Un bellissimo weekend a Zurigo

Alla scoperta della principale città svizzera, fra le incantevoli viuzze del centro storico e le contraddizioni dei quartieri dei giovani creativi

  • di DiariDiAnna
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Spinta dalla voglia di rivedere un’amica che per lavoro si è trasferita a Zurigo, ho deciso di dedicare un weekend lungo (sabato, domenica e lunedi) alla scoperta della maggiore città della Svizzera.

Organizzandoci per tempo, io e il mio ragazzo abbiamo trovato biglietti del treno a 50€ a/r da Bologna (ma se fossi stati ancora più veloci avremmo potuto spendere solo 36€!) con Frecce Rosse e Bianche.

La mattina ci è toccata una levataccia, ma subito dopo pranzo eravamo a destinazione, così da goderci tutto il pomeriggio alla scoperta del centro storico. Il viaggio in treno dura circa 6 ore, ma è abbastanza comodo ed il paesaggio che scorre davanti agli occhi appena usciti da Milano è molto bello.

Zurigo si srotola lungo la foce del fiume Limmat che diventa Lago di Zurigo: grazie alla presenza di tanta acqua, la città è costellata di parchi e aree verdi. Consigliamo quindi di visitarla in primavera, quando la natura rigogliosa e i fiori colorati rendono ogni scorcio un capolavoro. La prima cosa che ci colpisce già dall’arrivo in stazione è la perfetta organizzazione degli Svizzeri ed il loro estremo senso civico: code ordinate ovunque, una città pulitissima, traffico quasi silenzioso. Sebbene tanta coscienziosità sia impossibile per il popolo Italiano, come minimo dovremmo imparare da loro il rispetto per la “cosa pubblica”: niente muri imbrattati, servizi igienici pubblici in perfette condizioni, nessuno che getta cartacce o mozziconi a terra.

Una caratteristica un po’ meno piacevole di Zurigo, invece, sono i prezzi esorbitanti di qualsiasi cosa: nonostante il cambio sia quasi alla pari, i prezzi sono in media il doppio di quelli a cui siamo abituati in Italia. Se si vuole stare un po’ attenti al portafogli, consigliamo di organizzarsi in anticipo con qualche accorgimento salva-euro. Portarsi snack e colazione dall’Italia, per esempio, oppure ricercando su Internet i ristoranti buoni e meno cari. Oppure, a pranzo si può comprare dell’ottimo pane integrale da Migros (catena di supermercati meno cara di Coop Svizzera) con affettati o formaggi.

Al nostro arrivo, ci siamo subito recati all’Ufficio del Turismo, sul lato sinistro della stazione centrale, dove si possono avere gratuitamente mappe di Zurigo, informazioni sulle attività e gli orari di apertura, e dove si può acquistare la Zurich Card o i biglietti dei tram. La Zurich Card costa circa 25€ al giorno (48€ per 3 giorni) e comprende tutti i trasporti e l’ingresso gratuito o scontato in molti musei (attenzione, i musei sono chiusi di lunedi). Avendo trovato belle giornate di sole, noi abbiamo preferito evitare i musei e goderci le attrattive all’aria aperta, quindi abbiamo optato per biglietti da 24hr del tram che costano 8,60CHF (circa 8€).Se volete utilizzare i mezzi pubblici anche a notte fonda, bisogna pagare un supplemento di 5CHF. I biglietti si possono acquistare a qualsiasi fermata, poiché sono tutte dotate di biglietteria elettronica. Comodissimo!

Ricordatevi che la domenica è quasi tutto chiuso (tutti i negozi, quasi i tutti i supermercati, anche molti ristoranti e bar). Il servizio di tram, inoltre, è efficientissimo con corse frequenti e mai in ritardo: poiché le rotaie sono sempre rigorosamente libere da intralci, il tram attraversa velocemente tutta la città e offre la possibilità di guardare il panorama esterno. Anche se le distanze sono ridotte, Zurigo ha molte salite e a volte può essere faticoso camminare.

Il primo giorno, avendo solo il pomeriggio a disposizione, abbiamo camminato per il centro, dall’OpernHaus (fermata dei tram Bellevue), passeggiando un po’ lungo il lago e risalendo poi lungo il fiume.Come vi dirà qualsiasi guida, non potete perdervi le chiese

Fraumünster con le bellissime vetrate di Chagall, Grossmünster e San Pietro con l’orologio più grande d’Europa

  • 19277 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social