Vietnam del Sud: Saigon e Phan Thiet

Salve a tutti! E' la prima volta che scrivo un resoconto, e spero di riuscire ad essere utile a chi dovesse scegliere il Vietnam come tappa di un viaggio che sicuramente sarà meraviglioso! Il viaggio era di gruppo, eravamo una ...

  • di Armega
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Salve a tutti! E' la prima volta che scrivo un resoconto, e spero di riuscire ad essere utile a chi dovesse scegliere il Vietnam come tappa di un viaggio che sicuramente sarà meraviglioso! Il viaggio era di gruppo, eravamo una sessantina di persone ed è iniziato con un volo Thai per Saigon (il suo nome è Ho Chi Minh City, ma tutti la chiamano sempre Saigon) da Roma con scalo a Bangkok (non esistono voli diretti per il Vietnam dall'Italia). Partenza alle 14.30 da FCO, arrivo a BKK dopo circa 10 ore, sosta di tre ore e proseguimento per HCM in un'ora e mezzo.

Primo consiglio: arrivati a Bangkok dopo 10 ore di volo, nell'attesa di imbarcarvi per Saigon fatevi un massaggio ai piedi nel centro massaggi dell'aereoporto, vi rimetterà in sesto! Costo: 12€ per 45 minuti, poco di più per un'ora.

Arrivo a Saigon, dritti in albergo (Hotel Equatorial, 5 stelle) e sera a disposizione...Non c'è molto da fare, meglio riposarsi e fare un massaggio per riprendersi dal jet lag (un'ora di massaggio thai o olio, circa 25US$).

Ah, la moneta corrente, oltre ai Viet Nam Dong, è il dollaro USA, mentre l'euro ancora non lo conoscono bene e ai mercatini non l'accettano (differentemente rispetto alla Thailandia); il cambio è di 16.000VND per 1$, 20.000VND per 1€, in albergo non avrete problemi ma consiglio il bancomat per non portarsi quintali di banconote da casa (commissione di 1$ per prelievo). NON cambiate mai troppi soldi, meglio 50-max100€ per volta, il potere d'acquisto è elevatissimo e non c'è molto da comprare (ad eccezione della roba taroccata, e neanche di grande qualità). Cosa utile: se alla fine della vacanza vi avanzano non troppi VND, negli alberghi potete ricambiarli in US$ prima di ripartire.

Problema numero uno di Saigon per il turista è il traffico: poche auto e biciclette, mentre ci sono milioni di motorini, che sfrecciano a tutte le ore. Se volete attraversare raccomandatevi l'anima, quindi muovetevi con regolarità senza scatti, ci penseranno loro ad evitarvi. Problema numero due sono i borseggi: mai portarsi dietro i documenti e le carte di credito, solo un po' di contanti e una fotocopia del passaporto; il resto, lasciatelo in albergo, nella cassaforte.

La lingua: differentemente da quanto si crede l'inglese è parlato poco e male, ma sono talmente ansiosi di vendervi le cose che si faranno capire. Per gli spostamenti usate i taxi, costano poco e risolvono il problema del traffico! Le escursioni da Saigon nei due giorni seguenti sono state alle gallerie di Cu Chi, usate dai Vietcong nella guerra contro gli USA, e sul delta del Mekong. Posti molto interessanti, danno l'idea di quanto spietata sia stata la guerra del Vietnam contro gli USA. Da notare che il Vietnam è stato in guerra per 50 anni, cominciando dalla seconda guerra mondiale contro i giapponesi, quindi fino al 1954 contro i francesi, al 1975 contro gli USA e fino al 1990 contro la Cambogia e per un breve periodo anche contro la Cina. Il Paese sta rinascendo economicamente, ma è sempre sotto una dittatura, che si comporta sul modello cinese (socialismo aperto al libero mercato): niente parabole né TV satellitari (gli alberghi fanno eccezione), internet point frequenti ma con siti monitorati. Alcuni cittadini ex-funzionari del Vietnam del Sud, ed i loro discendenti, godono di libertà civili limitate (né università, né diritto di espatrio), per il resto il regime offre tolleranza verso le religioni e un approccio estremamente positivo verso il turista. Importante, di questi tempi, la totale assenza di movimenti terroristici di matrice islamica, ultimamente presenti perfino in Thailandia

  • 19019 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social