Vietnam da nord a sud

Con questo diario vorrei dare qualche consiglio meno scontato per un viaggio in Vietnam evitando di fare descrizioni dei luoghi visitati, per quello bastano le guide e vi rimando appunto alla Lonely Planet Vietnam, che, anche se non perfettamente attendibile, ...

  • di cristina g
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Con questo diario vorrei dare qualche consiglio meno scontato per un viaggio in Vietnam evitando di fare descrizioni dei luoghi visitati, per quello bastano le guide e vi rimando appunto alla Lonely Planet Vietnam, che, anche se non perfettamente attendibile, rimane sempre la migliore.

Il visto per il Vietnam l’abbiamo richiesto attraverso un’agenzia di viaggi in Italia, ma non conviene assolutamente, si possono mandare autonomamente i passaporti con pacco raccomandato all’Ambasciata a Roma, oppure se ci si appoggia ad un’ agenzia locale te li fanno trovare all’arrivo in Vietnam pagando un terzo della cifra richiesta in Italia.

Per la moneta siamo partiti con una scorta di dollari cambiati in Italia, soprattutto da piccolo taglio e sul posto abbiamo prelevato tranquillamente con il bancomat, ma gran parte del viaggio l’avevamo già anticipata con bonifico bancario all’agenzia di viaggi in Vietnam.

Abbiamo acquistato un adattatore universale per le prese di corrente all’aeroporto di Singapore durante lo stop, ma non l’abbiamo mai utilizzato perché le prese erano tutte compatibili.

Siamo partiti da Roma con destinazione Ha Noi l’11 febbraio, scegliendo come compagnia aerea la Singapore, sia perché ci permetteva una buona combinazione di voli andata/ ritorno, sia perché offre un servizio a bordo decisamente ottimo.

Il percorso che abbiamo seguito in Vietnam è da nord a sud, l’abbiamo preferito perché favorisce un migliore adattamento alla temperatura e al clima, infatti appena arrivati c’erano circa 20 gradi e così abbiamo sentito meno la differenza venendo dall’inverno italiano.

Ci siamo preparati una lista di cose importanti da vedere, ma come al solito è rimasto qualcosa fuori dal programma, abbiamo optato per saltare l’estremo nord con le sue minoranze etniche anche perchè l’inverno non è il periodo migliore per visitarlo.

Per ottimizzare i tempi ci siamo serviti di un’agenzia di viaggi locale, che se pur con qualche eccezione è servita allo scopo.

Per chi ha tempo ed elasticità è preferibile muoversi programmando tappa per tappa servendosi di agenzie locali, ce ne sono moltissime e per tutte le tasche, naturalmente anche acquistando in loco un tour organizzato si spende molto di meno che a servirsi di un tour operator italiano.

La nostra agenzia ci ha forniti di guida, autista e auto privata giornalmente e l’itinerario poteva essere modificato a piacimento. Gli hotel prenotati erano tutti 3 stelle che non avevano niente da invidiare a quelli italiani. Per visitare la città di Ha Noi bastano 2 giorni, tra le cose più importanti ci sono il Mausoleo di Ho Chi Min, la Pagoda con un solo pilastro, il Tempio di Ngoc Son, il Tempio della letteratura. Se volete potete fare per pochi dollari un’escursione in comitiva per visitare i monumenti principali accompagnati da una guida, vi costerà pochi dollari e sono praticamente uguali a quella fatta da noi con la guida privata.

Siamo arrivati ad Ha Noi in pieno Tet, il capodanno cinese, periodo di circa una settimana che è molto divertente da un lato, disastroso per altri versi. Abbiamo alloggiato nel Quartiere vecchio al Majestic Salute, niente di eccezionale, ma in comoda posizione. Per mangiare ci siamo trovati bene al Little Hanoi 2 e al Green Tangerine. In stile locale il Red Recas.

E’ molto suggestivo camminare per la città, soprattutto nel quartiere vecchio, passeggiare anche senza meta, osservando le attività locali. Non mancherete di ammirare l’eleganza del vestito tradizionale femminile, l’ao dai , che le studentesse portano bianco. Approfittate di un giro sul ciclo, immersi nel traffico vi sembrerà di scontrarvi con gli altri mezzi ogni secondo, ma niente paura, i guidatori sono espertissimi

  • 28828 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social