Viaggio di nozze tra Australia e Fiji

South Australia, Victoria, outback, Queensland, New South Wales e tappa finale alle Fiji per un tour lungo strade panoramiche alla scoperta di paesaggi unici e per un relax in riva al mare da favola di Matamanoa

  • di Gianadi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Premessa

Il racconto di questo viaggio è il frutto di quasi un anno di lavoro di organizzazione e programmazione. Essendo il nostro viaggio di nozze, non abbiamo fatto i conti sui centesimi come spesso ci capita ma non abbiamo neanche esagerato con le spese: diciamo che l’Australia non è un Paese a buon mercato ma non è nemmeno la Norvegia… una via di mezzo di alta qualità se si considera il benessere diffuso e l’estrema organizzazione in tutti gli ambiti quotidiani. Viaggiare in Australia, sebbene dall’altra parte del mondo, sotto tanti punti di vista ti fa sentire a casa: sicura, pulita, efficiente…un viaggio che in solitudine non rappresenta nessuna criticità…

Trasporti: volo intercontinentale con Singapore Airlines per Adelaide via Singapore, voli interni Qantas e Virgin Australia… tutto perfetto. Per i kilometri interni abbiamo noleggiato una Nissan Qashqai con cambio automatico: utile soprattutto perché purtroppo per noi in Australia si guida a destra… Adelaide e Melbourne ha i trasporti urbani gratuiti mentre a Sydney sono a pagamento ma veramente completi ed efficienti…

Tour: ci siamo appoggiati ad agenzie locali per i vari tour in giornata e perle visite in posti particolari come Uluru o la Penguin Parade… tutte le agenzie che abbiamo scelto sono state professionali al massimo e sempre molto disponibili…

08-09/05/2016 LA PARTENZA

Ancora un po’ assonnati dalla notte precedente, finalmente è arrivato il giorno più attesa dopo il nostro matrimonio: oggi si parte per il viaggio di nozze… evviva!

Arriviamo con largo anticipo a Malpensa per mangiare una vera pizza prima di 1 mese di astinenza…imbarcati i bagagli la hostess ci “regala” il terzo posto libero su tutti e due i voli che effettueremo di li a poco (CONSIGLIO: se vi organizzate il viaggio di nozze senza agenzia viaggi, chiamate direttamente il call center della compagnia aerea per chiedere un trattamento speciale: a noi hanno portato una torta nuziale e un cocktail a metà volo più un gadget ricordo)…meglio di cosi!!! Il piano del volo prevedere 13 ore di scalo a Singapore che abbiamo già deciso come sfrutteremo: visita al Singapore zoo al mattino e alla città nel pomeriggio…il volo per Singapore tra stanchezza post matrimonio e orario notturno passa veloce e in un attimo ci ritroviamo nel caldo tropicale di Singapore… lo zoo è sensazionale: sia come location, che come strutture ma anche come varietà di specie… mia moglie è contraria agli zoo ma questo fa davvero eccezione: nessuna gabbia, spazi molto ampi, animali vivaci…anche il River Safari è molto bello ma lo zoo principale merita di più… terminato il giro allo zoo, il taxi ci porta in centro dove mangiamo dello street food hainanese e poi visitiamo l’immancabile Marina Bay Sands e il gardens by the bay… città futuristica Singapore: davvero sorpresi e stupiti di quanto una città tropicale possa essere cosi ben tenuta e organizzata…alla sera, stremati dal caldo e dalla stanchezza, torniamo all’aeroporto dove mangiamo dell’altro street food ( a proposito: l’aeroporto di Singapore merita di per se una visita…spettacolare!!) e ci prepariamo per decollare alla volta di Adelaide…

10/05/2016: ADELAIDE

Atterrati ad Adelaide di prima mattina, recuperiamo i bagagli e in taxi arriviamo in hotel dove ci riposiamo un po’ per davvero: qualche ora di sonno prima di passare il pomeriggio tra il centro città e Glenelg, località sull’oceano con ristoranti e spiagge…carina ma molto ventosa e fredda…(abbiamo scelto questa stagione perché va più o meno bene per tutte le località che vogliamo visitare: essendo l’Australia un continente, le zone climatiche sono molto differenti e quindi se non si fa attenzione alla scelta del periodo si capita in inverno al sud e in estate al nord…quindi freddo da una parte e piogge dall’altra… a noi tutto sommato è andata bene: autunno molto mite (qualche pioggia ma niente di che) al Sud e caldo secco al nord…)

Abbiamo cenato presso un ristorante greco (visitate il mio profilo di Tripadvisor per le recensioni dei locali) e poi dopo 4 passi sul lungomare torniamo in hotel…

11/05/2016: CLELAND WILDLIFE PARK

La voglia di visitare l’Australia ha la meglio sugli stravolgimenti del fuso: dormiamo poco e male ma siamo carichi il giusto per visitare Cleland… è un parco naturalistico dedicato alla fauna autoctona, i cui incassi sono destinati alla ricerca e alla salvaguardia delle specie australiane…non pensavamo fosse bello cosi: i canguri del parco sono liberi, ci si può avvicinare e accarezzarli, dargli da mangiare e coccolarli come fossero caprette…emozioni forti!!! Inoltre è uno dei pochi parchi in Australia a dare la possibilità ai turisti di abbracciare i Koala (anche se per 30$)…tutto bellissimo!! Giornata memorabile…

Alla sera troviamo un localino molto caratteristico che serve formaggi e vini…alla grande!!!

12/05/2016: MCLAREN VALE

Noleggiamo la macchina e iniziamo il viaggio verso sud direzione Kangaroo Island ma con tappa alla Mclaren Vale: area vinicola importante dove visitiamo qualche cantina e passeggiamo in mezzo ai vigneti… molto bella l’area e ottimi i rossi…qualità non inferiore ai nostri vini o a quelli francesi… mangiamo in una cantina e ne passiamo in rassegna 5…un po’ allegri ci dirigiamo a Cape Jervis dove ci attende il traghetto per Kangaroo Island: mare molto mosso e il crepuscolo non ci fanno apprezzare la traversata ma arrivati sull’isola il tramonto è da brividi…mangiamo qualcosa nell’hotel di fianco al nostro e poi a dormire…il giorno dopo sarà molto impegnativo…

13/05/2016 KANGAROO ISLAND

Sveglia all’alba e colazione veloce: oggi abbiamo tanto da vedere e poco tempo da perdere! Purtroppo un giorno solo a Kangaroo Island ci costringe a essere molto attenti alle scelte dei luoghi da visitare e alle tempistiche: l’isola è lunga 150 km e i luoghi di interesse sono quasi all’estremo opposto rispetto a dove attracca il traghetto…quindi prima di giungere a destinazione abbiamo 2 ore di macchina…l’isola è selvaggia e meravigliosa: decidiamo di fermarci a Seal bay per vedere la colonia di leoni marini e poi di visitare per bene il parco nazionale di Flinders Chase: dapprima visitiamo le Remarkable Rocks e l’Admirals Arch e poi scegliamo un percorso di 3 ore nella riserva…non è facile trovare le parole giuste per descrivere quante cose abbiamo fatto e visto in questa giornata: panorami infiniti, onde altissime, un deserto di sabbia finissima, koala e canguri in libertà, uccelli stranissimi, foche…kangaroo island offre una sintesi di Australia in pochi chilometri…rimarrà uno dei giorni più belli della vacanza…in serata il traghetto ci riporta sul continente e dopo 1 ora di macchina raggiungiamo Victor Harbor dove dormiamo la notte…

14/05/2016: VICTOR HARBOR-PORTLAND

Il giorno più lungo…600 km di costa non propriamente esaltanti ma comunque godibili considerato anche che in 8 ore abbiamo trovato forse 30 macchine…dalla costa di Coorong fino a Mount Gambier i paesaggi sono infiniti e le distese di pascoli immense…ci siamo goduti il viaggio anche se dopo un po’ non vediamo l’ora di arrivare…Portland è una bella cittadina con due stupendi punti panoramici (Cape Nelson e Bridgewater Blueholes) da cui in periodi dell’anno ben definiti si possono osservare le balene dalla costa… però è ancora presto per vederle in quanto arrivano a luglio e quindi ci godiamo i panorami…

15/05/2016 GREAT OCEAN ROAD

Oggi è il giorno dei giorni: almeno per quanto riguarda il Sud dell’Australia…oggi è il giorno della Great Ocean Road! Partiamo da Portland e non vediamo l’ora di vedere lo spettacolo che ci aspetta…kilometro dopo kilometro ci avviciniamo alla ambita meta ma sono solo gli ultimi 50 kilometri a ripagare delle ore di macchina: vedute mozzafiato della scogliera ci regalano emozioni intense..vento forte, onde alte, cielo terso… cosa desiderare di più? Ci fermiamo in tutti i viewpoint sulla strada e piu ci avvicianiamo ai 12 apostoli più sale l’adrenalina… siamo felicissimi dei panorami oceanici che si aprono dietro a ogni curva…raggiunto il centro visitatori decidiamo di fare il giro in elicottero: mai 100 $ spesi meglio…15 minuti di pelle d’oca… consigliatissimo!!! Terminato il giro in elicottero giriamo prima le passerelle sulla scogliera, poi scendiamo sulla spiaggia, poi risaliamo nuovamente sulle passerelle… vorremmo che oggi non finisse mai…perchè oggi ti spiega quanto è bello viaggiare…

Riprendiamo la macchina e facciamo altre 2 ore di macchina con destinazione la graziosa e profumata Lorne…in un insenatura della frastagliata e ripida costa sorge questo grazioso paesino ricco di vita notturna e ristoranti… e pieno di eucalipto…cena e meritatissimo riposo…

16/05/2016: PHILLIP ISLAND

Tragitto per phillip Island attraversando tutta Melbourne…un po’ caotica e trafficata ma in 4 ore siamo a destinazione…bella Phillip Island! Verde, tranquilla, rilassante, naturalistica…decidiamo di mangiare qualcosa a Cowes (piena di localini) e poi di andare a vedere il Koala Conservation Centre…la voglia di vedere questi animali non finisce mai e questo parco merita un ora del vostro tempo…poi passeggiamo in spiaggia e visitiamo il centro visitatori della Pinguin Parade in attesa che i simpatici pennuti ci diano il caloroso benvenuto…abbiamo fatto l’escursione per vederli dalla spiaggia ma il tempo non è dei migliori quindi la guida (veramente preparata e entusiasta del proprio lavoro) ci attrezza di occhiali a infrarossi e cuscino ma ci fa accomodare sulle tribune vicino alle altre persone…che sfortuna (le tribune sembrano uno stadio…però tutto molto ben fatto, e soprattutto come tutto in Australia ben tenuto)…che emozione vedere i pinguini nani passare sotto i nostri piedi incuriositi e per niente impauriti…ce ne sono tantissimi e fanno un baccano incredibile ma vederli dal vivo cosi vicino ripaga tutto il viaggio fatto fin qui…

17/05/2016: MELBOURNE

Torniamo a Melbourne e lasciamo la macchina dopo quasi 2000 km in 5 giorni…oggi giornata dedicata a shhoping e Melbourne…città piccola ma ben fatta e gradevole per passeggiare e riposarsi dopo tutti i km dei giorni scorsi…alla sera decidiamo di cenare nel ristorante Vue de Monde in cima alla Rialto Tower: costa molto cara ma credetemi che sarà una di quelle esperienze che vi ricorderete a vita… cenare a 500 metri d’altezza con piatti talmente strani da essere difficili da capire…

18/05/2016 ALICE SPRINGS

Incomincia la seconda parte di viaggio…si parte per l’outback! Volo per Alice Springs e arrivo nell’infinito rosso del deserto australiano…decisamente da vedere! L’impatto è forte, fa caldo nonostante la stagione sia mite e il tempo nuvoloso, le ore di aereo presentano un paesaggio omogeneo e ancestrale…rosso dovunque con macchie verdi…difatti poi ci spiegano che in realtà l’outback è un finto deserto perché di verde un po’ se ne trova…un po’ come il bush sudafricano. Arriviamo in hotel e poi usciamo a fare 4 passi per la cittadina che di per se è molto turistica ma carina. Mangiamo qualcosa e incontriamo per la prima volta gli aborigeni: nascondono nel loro sguardo i soprusi e il rifiuto per la società…e la stessa sensazione mi rimarrà per tutto il viaggio. Nel pomeriggio abbiamo prenotato un escursione al Kangaroo Sancturary: vale assolutamente la pena… bello, vero, emozionante. Tenere i canguri appena nati in braccio poi è davvero molto molto bello…3 ore di passeggiata alla scoperta di questi animali tanto belli quanto strani…

19/05/2016: ULURU

Altro giorno dei giorni… oggi raggiungeremo dopo 6 ore di pullman Uluru! Passiamo le ore in viaggio nel deserto a immaginare cosa ci aspetta al nostro arrivo… e abbiamo ragione a essere agitati. Uluru è definitivamente il posto più unico e raro che abbiamo visto: una montagna in mezzo al deserto… un icona aborigena, fonte di vita e cultura per qualsiasi umano abbia mai vissuto in questa terra deserta e quasi impossibile da abitare…visitiamo bene tutta la montagna e poi al tramonto beviamo un aperitivo con vista Uluru mentre il sole sorge e colora di rosso il cielo… anche se con qualche nuvola di troppo non dimenticheremo mai quanto abbiamo avuto la fortuna di vedere…alla sera abbiamo fatto il BBQ fai da te in un resort di Yulara…divertente e gustosa come idea…

20/05/2016: KATJA TJUTA

Ci alziamo alle 4 per andare a vedere l’alba…e nonostante le nuvole tenebrose, l’alba ci regala qualche minuto di rosso fuoco…come se qualcuno avesse acceso un barbecue lungo tutto l’orizzonte…rimaniamo esterrefatti! La mattinata prosegue con la visita al sito di Katja Tjuta, bellissimo anche dopo aver visto Uluru…a malincuore riprendiamo il pullman e torniamo ad Alice springs…oggi come non mai ci sentiamo più ricchi…

21/05/2016: DESERT PARK-DAINTREE

Prima che l’aereo ci porti nel nord tropicale, trascorriamo l’ultima mattinata di deserto al Desert Park di Alice Springs, caro ma molto interessante soprattutto perché ricrea in poco spazio tutti i possibili ambienti che si possono trovare nel deserto australiano…ed è possibile vedere oltre alla flora anche la fauna autoctona: canguri, dingo(che si vedono spesso anche in libertà nella periferia di Alice Springs), serpenti, roditori, uccelli di ogni genere e il raro diavolo spinoso.

Nel pomeriggio prendiamo l’aereo per Cairns dove ad attenderci, oltre alla macchina a noleggio, c’è anche una bella tempesta tropicale… benvenuti al Nord!

In serata decidiamo di percorrere i kilometri che separano Cairns da Daintree dove trascorreremo l’intera giornata successiva: il viaggio è stato abbastanza turbolento causa tempesta e per poco non finiamo nel fiume…non si vedeva niente dalla pioggia… arrivati a daintree ci rechiamo al Daintree Wilderness Lodge (molto caro ma molto molto bello) e proviamo a dormire mentre il rumore fortissimo della pioggia incessante prova a ricordarci dove siamo finiti…

22/05/2016: DAINTREE - CAIRNS

Al mattino piove ancora e ci dicono che la strada per tornare a Cairns rimarrà chiusa fino a che non smetterà di piovere…ha davvero piovuto tantissimo! Rivediamo il programma originale che prevedeva giro in barca e camminata nella foresta primordiale e decidiamo di fare lo stesso il giro in barca ma di non fare la camminata nella foresta causa pioggia eccessiva…in alternativa visitiamo il Daintree Discovery Center, dove si può camminare su passerelle costruite in mezzo agli alberi e girovagare per i vari percorsi sperando di vedere il casuario (noi non siamo stati fortunati in questo caso)…Daintree vale veramente il viaggio per arrivare fin qui: è proprio come essere a Jurassic Park! Verde intenso, fiumi,valli, montagne ma tutto rigorosamente umido e verde…natura allo stato puro…nel giro in barca riusciamo a vedere due coccodrilli adulti…anche il panorama dalla barca non è male…dopo pranzo riprendiamo la macchina, un po’ impauriti dal tempo, e torniamo a Cairns dove lasciamo la macchina all’aeroporto e ci facciamo accompagnare in hotel

  • 24142 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social