Il Vietnam in 25 giorni, diario e consigli utili

Un viaggio abbastanza completo, con tappa balneare nell'isola di Phu Quoc

  • di francogigante1953
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Io e mia moglie avevamo già visitato altri paesi dell’Indocina, ci mancava il Vietnam, di cui avevamo sentito parlare molto bene, pertanto la decisione di visitarlo è presto presa, inizio quindi a preparare questo viaggio, circa 7 mesi prima.

Prima di iniziare a raccontarvene i dettagli, vi fornisco alcune info utili, di carattere generale.

Voli - per quello internazionale abbiamo scelto Thai perché garantiva la minor durata di volo (14 ore comprese due ore di scalo a Bangkok) e il miglior prezzo (660 €) fra le compagnie più affidabili.

Per i voli interni abbiamo scelto la compagnia di bandiera (Vietnam Airlines) perché, anche se costa il doppio rispetto alle altre (low cost), è abbastanza puntuale e affidabile, i voli delle altre compagnie hanno sempre ritardi, anche di ore.

Taxi - Saigon e Hanoi sono città a rischio truffe, spesso i tassisti non azionano il tassametro oppure lo fanno ma è truccato.

All’aeroporto di Saigon i taxi sono nella parte sinistra del terminal, il costo per il centro (District 1) è fra 150.000 e 170.000 dong.

Le compagnie meno a rischio sono Mai Linh, con taxi bianchi e verdi, e Vinasun (taxi bianchi) però persone con un falso badge o con scritte false sulle auto, possono provare a farvi salire sul loro taxi, non lo fate, vi chiederanno da 250.000 a 500.000 dong; attenzione anche ai tassametri truccati, possono segnare, a fine corsa, anche 700.000 dong!

Comunque sinceratevi che il tassista azioni il tassametro, la tassa d’uscita dall’aeroporto è 10,000 dong, i tassisti aggiungono sempre 10/15.000 dong al vostro arrivo.

Il modo più economico per raggiungere il centro è prendere il bus Pubblico 152 (o altra linea, chiedere all’ufficio informazioni al centro dell’aeroporto) che parte dal centro dell’aeroporto (zona arrivi); il costo è 5000 dong per persona e per valigia.

Cambio - ci sono alcuni affidabili chioschi di cambio dentro l’aeroporto di Saigon, appena fuori dalla zona di sicurezza, sulla destra: anche le banche in tutto il paese generalmente fanno cambi corretti, in questo caso però conviene chiedere in più banche prima di cambiare perché possono esserci differenze di prezzo.

Clima - contrariamente agli altri paesi dell’Indocina (Cambogia, Thailandia, Birmania) dove, viaggiando tra dicembre e febbraio generalmente si trova bel tempo e rarissime piogge, il Vietnam è diverso, noi siamo andati a gennaio e quel periodo è ottimo per visitare la parte inferiore del paese (sino a Danang) perché le temperature non raggiungono livelli elevati (massimo 30 gradi) e il clima è abbastanza secco; oltre Danang, invece, il clima è più simile a quello del nostro inverno, con una maggiore umidità (e qualche pioggia) e temperature che, specie al nord, possono arrivare anche a 10-15 gradi; inoltre in quel periodo i paesaggi sono meno belli sia per il tempo che per il fatto che, ad esempio, le risaie sono ancora incolte, il periodo migliore parte da quando il riso inizia a crescere, colorando di verde e poi di giallo le risaie, da aprile in poi.

D’altra parte scegliendo di visitare il paese da maggio in avanti il clima a sud è molto più caldo e umido, forse un periodo ottimale potrebbe essere tra marzo e aprile, comunque molto dipende anche dalle mete scelte per il viaggio

  • 16966 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social