Alla scoperta del Vietnam

Dal nord al sud atterrando ad Hanoi per ripartire da Saigon (Ho Chi Minh)

  • di maurizio567
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Dall'1 al 10 gennaio 2018 alla scoperta del Vietnam. Da Hanoi a Saigon in 9 giorni

Spesa: euro 2.300,00

Eravamo stati in Thailandia due volte. Una per una vacanza di mare e l’altra per una vacanza esplorativa scendendo dal Nord al Sud: un’esperienza notevole.

Così quando ci hanno proposto una cosa simile per il Vietnam abbiamo aderito subito. Siamo in quattro: con me mia moglie, un figlio e la fidanzata. La proposta mi piaceva anche perché il tour operator prescelto, Futura Vacanze, pur con un programma molto articolato, scendendo da Hanoi al nord fino a raggiungere Ho chi min (alias Saigon) a sud, inclusi due voli interni ed una giornata in crociera nella Baia di Ha Long, ci lasciava molti spazi liberi da riempire a piacimento. Così a mio parere si raggiungono entrambi i risultati, la tranquillità che è essenziale a notevole distanza da casa con un livello di organizzazione di visite e spiegazioni che da soli non si potrebbe mai raggiungere e, contemporaneamente la libertà di frequentare luoghi e persone in autonomia senza vincoli di orario o la pressione di un gruppo.

Unico neo, non c’è un volo diretto. Perciò, per arrivare in Vietnam, partiamo alle 16 da Fiumicino con un volo della Quatar Airlines ed arriviamo dopo 5 ore e mezza a Doha in Quatar. Sosta in aeroporto di un’ora e mezza con il solito controllo bagagli a mano e reimbarco con altro volo di circa 6 ore sempre della Quatar per Bankok. Aerei perfetti, nuovissimi, film e giochi sul video del sedile anche in italiano; tutto al top compreso il cibo, se non fosse stato per una coppia di coreani maleducati che hanno tenuti i sedili abbassati anche durante i pasti a bordo impedendo ai passeggeri dietro di avere uno spazio sufficiente per mangiare.

A Bangkok atterriamo e restiamo a bordo per il secondo decollo per Hanoi. Dopo circa un’altra ora e mezza (pulizie aereo e reimbarco thailandesi in vacanza in Vietnam) ripartiamo.

Due ore dopo atterriamo un po’ stanchi ad Hanoi. Operazioni doganali rapide. Cambiamo il danaro. E’ strabiliante il cambio. Qui usano abbastanza indifferentemente dollari o la valuta locale (il dong). Diamo 249 dollari ed in cambio ci danno 5.565,159 (esattamente: cinquemilionicinquecentosessantacinque) dong! Un dollaro vale 22.350 dong ed un euro vale 26.455 dong. Ci dobbiamo abituare a questi conti con tanti zeri.

In aeroporto ci attende una simpaticissima guida, Anna, in vietnamita Anh, laureata in lingue e che parla un ottimo italiano con un simpatico pulmino rosa che ci accompagnerà per tutta la prima parte delle escursioni. Andiamo in hotel in circa 30 minuti. Piove a dirotto ed è nebbioso ma è sufficientemente caldo intorno ai 20 gradi (che vanno benissimo rispetto la temperatura vicina allo 0 che avevamo lasciato a Roma). Ci spiega la nostra guida che questa piovosità è frequente in questa stagione del nord Vietnam. Passiamo su un lunghissimo ponte sospeso strallato ultramoderno sul Fiume rosso. Arriviamo in mezzo ad un traffico che definire caotico è poco, fatto da migliaia di moto e scooter, alcuni con madre, padre e due figli sopra, (scopriremo poi che il governo favorisce fiscalmente l’acquisto di moto e scooter di piccola cilindrata, rendendo molto costoso l’acquisto di auto), all’hotel Anise, decoroso in un quartiere che ci sembra popolare, nella città vecchia, di piccolo commercio, con numerosissimi negozietti di frutta, vestiti, ricambi per moto etc

  • 5595 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social