Western Australia

Vacanza ai tropici, con tanto di sole, acqua cristallina, spiaggia bianca, barriera corallina e pesci colorati in mezzo alla natura incontaminata

  • di clara6682
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

L’idea di questo viaggio e’ iniziata con la voglia di fare una vacanza ai tropici, con tanto di sole, acqua cristallina, spiaggia bianca, barriera corallina e pesci colorati. Sì, ma anche di perdersi in mezzo alla natura incontaminata, di fare escursioni ed esplorare luoghi avventurosi. Insomma, rilassarsi, ma non troppo!

La Coral Coast si trova nel Western Australia, lo stato piu’ vasto, remoto e meno abitato d’Australia, e si estende per circa 1200 km lungo la costa da Cervantes a Exmouth, e si affaccia sull’Oceano Indiano.

Cervantes, prima tappa del nostro viaggio su strada iniziato poche centinaia di km prima da Perth, e’ il punto di accesso al Pinnacle Desert, un deserto caratterizzato dalla presenza di migliaia di pinnacoli di varie forme che arrivano fino ai 4/5metri di altezza. Un paesaggio mistico, la cui formazione sembra risalire a milioni di anni fa che ha avuto origine dalla deposizione dei resti di organismi viventi sul fondale marino e dalla successiva erosione, dopo l’emersione del mare, dell’acqua e del vento.

Piu’ avanti, si trova il villaggio costiero di trova il villaggio costiero di Jurien Bay, dal quale e’ possibile accedere al Jurien Bay Marine Park dove si ha la possibilita’ di nuotare con i leoni marini attraverso escursioni inbarca. Proseguendo lungo la strada che porta alla citta’ di Geraldton, si puo’ ammirare un paesaggio davvero singolare: questa zona e’ famosa per le forti ed incessanti raffiche di vento e gli alberi nel tempo sono stati letteralmente piegati in orizzontale dalla sua forza.

Ancora piu’ avanti, si puo’ ammirare un’altra meraviglia: il Port Gregory’s Pink Lake. E' un lago salato che, grazie alla presenza di un’alga, assume appunto la caratteristica colorazione rosa.

A circa 400km da Cervantes, si trova Kalbarri, una piccola cittadina famosa per le sue imponenti scogliere rocciose rosse, che e’ possibile ammirare dai vari lookout lungo la strada. Da qui si puo’ anche optare per un’escursione all’interno del Kalbarri National Park ma e’ consigliabile visitare il parco solo guidando un 4 WD.

A 400km da Kalbarri, si trova Monkey Mia, luogo famoso per via del branco di delfini che da oltre 50 anni ogni mattina visita il luogo in cerca di cibo. Poco prima di arrivare pero’, una tappa obbligatoria e’ Shell Beach, una delle uniche due spiagge al mondo costituita unicamente da conchiglie. Si prosegue poi lungo la cittadina di Denham e finalmente si arriva a Monkey Mia.

E’ qui che abbiamo avuto il nostro primo incontro con i delfini: e’ mattina, ci siamo svegliati alle prime luci del giorno sul camping e decidiamo di fare una passeggiata in spiaggia. Mentre camminiamo sulla spiaggia, ecco un banco di delfini nuotare dritti verso di noi. L’emozione di vedere per la prima volta dei delfini nel loro ambiente naturale e’ immensa. Entriamo in acqua fino alle ginocchia e loro ci nuotano intorno curiosi, notiamo anche la presenza di un piccolo con la sua mamma, riesco a scattare loro qualche foto, poi dopo averci osservati nuotano via, ma rimangono vicini alla costa aspettando l’orario della loro colazione. Alle 7 del mattino i Ranger del luogo ogni mattina aspettano che i delfini nuotino verso la spiaggia, e mentre si fanno osservare dagli occhi curiosi dei turisti, in cambio chiedono un po’ di pesce. I Ranger spiegano che la quantita’ di cibo che loro danno ai delfini e’ davvero minima, per non incidere sulla loro capacita’ di procurarsi il cibo da soli e rimanere quindi al loro stato selvaggio. Dicono anche che i delfini non vanno assolutamente toccati o infastiditi in alcun modo, qualora si fosse abbastanza fortunati da vederli quando loro non sono presenti, come era successo appunto poco prima a noi. Ed eccoli arrivare puntuali. I ranger si immergono in acqua fino alle ginocchia e i delfini vanno loro incontro, a quel punto i ranger invitano qualcuno dei turisti, solitamente i piu’ piccoli, per dare ai delfini qualche piccolo pesce

  • 4321 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social