City break in quel di Vicenza

Week end lungo tra i colli Euganei, le rilassanti terme e i musei della città

  • di alessia.martalo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Approfittando dei primi caldi primaverili e di un cofanetto Smartbox per il pernottamento di due notti in un hotel a nostra scelta, abbiamo optato per i bei panorami dei colli Euganei soggiornando al Resort Belvedere di Galzignano Terme, nel cuore dei colli. Partiamo da Milano e, dopo due ore di viaggio e la burocrazia del check in, nel primo pomeriggio siamo già all'Hotel Millepini di Montegrotto Terme per un lungo pomeriggio rilassante alle Terme. La giornata per fortuna è soleggiata e riusciamo a goderci al meglio anche le piscine esterne e la vasca idromassaggio. Per cena ci fermiamo all'Antica Trattoria Ballotta, a Torreglia, a 10 minuti d'auto dal nostro hotel. Mangiamo un antipasto misto, il ballottino (raviolo gigante) con scampi e crostacei e, ovviamente, il baccalà alla vicentina con polenta, per un totale di 65 euro in due.

Il giorno seguente (la domenica delle Palme) è tutto dedicato alla città di Vicenza, a circa 40 minuti dal Resort Belvedere. Prima però bisogna trovare parcheggio e, qui, non è affatto facile. La cosa migliore è dare un'occhiata al sito muoversiavicenza.it per capire dove sono dislocati i parcheggi, quali sono le relative tariffe e la vicinanza con i luoghi di interesse. Noi parcheggiamo in viale Giuriolo, a pochi passi da Piazza Matteotti e dal Teatro Olimpico.

La destinazione iniziale è però la Basilica Palladiana (bene patrimonio dell'umanità). Come apprendiamo in seguito grazie alla visita del Palladio Museum (assolutamente consigliato per gli amanti dell'architettura), il celebre architetto ha progettato la struttura circostante il preesistente Palazzo delle Regioni, con due ordini di logge classiche.

Qui visitiamo la mostra Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh, la sera e i notturni dagli Egizi al Novecento, avendo così l'opportunità di avere un forte sconto per l'acquisto della Vicenza Card (10 euro anziché 15) che permette di visitare tutti i musei civici della città.

Prima però ci dedichiamo al Museo del Gioiello, all'interno della Basilica Palladiana. È il primo museo in Europa, e uno dei pochi al mondo, interamente dedicati all'arte orafa. Al momento della nostra visita a piano terra è allestita una mostra temporanea sui gioielli del mare, tra cui il corallo.

Prima di andare a pranzo visitiamo anche il meraviglioso Teatro Olimpico, uno dei Musei Civici inclusi nella Card. Inaugurato nel 1585 su progetto di Andrea Palladio, è uno dei più antichi teatri al mondo. Ammirate le meravigliose scenografie prospettiche ispirate alle vie di Tebe, ne rimarrete estasiati e, come noi, vi chiederete se si tratta di dipinti o architettura!

Attraversiamo Corso Palladio e ci fermiamo al Bistrot del Baccalà. Il locale è sempre pienissimo (hanno circa 35-40 coperti), quindi è bene prenotare. Noi siamo fortunati e riusciamo ad "incastrarci" tra una prenotazione e l'altra. Prendiamo due antipasti da condividere, naturalmente a base di baccalà (in insalata, mantecato e in crocchetta), sarde in saor e alici marinate. Un ottimo ristorante che ci sentiamo assolutamente di consigliarvi se amate il pesce.

Dopo pranzo, torniamo su Corso Palladio, passiamo nuovamente in Piazza dei Signori per ammirare la Loggia del Capitaniato - oggi sede del Municipio - e ci dirigiamo verso il Duomo, la Cattedrale di Santa Maria Annunciata. Assolutamente da visitare anche la Chiesa di Santa Corona - al suo interno è conservata la reliquia della spina della corona di Cristo. Qui sono ospitati, tra l'altro, numerosi dipinti di grande importanza, di autori del calibro di Giovanni Bellini e Paolo Veronese, oltre che la celebre Cappella Valmarana di Palladio

  • 8198 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social