per il mese di settembre, recupera anche le <a href='/noi/tamtam/testo.asp?id=537'>altre notizie sugli eventi ancora in corso</a>.</em> <strong>Il Festival della letteratura di viaggio a Roma</strong> Da giovedì 24 a domenica 27 ...

 

Altre due date da segnare nell'agenda dei Turisti per Caso per il mese di settembre, recupera anche le altre notizie sugli eventi ancora in corso.

Il Festival della letteratura di viaggio a Roma

Da giovedì 24 a domenica 27 si tiene a Roma la seconda edizione del Festival della Letteratura di Viaggio. Mostre, incontri, premi e proiezioni con la partecipazione di viaggiatori di vario tipo: scrittori, registi, scienziati, musicisti, attori, giornalisti, fotografi, disegnatori... Per un totale di oltre trenta appuntamenti in quattro giorni, che celebrano il viaggio come strumento di scoperta e comprensione delle culture e dell'altrove. Turisti per Caso non può mancare, domenica 27 Patrizio e Syusy monopolizzano la Sala Cinema a partire dalle 17.30, per una proiezione-maratona di sequenze dai filmati di Turisti e Velisti per Caso! Il Festival della Letteratura di Viaggio è un'iniziativa ideata e realizzata da Società Geografica Italiana e Federculture. Per chi non la conoscesse, la Società Geografica Italiana è un importante istituto culturale fondato nel 1867, che si impegna a promuovere la ricerca scientifica e la diffusione della geografia con studi, pubblicazioni, convegni ed eventi, oltre a tutelare un importante patrimonio di raccolte storiche. L'istituto, inoltre, pubblica ininterrottamente dal 1868 il «Bollettino della Società Geografica Italiana», la più antica rivista italiana di geografia, tra le prime esistenti al mondo. Federculture, invece, è l'associazione nazionale dei soggetti pubblici e privati che gestiscono le attività legate alla cultura, allo spettacolo ed al tempo libero. Questa seconda edizione del Festival ha un respiro internazionale, tra gli autori attesi il poeta arabo (siro-libanese) Adonis, lo storico - pronipote di Antoine de Saint-Exupéry - Frédéric d'Agay, l'antropologo francese Marc Augé, l'autrice dell'Atlante delle emozioni Giuliana Bruno, il fondatore e direttore del Festival Etonnants Voyageurs di Saint-Malo, Michel Le Bris e lo scrittore inglese Jason Elliot. Ogni giornata ha un tema dominante: giovedì 24 settembre “Esplorazioni, Frontiere”, venerdì 25 settembre “Mappe Letterarie”, sabato 26 settembre “Altri, Altrove” e domenica 27 settembre “Reportage, Letteratura”. Partecipa! Info e programma: http://www.Festivaletteraturadiviaggio.It/index.Aspx

Paesaggi sensibili, Paesaggi urbani

I “Paesaggi sensibili” sono il patrimonio naturale, culturale e artistico del Paese che rischia di scomparire: li ha identificati e li tiene monitorati l'associazione Italia Nostra, che da oltre cinquant'anni si attiva per proteggerli. Nel 2008 la mappa dei paesaggi sensibili ha interessato oltre cinquanta località di pregio (dallo Stretto di Messina all’Appia Antica, dalle Cinque Terre alla Murgia materana, dal Delta del Po alla Necropoli di Tuvixeddu) messe a rischio da incuria, speculazioni e progetti non sostenibili. Nell’anno 2009 il viaggio nell’Italia dei Paesaggi Sensibili affronta i paesaggi urbani: consumo del suolo, alterazioni del tessuto urbano e sociale, disordine edilizio e urbano, degrado, traffico, inquinamento dell’aria, caos acustico e visivo, emergenza rifiuti minacciano il futuro delle nostre città piccole e grandi. Paesaggi sensibili 2009, a partire da sabato 19 settembre proporrà in oltre 40 centri storici italiani decine di eventi mirati a promuovere la conoscenza del territorio e a rilanciare la cultura della difesa del paesaggio e del patrimonio culturale. Un modo per festeggiare anche il cinquantesimo compleanno della “Carta di Gubbio”, che per prima ha affermato il principio del centro storico come organismo urbano unitario. Un'occasione per riscoprire oggi i centri più belli della nostra penisola, ma anche i rischi a cui sono esposti. Delle quaranta località prese in considerazione, dieci vengono presentate come simbolo della minaccia che incombe sul patrimonio del Paese, prima fra tutti L'Aquila. A seguire Trieste e il suo fronte-mare, Torino, Il paesaggio lacustre di Verbano, Bologna, Lucca, Perugia, Sassari, Cosenza e Palermo. Info e calendario degli eventi sul sito: http://www.Italianostra.Org

  • 335 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social