Vietnam

Siamo partiti da Firenze nel pomeriggio con LUFTHANSA e dopo tre aerei cambiati e un viaggio interminabile siamo atterrati ad Ho Chi Minh la sera del giorno successivo. Appena usciti dall’aeroporto, siamo stati accolti da un caldo pazzesco, umidissimo e ...

  • di Francesca Batignani
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo partiti da Firenze nel pomeriggio con LUFTHANSA e dopo tre aerei cambiati e un viaggio interminabile siamo atterrati ad Ho Chi Minh la sera del giorno successivo.

Appena usciti dall’aeroporto, siamo stati accolti da un caldo pazzesco, umidissimo e da una folla di tassisti. Scelto il taxi, siamo arrivati al nostro albergo (prenotato dall’Italia) nel quartiere di Cholon. Il quartiere non è frequentato da turisti e lo si nota dall’assenza di posti per mangiare. Dopo lunghe ricerche siamo finiti da KFC, classico fast-food americano che non è il massimo ma almeno si va a letto con la pancia piena! Il giorno dopo abbiamo visitato il museo della guerra (impressionante ma istruttivo) e poi con un cyclo abbiamo fatto un giretto della città visitando la pagoda di Giac Lam (carina, ma niente di eccezionale) a nord della città, il Palazzo della Riunificazione ed il mercato di Cholon (credo di non avere mai visto così tante bancherelle stipate una accanto all’altra!).

Torniamo dal nostro giro in cyclo nel pomeriggio e ci fermiamo a Pham Ngu Lao (il quartiere dei turisti di Ho Chi Minh). Qui abbiamo fissato una gita ai tunnel di Cu Chi e al tempio Cao Dai per il giorno successivo con la TNK Travel (ne abbiamo girate diverse come consiglia la Lonely Planet ed il prezzo era praticamente lo stesso ovunque). Quindi doccia, un po’ di riposo in albergo (il caldo è veramente soffocante) e cena in uno dei ristorantini di Pham Ngu Lao. Qui, a differenza che a Cholon, c’è veramente l’imbarazzo della scelta. Si passa dal classico ristorante vietnamita al pub inglese con annesso mega schermo che trasmette partite di calcio o rugby.

Alle 8.00 del giorno successivo siamo all’agenzia per la nostra gita. Il tempio Cao Dai non ci è piaciuto particolarmente, è colorato, coloratissimo ma un po’ kitch diciamolo! I tunnel di Cu Chi invece meritano una visita. Sono in tutto tre quelli visitabili, due brevi ed il terzo più lungo (100 metri circa). I primi due li abbiamo fatti abbastanza facilmente, il terzo è stato un dramma (strettissimo, per buona parte lo abbiamo fatto camminando a gattoni, con la simpatica compagnia di alcuni pipistrelli). Sono uscita dall’ultimo tunnel stravolta, ma molto soddisfatta di averlo fatto.

Giorno successivo giro del Mekong di due giorni (anche questo fissato nella stessa agenzia). E’ possibile fare l’escursione anche di 1 giorno, ma facendolo di 2 si vedono i mercati galleggianti e sinceramente merita. Sul Mekong abbiamo fatto di tutto: giro in peschereccio, giro in canoa, foto col pitone, preso il miele da un alveare (della serie rambo ci fa una s...A!).

La notte abbiamo dormito a Cantho ed abbiamo mangiato in un ristorante molto carino e romantico in riva al fiume.

Il giorno successivo il ritorno a Ho Chi Minh è stato un inferno. Credo sia durato tipo 6 ore e l’ultima parte fatta su un pulmino scassato che andava a 20 all’ora!!! Arrivo ad Ho Chi Minh alle 18.00, cena velocissima e alle 19.30 altro pullman (una giornata direi massacrante!) diretto a Mui Ne (sempre fissato dall’agenzia compreso il nostro albergo lì – Sea Breeze Resort). Arriviamo a Mui Ne alle 24.30 circa ed andiamo diretti a dormire! Qui abbiamo trascorso due giorni di completo relax. Il Resort è in riva al mare, la spiaggia è bianchissima e praticamente deserta. Peccato per il mare che non è un granchè.

Le due sere che abbiamo trascorso qui abbiamo cenato benissimo, tutto pesce alla griglia (in uno ci hanno portato un mini-barbecue al tavolo e ce lo siamo cucinato noi – fantastico!). Abbiamo fatto anche l’escursione alle dune. La consiglio veramente, perché il paesaggio è bellissimo! Quindi con l’open bus (autobus turistici che collegano le principali zone del Vietnam – comodissimi per l’organizzazione del viaggio, ma scomodissimi per la qualità del viaggio!) fissato in un’agenzia di Mui Ne raggiungiamo Nha Trang

  • 916 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social