Zante in solitaria

Viaggio in solitaria a Zante, Zacinto o meglio Zakynthos, alla ricerca di un sogno: la spiaggia del Navagio!

  • di Argion
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Tornato dalla mia quarta vacanza in Grecia, partito con molte incertezze e tutte rigorosamente smentite! Ho scelto Zante (che preferisco chiamare Zakynthos) per caso: ad inizio anno mi capitò di vedere su internet un video, pochi secondi per la verità, di un tipo che faceva base jumping con sullo sfondo questo paesaggio incredibile (poi rivelatosi la spiaggia del Navagio). Pensavo fosse in chissà quale posto del mondo ma dopo una breve ricerca scoprii trovarsi a due passi dall'Italia e naturalmente nell'adorata Grecia! Da lì il passo è stato breve, appena ho avute confermate le ferie mi sono organizzato, questa volta per viaggiare in solitaria. Veniamo al viaggio e ai consigli.

1° GIORNO: ARRIVO NEL TARDO POMERIGGIO A ZAKYNTHOS TOWN

Ho scelto di soggiornare per tutta la settimana nel paese principale, più che altro perché dalle precedenti esperienze in Grecia mi sono reso conto di preferire sempre i capoluoghi, quando possibile: c'è più vita, servizi e la sera è più comodo passeggiare senza spostarsi. Posso dire che la scelta sia stata azzeccata, escludendo Laganas che è invece più adatta ai gruppi di ragazzetti/e. A proposito, alcuni dubbi erano legati proprio alla reputazione di Zakynthos quale colonia inglese, isola buona solo per ubriaconi discotecari e rissaioli, etc. Beh, pur considerando che io a Laganas non ci sono proprio passato di proposito (ho visto solo la spiaggia da lontano), posso affermare che siano tutte emerite boiate, quantomeno io non ho visto nulla di tutto questo. Veramente NULLA di diverso dagli altri miei viaggi in Grecia, perciò è assolutamente possibile godersi questo paradiso senza nemmeno incrociarli gli inglesi ubriachi o gli italioti tamarri. Dall' aeroporto NON ci sono autobus di linea, perciò se non avete qualcosa di organizzato dovrete affidarvi ai taxi. Per arrivare in paese mi hanno chiesto 15€, tanti, al ritorno 11€. Francamente non ho voluto star a contrattare, è una cosa che non sopporto, se voi siete più abili potreste ottenere prezzi migliori.

L'impatto con il paese è stato positivo: il porto è lungo e bello, i locali lo percorrono tutto per terminare in piazza Solomon, proprio a due passi dal mio hotel. Ci sono in sostanza due vie principali, quella del porto e la sua parallela, la prima con più locali gastronomici e la seconda con più negozi vari. Tutte le sere ho passeggiato lungo queste vie per poi far tappa in piazza, anche se in pratica la sera diventa un circuito aperto per le macchinine elettriche dei marmocchi. Una sera c'era uno spettacolino di artisti di strada, un'altra passava la banda, ci sono anche alcuni bei locali all' aperto con musica e gli yatch dei superpapponi da ammirare. Ah, ricordate che a Zakynthos si è un'ora avanti.

2° Giorno: Dafni e Gerakas

Già all'arrivo in hotel ho potuto noleggiare uno scooter, scegliendo un 125cc anche dopo consultazioni nel forum. La scelta è stata adeguata perché avendo intenzione di girare tutta l'isola mi sono reso conto che alcune pendenze, soprattutto nella parte ovest e nord, sono davvero importanti. Non so come facessero gli altri a girare in due su un cinquantino... c'è da dire che non ho visto nessuno in panne o incidentato. Sconsigliabile invece il quad, più che altro perché viste le distanze ci si può rompere le scatole sul serio, avevo pietà per certi temerari in quad sulle strade ad ovest. L'unica situazione in cui il quad può fare la differenza è il percorso per la spiaggia di Dafni, ma ci tornerò tra poco. Le strade non mi sono sembrate questo disastro segnalato da qualcuno, certo che se il termine di paragone sono le autostrade tedesche non ci siamo... ma ci si gira tranquillamente. L'unica strada asfaltata che ho trovato poco rassicurante si trova verso la penisola di Vassilikos, dove effettivamente in alcuni punti con il sole e l'angolazione giusta puoi vederci le cose riflesse (non scherzo)

  • 67813 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Dino La Bestia Domi
    , 27/3/2016 11:17
    Ciao ti faccio i complimenti per la tua cronistoria della vacanza, un servizio che definire utile è dir poco. Me lo sono letto molto velocemente ma approfondirò però mi permetto di farti un paio di domande e ti ringrazio se avrai la pazienza di rispondere 1) fine giugno si trovano spiagge con poco casino e acqua calma quali (i nomi se puoi ;-) ) mi consigli in sostanza? 2) se uno vuol fare una vacanza relax sole mare spiaggia escursioni ne vale la pena o c'è appunto l'effetto Rimini?
  2. Argion
    , 19/8/2014 17:24
    Ciao, oddio non ho usato il termometro ma io che sono abbastanza schizzinoso in fatto di bagni (nel senso che non amo proprio l' acqua fredda e ci metto tre ore prima di entrare) l' ho trovata abbastanza calda, da adattarsi subito.
    Nel caso di Kalamaki era proprio calda, calcola che comunque erano già passate le 16.
    Ad Est essendoci più vento ed onde immagino sia freschina, ma su tutta la baia a Sud (da Gerakas fino a Keri passando da Laganas) è davvero gradevole e calma.
    Non ho fatto bagni ad Ovest (Porto Limnionas e Porto Vromi), essendo insenature con l' acqua calma immagino fosse comunque piacevole.
    In ogni caso non parlerei di acqua fredda in nessun posto, quella io l' ho trovata a Kos dove si gelava anche in Agosto.
  3. Fabio Best Gallagher
    , 16/8/2014 12:57
    Ciao,

    Sapresti dirmi la temperatura dell'acqua?
    Ti faccio questa domanda perché io esperienza da Mykonos, dove la temperatura dell'acqua era molto bassa.

    Ciao

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social