Zante con Laura e senza l’Italia ai mondiali

A metà luglio, pensando alla nazionale in vacanza come noi, in giro per Zante, nelle Isole Ionie

  • di us01234
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L’Italia non qualificandosi ai Mondiali ci (mi) ha aperto una finestra a inizio luglio per una vacanza. Altrimenti sarei sul divano con la maglia azzurra, birra e frittatona di cipolle. Dai, prendiamo il lato positivo delle cose. Apriamo il pc e, senza meta, consultiamo il sito Poracci in viaggio. La scelta cade su Zante (2 persone, appartamento + volo da Milano: 680€). Oltre a sapere che è stata la terra natia del Foscolo e della presenza della spiaggia del Relitto, di Zante non sappiamo nulla. Viaggio al buio: siamo pronti. Equipaggio io, Edo, 52 anni e Laura, più giovane. I figli Luca e Marco di 20 e 24 anni sono uno a casa a studiare, l’altro a Bruxelles a fare uno stage. Siamo in coppia quindi, e senza il calcio. Speriamo bene.

4-7-2018: Partenza

Siamo dei ritardatari patentati e questa volta sfatiamo un mito: arriviamo a Malpensa con 2 ore di anticipo!! Che noia l’aeroporto da seduti, noi l’abbiamo quasi sempre visto correndo… Volo EasyJet che arriva a Zante alle 20:30. All’arrivo abbiamo noleggiato un’auto a 31 €/giorno dalla stessa società che ci affitta l’appartamento (Tasos & Marios rental e Tasos & Marios Laganas apartments). Troveremo ad aspettarci quella che sarà la nostra angela custode, Konstantina: una ragazza deliziosa che scopriremo essere l’unica presenza dell’amministrazione. Fa tutto lei: pulisce, riceve, gestisce i tour guidati e... lava le macchine a fine noleggio! Fenomenale. Ci accompagna agli appartamenti a Laganas, la più brutta località turistica che abbia mai visto: un’unica strada, come nel Far West, piena di bar, discoteche, casino (senza l’accento). Fortunatamente gli appartamenti sono fuori dal delirio e dalla stanza non si sente nulla. Ci illustra i posti che dovremmo andare a vedere e ci consiglia un posto per mangiare, essendo già le 22 (ora locale, una in più che da noi): Panos, sulla strada per Kalamaki. Un posto turistico ma non inglese (a Laganas ci sono praticamente solo giovani inglesi ed i locali sono in linea con l’utenza).

Souvlaki per Laura, stufato d’agnello per me, due chiacchiere con il maitre e con Konstantina (un’altra) che quando andiamo via ci bacia come vecchi amici.

Stop, fine giornata.

5-7-2018: Kalamaki

Oggi andiamo vicino, Kalamaki.

Il golfo di Laganas è un parco protetto. Sulle spiagge nidifica la tartaruga marina (Caretta-Caretta) che abbiamo già “incontrato” in Turchia ed a Lampedusa. Parcheggiamo vicinissimi all’accesso alla spiaggia e ci incamminiamo a sinistra di una serie di ombrelloni a noleggio: non c’è praticamente nessuno. Scegliamo il posto e via, in acqua. Tutto tranquillissimo, acqua limpida. Pronti per la scottatura: presa! Pranzo al baretto della spiaggia e pennichella. Cosa si può volere di più? Per cena puntiamo a Zakynthos, da Stathmos. Bocciato: tutto quello che abbiamo ordinato non c’era! I piatti di ripiego (io coniglio, Laura un altro souvlaki) erano buoni, ma di ripiego. Abbiamo pagato poco ma la bocciatura resta.

6-7-2018: Spiaggia del Relitto (Navagio)

Le barche per la spiaggia del relitto partono da Porto Vromi, a 45’ di macchina. Bisognerebbe partire presto. Ci riusciamo alle 9.45, siamo pur sempre in vacanza… Ma la cosa sarà di buon auspicio. Strade piccole ma scorrevoli ci portano all’interno dell’isola. Visto che siamo partiti presto, dobbiamo ancora fare colazione. Ci fermiamo a Koiliomenos, un bel paesino, tranquillo con un campanile senza punta. Con tutta calma si riparte ed ad un tratto la strada si tuffa giù verso il mare con begli scorci da fotografare. E facciamo due foto, via. Tanto è presto…

Arriviamo a Porto Vromi Maries all’alba delle 11. E qui ci viene incontro la fortuna. Vediamo partire una barca ed io mastico due o tre improperi, ma immediatamente dopo ne attracca un’altra, piccolina, da cui scende una signora bionda che ci invita a salire

  • 6216 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social