Bosnia-Erzegovina e Montenegro on the road, passando per Lubiana e Dubrovnik

Viaggio in auto a Sarajevo, Mostar e sulla costiera montenegrina, con tappe in Slovenia e Croazia

  • di puremorning1999
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ecco alcune indicazioni generali prima di passare al racconto delle singole giornate:

1. In termini di sicurezza, i paesi che abbiamo visitato ci sono sembrati assolutamente sicuri. In termini di assicurazione sanitaria, la ASL rilascia un modulo valido per i paesi dell’ex-Jugoslavia (Mod. 7 “Convenzione Italo-jugoslava sulle assicurazioni sociali”), che, congiuntamente alla tessera sanitaria italiana, consente l’accesso gratuito alla sanità locale.

2. Il periodo da noi scelto è stato davvero buono. Abbiamo avuto quasi sempre il sole, se escludiamo un paio d’ore di pioggia mentre eravamo in auto; c’è stato caldo, ma a livelli accettabili e non abbiamo visto troppi turisti, ad eccezione di Dubrovnik, circostanza questa che ci ha permesso di apprezzare maggiormente le località visitate.

3. Prezzi: in Bosnia i prezzi sono davvero bassi. Ad esempio, in B&B abbiamo speso in genere 45€ per una doppia con bagno e colazione e si riesce a cenare bene con circa 10€. In Montenegro i prezzi sono un po’ più elevati, ma ancora ampiamente accettabili. Più alti a Ljubljana e in Istria ed altissimi a Dubrovnik (e meno male che non eravamo ancora in alta stagione!). In Slovenia e Montenegro si utilizza l’Euro; in Bosnia-Erzegovina il marco convertibile ed in Croazia la kuna, ma l’Euro è generalmente accettato, anche se in Bosnia-Erzegovina gli ingressi nei musei, parchi, ecc. vanno pagati in marchi. Cambio medio: 1 KM = 0,51 €; 1 HRK = 0,13€.

4. Abbiamo utilizzato la nostra auto dall’Italia. Le strade sono generalmente buone e poco trafficate e bosniaci e montenegrini guidano comunque meglio degli italiani.

5. Alberghi: abbiamo prenotato dall’Italia solo le nostre prime due notti a Ljubljana tramite AirB&B; per le altre località prenotavamo nel corso della giornata consultando Tripadvisor e Trivago (che generalmente ci reindirizzava su Booking). Il livello dei B&B utilizzati è stato sempre molto buono, soprattutto in Bosnia-Erzegovina e non abbiamo mai avuto problemi di alcun genere.

6. Il cibo è stato ottimo e uno degli highlights del viaggio. Cevapcici e burek a Sarajevo sono stati davvero eccezionali, così come ottimo il pesce in Montenegro e Croazia.

7. Quanto alle guide, abbiamo utilizzato le Bradt sia per la Bosnia-Erzegovina - uscita molto opportunamente a fine maggio 2017 – che per il Montenegro. Molto buone entrambe. Per Ljubljana e Dubrovnik abbiamo utilizzato le Rough Guide di Slovenia e Croazia, entrambe soddisfacenti.

1° giorno

Partiamo da Padova in auto il pomeriggio del 1° giugno. Arriviamo a Lubiana circa quattro ore dopo, un po' più del previsto a causa dell'intenso traffico prefestivo. Abbiamo trovato alloggio in una casa in pieno centro con AirB&B (Tanja & Hakon Ursic, Breg 8; 107€ per due notti in un appartamento indipendente; posizione eccellente, casa carina e padrone di casa islandese simpatico). Lubiana ci sembra subito splendida: anche se siamo un po' stanchi, facciamo un giro serale, seguito da una rapida cena al caffè Romeo (Stari Trg 6, 23€ in totale; buono).

2° giorno

La visita è dedicata alla città di Lubiana. Iniziamo dal centro, per poi proseguire nella città vecchia. Il tempo è bello e ci sono molti turisti. Ci fermiamo per il pranzo al Ristorante Plecnikov Hram (Trg Francoske Revolucije 3; 19,30€, buono ed abbondante) e alla fine visitiamo il Museo della Città di Lubiana, che ospita una mostra molto interessante sulla storia economica e industriale della città, da metà Ottocento ai giorni nostri. A metà pomeriggio decidiamo di fare un giro sull'unica barca di legno disponibile sul fiume Ljubljanica (Barka Ljubljanica, 8€ a testa) e poi, presa la funicolare, arriviamo al castello, che è da non perdere. Dopo il tramonto torniamo nel centro cittadino e ceniamo velocemente sul fiume (Restavracija Paninoteka, Jurcicev Trg 3; € 28, buono). Qualche foto notturna e poi a dormire.

Lubiana, della quale sapevamo davvero pochissimo, si rivela una città molto bella e interessante. Noi abbiamo deciso di saltare quasi tutti i musei, nonostante sembrassero interessanti, per cui in un giorno siamo riusciti a vedere le attrazioni principali, ma se volete visitare anche i numerosi musei, dovreste aggiungere almeno un'altra giornata e mezzo

  • 22965 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social