Vietnam su misura

Un itinerario di 10 giorni, a stretto contatto con le persone e i luoghi visitati

  • di fabri979
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Periodo di viaggio: Partenza il 28 dicembre 2016 da Roma Fiumicino - Rientro il 8 gennaio 2017

Volo intercontinentale Qatar Airlines (Roma – Doha – Saigon)

Voli interni Viet Jet e Vietnam Airlines (Saigon – Hanoi; Hai Phong – Danang e Huè – Saigon)

Costi: Volo intercontinentale 2044,00 euro per tre persone

Saigon – Hanoi 380,00 euro

Haiphong – Danang 207,00 euro

Huè – Saigon 81,00 euro

La logica imponeva l’arrivo ad Ho Chi Minh ed il rientro da Hanoi, ma il costo del biglietto aereo lievitava sensibilmente, ed uno scalo ulteriore a Bangkok ci avrebbe penalizzato l’ultimo giorno.

Consiglio pratico: prestate attenzione sui siti internet che propagandano la Vietnam Airlines; molti camuffano agenzie che riscuotono consistenti commissioni. Si noti la grande differenza di prezzo fra il secondo ed il terzo volo. Sul sito ufficiale della compagnia si paga solo ed esclusivamente in Dong Vietnamiti, mentre le agenzie offrono il pagamento in dollari USA (ho abboccato). Un capitolo a parte merita il primo volo interno, acquistato in aeroporto a Saigon, dove ho avuto la sensazione che gli stranieri paghino un’altra tariffa rispetto ai locali. Scandalosa poi la politica del bagaglio, ma in linea con quella delle compagnie low cost europee.

Hotels: prenotati dall’Italia sul sito Booking.com con scelte dettate dalle recensioni dei viaggiatori.

Hanoi: Blue Hanoi Inn

Baia di Halong: Oriental Cruise

Hai Phong: Hoang Hai Hotel

Hoi An: Han Huyen Homestay

Huè: Hong Thiem Ruby Hotel

Saigon: Beautifull Saigon 3

Tutti gli hotels si sono rivelati essere centrali, logisticamente perfetti, economici e puliti.

Itinerario:

Il volo è stato prenotato i primi di marzo, quindi il tempo per studiare non è mancato. La scelta dei voli interni è stata valutata per ridurre al minimo i tempi dei trasferimenti e visitare con il dovuto tempo Hanoi e l’escursione alla baia di Halong, Haiphong, Hoi An, Huè e Saigon.

Abbiamo deciso di sacrificare i paesaggi montani del nord ed il delta del Mekong.

Fonti di informazione sono state la guida Lonely Planet, Itinerari in Indocina di Claudio Bussolino e soprattutto l’esperienza dei viaggiatori, in primis Emanuela e Maria Paola.

28 dicembre

Il volo parte alle 16.30 in perfetto orario. Aereo pieno in ogni ordine di posto, scalo e breve sosta a Doha, e nuovo imbarco per Saigon.

29 dicembre

Atterriamo a Ho Chi Minh City alle 13,30 locali e fortunatamente impieghiamo poco tempo con le lungaggini del visto. C’è da compilare il foglio giallo; ci fermeremo solo dieci giorni, e quindi ci vengono richiesti solo le generalità, il numero di passaporto ed un indirizzo di posta elettronica (!). Mi rendo conto successivamente che si tratta di una dichiarazione sullo stato di salute personale. Il controllo al posto di frontiera è rapido, fortunatamente mi ero stampato copia del biglietto elettronico del rientro, che attesta che la nostra permanenza non sarà superiore ai 15 giorni concessi per entrare in Vietnam senza visto. Recuperiamo i bagagli, e ci dirigiamo all’adiacente terminal per i voli nazionali per proseguire per Hanoi. Dopo aver visionato i prezzi e le disponibilità delle tre compagnie aeree presenti (Vietnam Airlines, StarJet e VietJet) acquisto tre biglietti al desk dellaViet Jet per il volo delle 16.50, il primo disponibile, al costo di oltre 400,00 US$, alla faccia del low cost, e arriviamo a destinazione alle 19.00 passate

  • 25304 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social